Treviso: caso Corbett, prime reazioni. Gracis: “Ha fatto una grande sciocchezza”. Pillastrini: “Sono esterrefatto”

Treviso: caso Corbett, prime reazioni. Gracis: “Ha fatto una grande sciocchezza”. Pillastrini: “Sono esterrefatto”

Commenta per primo!

La notte non ha ancora portato consiglio in casa Treviso, la positività alla cannabis di LaMarshall Corbett in occasione del match del 7 novembre contro Brescia ha letteralmente levato il sonno a dirigenti e giocatori della Dè Longhi capolista, oggi investita da un autentico quanto inatteso terremoto.

“È una notizia che ci ha sorpresi tutti – commenta il DS biancoblù, Andrea Gracis ai colleghi del “Corriere del Veneto” – dobbiamo organizzare le idee e capire come muoverci. E chiaro che dovremo sentire che cosa avrà da dirci il giocatore, che comunque ha fatto una grande sciocchezza. Come abbiamo detto anche nel comunicato, qualsiasi decisione sarà presa nell’interesse di Treviso Basket”.

Coach Stefano Pillastrini, ai taccuini del “La Tribuna di Treviso”, confessa che non ne sapeva nulla: “Lo apprendo da voi, cado letteralmente dalle nuvole. Sono del tutto esterrefatto ed incredulo, stiamo parlando, per come lo conosco, del ragazzo più perfetto che ci possa essere. Resto dell’idea che non si tratti del peggior reato del mondo, ma evidentemente esistono delle regole che, come tali, devono essere rispettate. Altro non posso dire”.

Naturalmente ora si dovrà attendere l’esito delle controanalisi, presumibilmente le eventuali sanzioni arriveranno in tempi non brevissimi e comunque riguarderanno solo il giocatore, non la squadra, nel senso che il successo di Treviso Basket a Brescia non dovrebbe essere messo in discussione. Nelle prossime ore sono comunque attese comunicazioni ufficiali più precise da parte della società: probabile la sospensione immediata del giocatore fin dalla prossima partita, in casa contro Legnano, in attesa che l’intero iter proceda.

È evidente che nel caso Corbett venisse squalificato (potrebbero andare dai tre ai sei mesi), Treviso dovrà tornare sul mercato. Tra l’altro reperire un sostituto non sarebbe semplice e non soltanto per la necessità di individuare un giocatore dalle caratteristiche tecniche simili. Il mercato di A2 è chiuso fino a gennaio ma ciascuna società può operare nel frattempo una singola variazione al roster usufruendo di un tesseramento-jolly. L’eventuale nuovo straniero però andrebbe pescato in ambito europeo: il club ha esaurito i due visti a disposizione concessi dal Coni tesserando i suoi attuali americani Powell e Corbett.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy