Treviso strabiliante, per Bergamo non c’è scampo

Treviso strabiliante, per Bergamo non c’è scampo

Gran prova dei ragazzi di Pillastrini.

Commenta per primo!

De’ Longhi Treviso – Bergamo 88-54 (17-15, 22-12, 30-13, 19-14)

De’ Longhi Treviso: Michele Antonutti 26 (7/10, 4/4), John Brown 19 (8/16, 0/0), Bernardo Musso 14 (1/2, 4/6), Matteo Imbro’ 10 (1/2, 2/6), Matteo Negri 9 (1/3, 1/3), Gherardo Sabatini 6 (0/4, 1/2), Davide Bruttini 2 (1/1, 0/0), Simone Barbante 2 (1/4, 0/0), Lorenzo De zardo 0 (0/2, 0/0), Eugenio Rota 0 (0/0, 0/1), Federico Poser 0 (0/0, 0/0), Aleksa Nikolic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 19 – Rimbalzi: 38 14 + 24 (John Brown 8) – Assist: 20 (Matteo Imbro’ 5)

Bergamo : Nicolo Cazzolato 20 (4/5, 3/6), Gelvis Solano 12 (3/7, 1/7), Michele Ferri 7 (1/2, 1/3), Giulio Mascherpa 7 (3/7, 0/3), Luigi Sergio 3 (0/3, 1/4), Giovanni Fattori 3 (0/2, 1/3), Davide Bozzetto 2 (1/2, 0/0), Edoardo Magni 0 (0/0, 0/0), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0), Simone Ricci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 21 3 + 18 (Davide Bozzetto 7) – Assist: 10 (Michele Ferri

La De’ Longhi vince e convince all’esordio casalingo: dopo un primo quarto di studio, Antonutti e Brown tramortiscono gli ospiti, il primo con i suoi mortiferi tiri dalla distanza, il secondo con balzi da campione. Serviva un successo e Treviso lo ha trovato nel migliore dei modi.

LA CRONACA

Esordio stagionale al Palaverde per una De’ Longhi ancora incerottata: Fantinelli è fermo ai box per un problema al piede e Nikolic in panchina solo per onor di firma. Va peggio a Bergamo, che in settimana ha perso Sanna per una frattura al mignolo della mano destra e il centro titolare Bergstedt per un problema al piede. Pillastrini parte con Imbrò, Musso, De Zardo, Antonutti e Brown. Ciocca risponde con Ferri, Solano, Cazzolato, Sergio e Bozzetto.

Polveri bagnate in avvio per TVB, così ne approfittano Sergio e compagni per un blitz esterno (0-6) consolidato da un Cazzolato ispirato da tre (3-9). TVB ha bisogno di una scossa, e allora ci pensa il gaucho, Bernardo Musso, che prima in penetrazione, poi dalla distanza imbuca otto punti consecutivi e riporta avanti i suoi. Il pubblico comincia a far salire i decibel e Antonutti fa valere la sua solidità a livello offensivo: TVB conclude un primo quarto di studio avanti per 17-15 grazie a Bruttini.

Un Brown impreciso nella prima frazione inizia a scaldare i motori e a decollare oltre il ferro, ma soprattutto a catturare rimbalzi in attacco. La resistenza di Bergamo dura poco: Cazzolato la tiene in partita fino al 22-22, poi un parziale tremendo di 14-0 indirizza l’inerzia del match in favore della De’ Longhi. Protagonista indiscusso, Michele Antonutti, un’autentica sentenza dall’arco con tre triple a segno su altrettanti tentativi e 17 punti a bersaglio già a metà gara (7/10 complessivo dal campo). Ma molto bene tutta la De’ Longhi, che inizia a mostrare quella tenuta difensiva tanto desiderata da coach Pillastrini. Bergamo sblocca il punteggio con Ferri dopo un’eternità e trova un’altra bomba con Cazzolato che tiene accese le speranze per la ripresa.

Bergamo prova a spingere sull’acceleratore, ancora con Cazzolato da tre e riporta il vantaggio alla doppia cifra secca. Ma la De’ Longhi non ha assolutamente intenzione di far tornare in partita gli orobici e piazza un 9-0 con Imbrò, Antonutti e Brown che tramortiscono gli ospiti. Bergamo è alle corde, Antonutti trova la quarta tripla della serata e Musso lo imita per un vantaggio che si dilata progressivamente fino al +29 di fine quarto. L’ultima frazione serve solo a ritoccare gli score. Treviso spinge senza sosta e arriva fino al +36 (79-43, ancora Antonutti), con spazio anche per i giovani Barbante, Poser e Rota.

Una vittoria con ampio e convincente margine per la De’ Longhi che ora guarda con più ottimismo alla trasferta di Piacenza, prima di tornare tra le mura amiche per il doppio impegno casalingo contro Forlì (il 22) e Montegranaro (il 29).

FONTE: Uff. Stampa Treviso Basket 2012

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy