Treviso – Trieste, è tempo di derby: sfida affascinante e mai banale al PalaVerde

Treviso – Trieste, è tempo di derby: sfida affascinante e mai banale al PalaVerde

Commenta per primo!

Treviso – Trieste non è mai una partita come tutte le altre, vuoi per gli storici scontri del passato, vuoi per la rivalità tra le due tifoserie che aspettano da settimane questo incontro; la De Longhi arriva da due sconfitte consecutive e vuole sfruttare il fattore campo per tornare ad avvicinarsi alla vetta della classifica; la Pallacanestro Trieste non ha ancora mai vinto in trasferta e l’occasione di domenica sembra ghiotta anche se parecchio complicata.

La De Longhi Treviso deve ritornare a vincere da subito; davanti ai propri tifosi deve ripartire dalle sue certezze. Si riparte da La’Marshall Corbett miglior marcatore della A2 girone est con i suoi 20,5 punti di media a partita e da Marshawn Powell (13,9 punti e 6,4 rimbalzi di media); Matteo Negri è il terzo marcatore trevigiano con 9,4 punti di media, seguito a ruota da Matteo Fantinelli con 9,1 punti di media (per lui anche 5,5 rimbalzi di media). Sotto le plance dietro a Powell c’è Ancellotti con 6,3 rimbalzi di media a partita. Ma al di là dei numeri, sarà fondamentale lo spirito da battaglia che verrà messo sul parquet e la spinta dei sostenitori di casa potrà essere decisiva.

La Pallacanestro Trieste riparte da alcune certezze: la leadership di Andrea Pecile (12,5 punti di media a partita) e l’energia di Jordan Parks (16,6 punti e 7,3 rimbalzi di media a partita); oltre a questo, lo spirito guerriero che però al momento è mancato nelle partite esterne; i tifosi giuliani al seguito dovranno provare con il loro calore a dare una mano alla giovane formazione di coach Dalmasson. In queste prime otto giornate i biancorossi hanno dimostrato che quando giocano di squadra e con grinta per tutti e quaranta i minuti possono battere chiunque, anche se non sono ancora riusciti a farlo in trasferta e non sarà facile farlo proprio a Treviso.

Palla a due domenica alle 18 al Palaverde di Treviso; arbitreranno Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG), Pasquale Pecorella di Trani (BT) e Michele Capurro di Reggio Calabria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy