Trieste-Matera, al PalaRubini va in scena la prima di coach Gresta

Trieste-Matera, al PalaRubini va in scena la prima di coach Gresta

ARIA DI CAMBIAMENTO NELLA CITTÀ DEI SASSI – La Bawer Matera si prepara alla trasferta di Trieste con l’intento di interrompere la striscia di sconfitte consecutive e lo fa per la prima volta con coach “Gigio” Gresta, scelto dalla società lucana dopo l’esonero di Giulio Cadeo, causato non dalla mancanza di punti in classifica (considerando il livello piuttosto elevato delle squadre affrontate finora, Mantova e Treviso su tutte), bensì dalla mancanza di gioco e di concentrazione in determinati momenti dei match, in particolare negli ultimi quarti. Alla Bawer servirà la giusta voglia di riscatto per affrontare una trasferta assolutamente non facile, con gli elementi del roster bianco-azzurro che dovranno adattarsi al meglio fin da subito agli schemi e alla mentalità che saranno richiesti dal nuovo coach e dovranno evitare ulteriori cali psicologici durante il prosieguo dell’incontro, seguendo l’esempio di capitan Guarino, che la scorsa domenica ha dato il massimo fino all’ultimo (mettendo a referto 25 punti con 10/12 al tiro) guadagnandosi l’ovazione del PalaSassi. Inoltre coach Gresta potrà contare su: Daniele Mastrangelo (proveniente proprio dalla Pallacanestro Trieste) che finora ha dimostrato di essere concreto sia in fase difensiva, recuperando 1.4 palloni di media, che in fase offensiva, andando tre volte su cinque in doppia cifra; Stan Okoye dovrà riscattare l’opaca prestazione di domenica scorsa (11 punti tirando però con il 3/12 dal campo). Infine un’ultima nota positiva per i bianco-azzurri riguarda il rientro di Ashley Hamilton, che è stato costretto a saltare il match contro Mantova a causa di un risentimento muscolare.

TRIESTE, SI PUNTA ALLA TERZA VITTORIA IN QUATTRO PARTITE – La truppa di coach Dalmasson ha una vittoria di vantaggio rispetto alla Bawer, grazie a una buona reazione avuta dopo aver perso le prime due partite e con la quale ha ottenuto altrettante vittorie (entrambe tra le mura amiche). Nonostante ciò i triestini sono reduci da un passo falso in quel di Recanati, dove si sono fatti sorprendere da Adam Sollazzo e compagni. Il quintetto base propone la coppia formata da Andrea Pecile e Stefano Bossi in cabina di regia. Il veterano Pecile è tornato nella sua città natale dopo due stagioni passate in massima serie a Pesaro e Capo d’Orlando. Fanno parte del suo bagaglio di esperienza le 78 presenze in nazionale maggiore tra il 2000 e il 2006. In queste prime uscite stagionali ha segnato 10.6 punti di media tirando col 50% da due e col 38% da tre. Stefano Bossi, anch’egli triestino di nascita, reduce da una stagione con la maglia della Lighthouse Trapani, in questo avvio di stagione sta litigando con le percentuali al tiro, soprattutto dall’arco (3/21, 14%). 5 punti in 21 minuti di utilizzo sono le sue medie prodotte finora. Le posizioni di 3 e 4 sono occupate dalle prime due opzioni offensive della squadra: il rookie Jordan Parks sta dimostrando di avere punti nelle mani e buone abilità atletiche. Il prodotto di NC Central sta mantenendo buone medie, 14.8 punti e 5.2 rimbalzi ad allacciata di scarpe; le statistiche di Hristo Zahariev dicono medie piuttosto simili a quelle di Parks (12.2 punti conditi da 5.6 rimbalzi e 1.6 assist). Sotto le plance lavora Vincenzo Pipitone, classe ’94 di scuola Reyer Venezia e reduce da un paio di stagioni con la Pallacanestro Ferrara. Il sesto uomo è molto conosciuto in terra lucana: Aristide Landi è nativo di Potenza, città dove ha mosso i primi passi nel mondo della pallacanestro, prima di approdare nel vivaio della Virtus Bologna, società con la quale ha esordito in massima serie. Completano le rotazioni i due confermati, Roberto Prandin e Andrea Coronica, oltre ad un altro ex di giornata, Lorenzo Baldasso, e Matteo Canavesi, che dopo la solida stagione in Serie B con la Dynamic Venafro ha compiuto il salto di categoria.

Riuscirà coach Gresta a vincere al debutto sulla panchina di Matera? O Trieste otterrà la sua terza vittoria casalinga di fila? La parola va al campo.

Appuntamento domenica 8/11 alle 18.00 al PalaRubini di Trieste.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004-BAWER MATERA

Arbitri: Radaelli di Rho (MI), Barone di Castel Mella (BS) e Chersicla di Oggiono (LC).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy