Trieste sfida una Legnano già salva per blindare i playoff

Trieste sfida una Legnano già salva per blindare i playoff

Trieste,a cui basta una vittoria per avere la certezza matematica di disputare i playoff,ospita una Legnano che nell’ultimo turno ha conquistato la salvezza

Commenta per primo!

Domenica 17 aprile,per la ventinovesima (e penultima) giornata del campionato di A2 girone est,al PalaTrieste i padroni di casa dell’Alma-Agenzia per il lavoro ospitano la EuroPromotion Legnano. Le due squadre,che all’andata hanno dato vita a uno dei match più emozionanti della stagione (vinto rocambolescamente da Trieste a un decimo di secondo dalla sirena finale) affronteranno questo match da due situazioni totalmente diverse. Trieste è sesta in classifica,in piena zona playoff,e ha la possibilità di poter salire ulteriormente di posizione,ma la priorità per la squadra friulana è innanzitutto quella di blindare la propria partecipazione agli stessi playoff,partecipazione che non è ancora matematica,considerando che i punti di vantaggio sulla nona squadra in classifica,ovvero Ravenna,sono solamente due. Per Trieste quindi l’imperativo è vincere. Per l’Alma anche solo mantenere i due punti di vantaggio su Ravenna con poi un solo turno da disputare significherebbe avere la certezza dei playoff,perchè contro la squadra romagnola Trieste gode degli scontri diretti favorevoli. Ferrara e Treviglio,rispettivamente decima e undicesima in classifica,possono ancora pareggiare Trieste in classifica distando solo quattro punti,ma i friulani godono degli scontri diretti favorevoli anche con queste due squadre,e per questo devono guardarsi solo da Ravenna.

Legnano invece nell’ultimo turno ha conquistato la salvezza matematica ottenendo una grande vittoria casalinga contro Imola e quindi certamente onorerà il match contro Trieste ma è facile prevedere che la squadra di coach Ferrari possa subire un classico calo di intensità dopo tanti sforzi e tanti scontri diretti per la salvezza nelle ultime settimane. Le maggiori motivazioni di Trieste potrebbero dunque prevalere su una Legnano felice per la salvezza e ormai tranquilla.

I friulani,reduci da tre vittorie consecutive (l’ultima molto netta in casa contro Jesi) e sei nelle ultime sette gare disputate,per vincere il match avranno bisogno del consueto apporto in termini di punti da parte dei suoi migliori realizzatori,ovvero Parks (16.7 punti a partita,17 contro Jesi) e Nelson (13.2,e nell’ultimo turno 15). Serviranno poi i rimbalzi di Parks (migliore dei suoi anche per questa voce,con 9.7 a partita) e gli assist di Nelson (4.4 di media). Ma la vera chiave per vincere sarà la concentrazione. Se la squadra di coach Dalmasson riuscirà a non sottovalutare l’avversaria e non considerarla già battuta perchè appagata,allora potrà certamente fare sua la partita.

Legnano come già detto si presenterà al PalaTrieste con la salvezza già acquisita e quindi non necessariamente con il coltello tra i denti,però avrà il vantaggio di poter disputare il match con la mente libera,senza pressioni e per divertirsi,e questo potrebbe essere un vantaggio per i Knights,che cavalcando proprio la serenità post salvezza acquisita potrebbero tentare il colpaccio esterno. Coach Ferrari spera di recuperare Pacher dall’infortunio che gli ha fatto saltare le ultime partite,e sicuramente disporrà del sensazionale Raivio,autore contro Imola di una partita da fantascienza,da 32 punti,con 9/12 da due,3/4 da tre,5/5 ai liberi,7 rimbalzi e una leadership incredibile distribuita per tutta la partita. Lo statunitense è stato una delle migliori sorprese di questo campionato,dimostrandosi giocatore all around,con 17.8 punti,8 rimbalzi,3.8 assist di media e una grandissima continuità per tutta la stagione. Nel match contro Imola ha molto ben impressionato anche Sacchettini,partito in quintetto e autore di una grande prova di sostanza sotto i tabelloni. Assieme a lui anche Laudoni è piaciuto molto nell’ultimo match,perchè ancora una volta ha giocato con gran spirito di squadra e inoltre ha messo in campo una grande intensità,impreziosita da 8 punti e 6 rimbalzi.

Trieste potrebbe iniziare il match con Bossi playmaker,Nelson guardia,Parks,Baldasso e Pipitone,con pronti a subentrare dalla panchina con ampio minutaggio Canavesi come ala grande e Pecile e Prandin come playmaker e guardia.

Legnano,se Pacher sarà ancora indisponibile,potrebbe riproporre invece lo starting five che ha affrontato Imola,con Palermo playmaker,Raivio guardia,Laudoni e Maiocco ali e Sacchettini centro,con pronti a subentrare Navarini come backup di Palermo,Martini come ala piccola e all’occorrenza guardia e Fattori come centro.

La palla a due è prevista per le 18,e lo spettacolo è garantito.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy