Trofeo Matteo Bertolazzi – Brilla Kerron Johnson, Pistoia batte Udine

Trofeo Matteo Bertolazzi – Brilla Kerron Johnson, Pistoia batte Udine

Senza Auda e Peak finisce comunque 85-73, con 22 punti di Kerron Johnson.

di La Redazione

Oltre 1000 persone hanno partecipato alla presentazione della OriOra Pistoia stagione 2018/19. A fare da importante cornice all’evento, organizzato dall’associazione Seven For You, è stata la gara (a scopo benefico) fra i biancorossi e Udine, valida per il II Trofeo Matteo Bertolazzi – Città di Pistoia.

Per la cronaca, la formazione di coach Ramagli (evidentemente appesantita dai carichi di lavoro e priva di Auda e dell’indisposto Peak) si è imposta con il puteggio di 85-73 sulla compagine friulana, bissando così il successo della stagione scorsa (ottenuto allora contro Siena) e guadagnandosi gli applausi del pubblico presente che ha potuto osservare per la prima volta i tanti volti nuovi giocare sul parquet del PalaCarrara.

La serata è iniziata con le parole di Gianluca Della Rosa, che ha chiesto al pubblico di stare sempre vicino alla squadra, e dell’applauditissimo “ex” Riccardo Cortese (“è sempre un enorme piacere tornare qui”), poi spazio al basket giocato, con Kerron Johnson autore di un paio di giocate che hanno infiammato il PalaCarrara e con il presidente Massimo Capecchi chiamato a salutare il pubblico e a fare il suo personale in bocca al lupo alla squadra nell’intervallo. “E’ un anno di grandi novità, sicuramente impegnativo -ha affermato Capecchi- ma siamo convinti di aver lavorato nella giusta direzione. In bocca al lupo ai ragazzi e allo staff, con la certezza che questo meraviglioso pubblico non farà mai mancare il suo calore”. E’ stato poi Roberto Maltinti a ricordare Matteo Bertolazzi (“un capitano eccezionale in un gruppo eccezionale”), guadagnandosi gli applausi convinti del PalaCarrara. Dopo il saluto dell’assessore allo Sport, Gabriele Magni, via al secondo tempo della partita: Udine fa la voce grossa nel terzo periodo (16-25 il parziale a favore degli ospiti, con la OriOra che si ferma a un modesto 4/15 dal campo). I biancorossi, grazie a Bolpin, impattano a quota 71 a inizio di quarto periodo, poi allungano con Kroubally e Kerron Johnson. Udine, che si è mostrata comunque una validissima avversaria, sporca le proprie percentuali in attacco e si pianta, anche perché Pistoia difende con grande intensità: i soli quattro punti segnati dai bianconeri ospiti sono un bottino davvero troppo magro per impensierire la OriOra, che può chiudere con un certo agio e concedersi anche qualche giocata spettacolare.

“Bello dedicare una vittoria così a un ragazzo che ha dato tanto al basket e a questa città -sono state le parole di Ramagli, chiamato a chiudere la serata- chiedo a questo grande pubblico di starci vicino, con la convinzione che insieme potremo divertirci”.

PISTOIA 85-APU GSA 73
25-24, 48-44, 64-69

ORIORA PISTOIA-Della Rosa 5, Kerron Johnson 22, Dominique Johnson 14, Querci, Martini 4, Bolpin 10, Krubally 11, Di Pizzo 1, Severini 6, Alexa Nikolic 5, Pechacek 7. Coach Ramagli.

APU GSA UDINE-Mortellaro 2, Pinton 7, Genovese 6, Cortese 20, Simpson 14, Penna, Stefan Nikolic 3, Pellegrino 6, Powell 11, Spanghero 4; non entrato: Chiti. Coach Cavina.

Arbitri Venturini e Fabbri.
Note Tiri liberi: Pistoia 20/25, Apu Gsa 15/21. Rimbalzi: Pistoia 39 (Kerron Johnson 9), Apu Gsa 32 (Pellegrino 7). 5 falli: Spanghero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy