UFFICIALE: Dopo sei anni si separano le strade di Stings e Antonio Tinti

UFFICIALE: Dopo sei anni si separano le strade di Stings e Antonio Tinti

Commenta per primo!

La Pallacanestro Primavera al lavoro per la nuova stagione.
Negli ultimi giorni la Pallacanestro Primavera ha ripreso il proprio lavoro societario in vista della nuova stagione che l’attende. La società poggese sta lavorando su più fronti per essere in grado di rafforzarsi e consolidarsi a tutti i livelli. In primis è previsto il rafforzamento della compagine sociale con un aumento di capitale che possa consentirgli di affrontare, in futuro, anche eventuali campionati di Legadue Silver. Solo grazie a questo rafforzamento si potrà essere in grado di affrontare più professionalmente e più serenamente il futuro che l’attende. Durante questa fase di rinnovamento e consolidamento si è parlato anche di situazioni tecniche e organizzative.
Il primo atto ufficiale che riguarda questi due settori è stata la decisione di interrompere il rapporto di collaborazione con il capo allenatore Antonio Tinti. Questo atto è stato il più doloroso, ma anche quello più immediato perché preliminare ad una ristrutturazione tecnica generale. Certamente con Tinti la società ha ottenuto risultati importanti ed esaltanti negli ultimi anni e tutti i dirigenti, i collaboratori e tutti gli sportivi che sono vicini alla società debbono essergli grati per quello che ha dato e per tutto quello che ha conquistato sul campo rappresentando i colori rossoblu poggesi. A questo proposito il pres. Adriano Negri ha voluto rilasciare questa dichiarazione:
“Sono profondamente riconoscente a Toto Tinti per quello che ci ha dato in sei lunghissimi e bellissimi anni di collaborazione. Personalmente ho lavorato sempre a stretto contatto con Toto e oltre a riconoscergli grandi capacità tecniche mi sento in dovere di ringraziarlo per le sue grandi capacità umane. La sua esperienza, la sua pacatezza e la sua freddezza nell’affrontare con calma ogni situazione hanno fatto da contraltare alla mia impulsività e credo che questa diversità ci abbia aiutato a vivere queste sei stagioni così importanti in modo sempre intenso, ma sempre con la stessa unità di intenti portandoci ad ottenere risultati storici per il basket poggese e mantovano. Mi ricordo ogni attimo di questa cavalcata dalla C1 alla DNA. Sarebbe lunghissimo parlare di tante situazioni vissute insieme in questi sei anni, ma non posso che ricordare con la stessa gioia e lo stesso entusiasmo sia la rocambolesca salvezza nel primo anno di collaborazione e le ultime stagioni vissute con le due promozioni consecutive e questa appena conclusa partecipando ad un Campionato di DNA così prestigioso per tutti noi. Tinti ci ha sempre permesso di uscire a testa alta da ogni situazione e da ogni parquet che gli Stings hanno calpestato, permettendoci di acquisire il più totale rispetto da tutti. Tutte le cose della vita hanno un inizio ed una fine, ora siamo giunti alla fine di questo percorso insieme, ma la ristrutturazione organizzativa e la ricerca di nuovi stimoli passano necessariamente anche da scelte difficili e dolorose. Sia a nome mio che a nome di tutta la società e di tutti i tifosi non posso che ringraziare ancora Toto per tutto quello che ci ha dato e anche insegnato in questi anni… GRAZIE COACH”.
Ora la società è chiamata a ridisegnare il proprio staff tecnico anche in previsione delle possibili collaborazioni con le società giovanili della città di Mantova.
Il lavoro è sempre più intenso, ma mirato a qualificare in ogni ambito l’aspetto societario nel modo più completo di intenderlo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy