UFFICIALE: Ferrara ha il nuovo DS, parte il dopo Ebeling con l’ex Rieti Alessandro Pasi

UFFICIALE: Ferrara ha il nuovo DS, parte il dopo Ebeling con l’ex Rieti Alessandro Pasi

Commenta per primo!

Terminata da poco la conferenza stampa di presentazione del neo Direttore Sportivo per la Pallacanestro Ferrara, che di fatto sostituirà la carica finora vacante di John Ebeling. Alessandro Pasi, classe ’68, bolognese di nascita, laureato in giurisprudenza, di pallacanestro ne ha vista eccome: dirigente del settore giovanile della Bologna della palla a spicchi, sia Fortitudo sia Virtus, poi altre piazze tra cui Rieti, Roseto, Napoli.. ed ora Ferrara.

A fare gli onori di casa Marco Cocchi:” Il presidente Bulgarelli è amareggiato visti gli ultimi eventi e preferisce mantenere un silenzio stampa in modo da lasciare parlare solamente il campo – dice il legale della società – per qualche tempo sarà così, parliamo di pallacanestro e basta. Con la conferenza di stasera voluta dallo stesso Alessandro, vogliamo dare un segnale forte sia alla stampa sia ai tifosi per quanto riguarda la riorganizzazione interna alla squadra.”

Parola poi al diretto interessato, Alessandro Pasi:” Colgo l’occasione per conoscervi di persona e presentarmi. Ringrazio la società per l’incarico che mi ha dato e farò di tutto per rendere onore al mio impegno. È un momento un po’ particolare – dice il DS biancoazzurro – sono stati fatti degli sbagli nel corso della stagione questo sì, non mi permetto di giudicare nessuno ma è un peccato vedere un ambiente così in contrasto soprattutto con la tifoseria. Ferrara è una bellissima città, dobbiamo onorarla mettendo in primo piano la pallacanestro giocata, lasciando da parte gli strascichi o le polemiche esterne.”

 Hai già parlato con coach Morea? Con la squadra?

“Ovviamente si – continua Pasi – con Alberto ho avuto un’ora di conversazione proprio l’altro giorno dove abbiamo parlato di rotazioni, minutaggio, priorità ed equilibri all’interno del gruppo. Con la squadra ci parlerò domani proprio qua in sala stampa ma rimarrà tutto inter nos. Sono qua per calmare l’ambiente ma anche per spronare i giocatori a dare il meglio, non possiamo essere quelli visti sabato scorso contro Treviso. Troppo passivi, mentalmente e fisicamente scarichi e molli. Abbiamo bisogno di una svolta d’attegiamento, riportare energia ed avere fame di risultati, cosa che al momento manca.”

 Ci sarà un rinforzo sul mercato?

“Probabilmente si, stiamo cercando di valutare l’inserimento di giovani di qualità, non perché quelli di ora non siano buoni giocatori, ma in modo da inserire altri giovani che giocano poco in A1 o serie A2. L’obbiettivo è quello di prendere un ragazzo ma non di sostituire un altro ragazzo che faccia già parte del gruppo. Partiamo dai giovani per dare energia a questo gruppo, allargheremo le rotazioni, faremo giocare di più i nostri ragazzi. Ghirelli ad esempio, domenica mi è piaciuto molto. Ho già parlato con Alberto e sa già tutto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy