Un grande Abbott non basta a Chieti, Dinamica leader solitaria dell’A2 Est!

Un grande Abbott non basta a Chieti, Dinamica leader solitaria dell’A2 Est!

Commenta per primo!

Neanche il tempo di godersi il primato in classifica in coabitazione con Treviso e Brescia che la Dinamica deve tornare in campo al PalaBam contro la Proger Chieti, nel recupero della sesta giornata. Biancorossi con tutti gli effettivi a disposizione, abruzzesi a sei punti in classifica, di cui zero conquistati in trasferta, che devono fare a meno del bomber bulgaro Ivan Lilov.

Pronti via e la Dinamica mette dentro i primi due punti dell’incontro, ma Chieti non ci sta e reagisce con un parziale 10-0 che porta sul 10-2 gli ospiti. Pian piano i biancorossi virgiliani si sbloccano, ma non riescono a trovare il vantaggio che rimane invece nelle mani degli abruzzesi. Ndoja prova a scaldare la mano da oltre l’arco, riuscendo però a penetrare la retina solo una volta nei primi 20 minuti. Abbott mette in cascina i primi punti del suo strabiliante incontro (a fine partita saranno 32) e Chieti termina il primo periodo sul 16-15.

La Dinamica continua a soffrire il tiro di Allegretti e la presenza di Ty Abott, ma nel secondo quarto, pur non giocando il miglior basket della stagione, riesce ad andare in vantaggio grazie alle invenzioni di Di Bella e Gergati e a creare un minimo di gap col quintetto di coach Galli. Le triple faticano ad entrare per gli Stings, e ogni tentativo di allungo è stoppato sul nascere dagli ospiti che all’intervallo sono sì in svantaggio, ma solo di 4, 35-31.

Terzo quarto che parla soprattutto mantovano, con le penetrazioni di Moraschini e Di Bella che fanno male alla difesa teatina. Armwood soffre la presenza di Simms sotto i tabelloni ed è già a 3 falli dopo 25 minuti. Amici entra e si sblocca subito con una bomba portando la Dinamica sulla doppia cifra di vantaggio, mentre per Chieti Abbott scompare, anche se solo per qualche minuto. Hurtt non è in giornata (solo 3 punti al termine dell’incontro) e allora ci pensa il “gruppo” virgiliano a prendersi le responsabilità e i punti, con Gergati e Moraschini che si prendono falli e tengono lontana Chieti.

Nell’ultimo periodo la Dinamica scappa a +16 dopo poco più di 3 minuti. Sembra quasi fatta, ma com’è spesso successo i biancorossi subiscono il rientro degli avversari che si portano a -8 grazie ad Allegretti e ad un infinito Abbott. Istanti finali concitati con la Dinamica avanti solo di +4 a 90 secondi dalla fine. Chieti ricorre al fallo sistematico, perdendo Armwood e Piazza che arrivano a 5 falli personali. A cronometro fermo Mantova sbaglia pochissimo e ciò permette al quintetto di Martelossi di chiudere la pratica Chieti con qualche secondo d’anticipo suggellando il risultato sull’80-72. Due punti che valgono la prima vetta solitaria nella storia della Dinamica Generale Mantova.

IL TABELLINO DELLA GARA

Dinamica Generale Mantova – Proger Chieti 80-72

Dinamica Generale Mantova: Di Bella 16, Moraschini 16, Ndoja 10, Simms 11, Hurtt 3, Alviti DNP, Natali DNP, Fumagalli DNP, Maiorino DNP, Gandini , Amici 13, Gergati 11. Coach: Alberto Martelossi.

Proger Chieti: Abbott 32, Allegretti 18, Sergio 6, Monaldi 1, Armwood 7, Piazza 6, Marchetti, Sipala 2,  Piccoli, Vedovato. Coach: Massimo Galli.

Fotogallery a cura di Marco Brondi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy