Una Bawer condannata visita un’Acmar affamata di punti-playoff

Una Bawer condannata visita un’Acmar affamata di punti-playoff

Dopo la pausa pasquale torna il campionato di Serie A2. Al Pala De André va in scena il match fra la Bawer già retrocessa e l’Acmar Ravenna, in cerca di punti per agguantare i playoff.

Dopo la pausa pasquale, torna il campionato per la Bawer Matera. Un campionato che ormai non ha più nulla da dire per i materani che, essendo matematicamente retrocessi in Serie B, non hanno più obiettivi da inseguire, se non quello di provare a vendere cara la pelle e rendere onore alla maglia biancazzurra durante queste ultime quattro partite di un’esperienza in A2 breve ma allo stesso tempo piena di colpi di scena, da dimenticare ma contemporaneamente da tenere a mente, in modo da poter imparare dagli errori (tanti) commessi, perché solo partendo dagli errori si può costruire un futuro solido che possa garantire un ritorno nella serie cadetta.

Ancora incerta la presenza in campo di Jiri Hubalek, che sta viaggiando a 20.5 punti a partita.

Le sfortune non mancano neanche in questo rush finale di campionato: la presenza in campo di Jiri Hubalek per il match di domenica contro Ravenna è a rischio a causa dell’infortunio alla schiena rimediato due settimane fa contro Verona. Una sua eventuale assenza complicherebbe ulteriormente i piani di coach Ponticiello, dato che il lungo ceco è la punta di diamante del roster lucano, con 20.5 punti di media conditi da 7 rimbalzi. Brian Chase e Federico Lestini, soprattutto in caso di forfait da parte di Hubalek, dovranno prendere in mano le redini del match e trascinare la Bawer alla prima vittoria fuori casa.

Michael Deloach, top scorer dell’Acmar Ravenna, 29 punti nello scorso match contro Trieste.

Al Pala De André di Ravenna, ad attendere la truppa di coach Ponticiello c’è un’Acmar in cerca di punti fondamentali per raggiungere i playoff. Gli uomini di coach Martino sono reduci da un periodo piuttosto altalenante, con due vittorie conquistate nelle ultime quattro uscite. Pedine fondamentali dello scacchiere ravennate sono i due americani Michael Deloach e Taylor Smith, che formano un asse play-pivot particolarmente efficace: la guardia classe ’86, ormai esperta del nostro campionato, registra 18.5 punti, 4.8 rimbalzi e 4.7 assist ad allacciata di scarpe, mentre il prodotto da Stephen F. Austin State sfiora la doppia doppia di media (14.3 ppg e 8.5 rpg). A supporto della coppia “made in USA” abbiamo il folto gruppo di veterani costituito dal passaportato Juan Marcos Casini, le ali Matteo Malaventura e Andrea Raschi, il lungo Stefano Masciadri, che viaggia a 10 punti e 4 rimbalzi a gara, ed il playmaker titolare Eugenio Rivali, coadiuvato dal suo backup Marco Salari, giovane classe ’96. Completano le rotazioni il centro 23enne Lorenzo Molinaro ed i giovani Sebastiano Manetti e Fadilou Seck.

Palla a due al Pala De André di Ravenna domenica 3 aprile alle ore 18.00

ACMAR RAVENNA – BAWER MATERA

Arbitri: Borgo di Dueville (VI), Pilati di Zané (VI), Meneghini di Thiene (VI).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy