Verona – Legnano, spettacolo assicurato al PalaOlimpia

Verona – Legnano, spettacolo assicurato al PalaOlimpia

Commenta per primo!

Per la quarta giornata del campionato di A2 girone est,domenica al PalaOlimpia di Verona andrà in scena il match tra i padroni della Tezenis Scaligera Basket Verona e la EuroPromotion Legnano. Il match si preannuncia interessante,sopratutto per la voglia di riscatto delle squadre,reduci entrambe da una sconfitta.

Verona infatti,dopo due vittorie consecutive e molto nette (a Trieste e in casa contro Roseto) ha subito la prima battuta d’arresto in trasferta contro Bologna,mentre Legnano è ferma a due punti dopo avere perso tra le mura amiche del PalaEuroImmobiliare contro Mantova (seconda sconfitta su due partite in casa,dopo quella con Brescia. L’unica vittoria finora è arrivata in trasferta contro Ferrara). Sia per Verona che per Legnano queste sconfitte non sono state drammatiche. Infatti perdere contro Bologna in trasferta è una cosa che capiterà probabilmente a molte squadre in questo campionato,e per quanto riguarda Legnano una sconfitta contro una delle favorite alla promozione come Mantova era in qualche modo preventivabile e oltretutto il risultato finale (62-67) e l’andamento del match hanno mostrato che Legnano se l’è giocata praticamente alla pari. Il problema di questo inizio stagione per Legnano è semmai il calendario. Già affrontate in casa due corazzate come Brescia e Mantova,ora arriva una trasferta durissima,in cui i Knights sulla carta partono sfavoriti. Gli uomini di Ferrari rischiano di ritrovarsi nei bassifondi della classifica pur giocando bene,perchè stanno affrontando subito quasi tutte le avversarie “proibitive”. A Verona comunque i Knights andranno per provare a vincere,sapendo,dopo la vittoria di Ferrara alla seconda giornata,di non avere più la “sindrome da trasferta” che ha contraddistinto la scorsa stagione,e con anche il vantaggio psicologico di non avere tutta la pressione sulle spalle. L’obbligo di vincere è infatti più per la Scaligera,che deve riscattarsi subito,dopo la sconfitta con una diretta concorrente come Bologna,e deve mantenere fede alle aspettative di protagonista assoluta di questo campionato. Contro Legnano avrà il vantaggio del proprio pubblico,numeroso e caldissimo,che affollerà come sempre il PalaOlimpia.

Le due squadre arrivano al match con qualche acciacco. Verona sarà quasi sicuramente priva di Boscagin,alle prese con un problema alla tibia che lo sta costringendo a fare lavoro differenziato,mentre Legnano ha a disposizione tutti i propri giocatori,ma Allodi continua ad avere problemi a una caviglia. Ferrari inoltre spera di aver recuperato pienamente Palermo,che contro Mantova ha giocato pochi minuti a causa della febbre avuta nei giorni precedenti alla gara.

Coach Crespi probabilmente schiererà lo stesso starting five di Bologna,con Spanghero in cabina di regia, Rice guardia, Cortese ala piccola, Da Ros ala grande e Chikoko centro.Spanghero viaggia a 5.3 assist di media a partita e 9 punti,e la sua regia dovrà continuare a essere lucida. Saranno poi fondamentali i punti di Rice e Cortese (per entrambi 17 di media in questo inizio di campionato,con Rice che risulta il più utilizzato da Crespi con oltre 30.46 minuti di media in campo). Cortese sta tirando col 60% da tre punti,ma solo con il 38% da due. Da Ros cattura 6 rimbalzi,che uniti ai 10 di Chikoko e ai 5 di Spanghero danno sicurezza sotto i tabelloni. Per Verona poi si alzeranno dalla panchina tra gli altri il super veterano Michelori (pronto a dare il suo grande contributo di esperienza e a far rifiatare Chikoko nel ruolo di centro),Saccaggi (backup di Spanghero,1.7 assist di media finora in 14.41 minuti a partita) e Ricci,che si alternerà come ala grande con Da Ros.

Coach Ferrari,dando per scontati i rientri a piena efficienza di Palermo e Allodi,schiererà appunto Palermo in regia, Raivio guardia, Frassineti ala piccola, Pacher ala grande e Allodi centro. I due statunitensi di Legnano vivono un momento diverso. Raivio segna 20.7 punti a partita,tira col 67% da due,prende 9.3 rimbalzi a partita,impreziositi da 2.3 assist,e alla seconda giornata è stato eletto mvp del girone est. Raivio appare lucido in ogni scelta,gioca per la squadra e non per le statistiche e sta dimostrando di essere un giocatore all around. Pacher invece è reduce dalla prestazione negativa contro Mantova,in cui ha giocato positivamente solo negli ultimissimi minuti e ha fatto registrare un brutto 2/11 al tiro,con 0/5 da tre. E’ proprio da tre che Pacher sta incontrando le difficoltà maggiori,con un desolante 0/10 stagionale,che stride (complice anche un pò di sfortuna al tiro) con le ottime statistiche fatte registrare dall’arco nella passata stagione quando militava nella massima divisione svizzera. La gara di Verona potrebbe essere proprio l’occasione giusta per Pacher,a cui certo non difetta l’impegno, per sbloccarsi.Per cercare l’impresa Legnano avrà bisogno anche dei punti di Frassineti,che viaggia a 18 di media col 52% da due. Gli acciacchi di Palermo e Allodi hanno permesso fin qui di vedere all’opera Navarini e Sacchettini,e da entrambi sono arrivate note positive. Navarini in particolare si sta mostrando in costante crescita e sempre più affidabile in cabina di regia. Dalla panchina poi si alzerà per i Knights il positivo Martini,sempre molto energico e imprevedibile in attacco.

Il fischio d’inizio di Verona-Legnano è previsto per le ore 18,e sicuramente non mancherà lo spettacolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy