Verso Bawer – Viola: qui Reggio, le emozioni da ex di Ciccio Ponticiello

Verso Bawer – Viola: qui Reggio, le emozioni da ex di Ciccio Ponticiello

Commenta per primo!

Vigilia di lavoro per la Viola che domani è di scena a Matera sul campo di una delle squadra, anzi della squadra meglio attrezza secondo gli addetti ai lavori per il salto di categoria. La città lucana sta portando avanti da qualche stagione un ambizioso progetto cestistico con l’obiettivo di arrivare ai massimi livelli.

Lo scorso anno la promozione è fallita per un soffio e si ritenterà in questa stagione. Ha fatto parte di questo processo di crescita anche Francesco Ponticiello; l’attuale trainer neroarancio è un ex dell’incontro dato che, due anni fa, era il timone della squadra che domani affronterà la sua Viola. Anche in quella esperienza, il tecnico campano si è fatto apprezzare per professionalità e competenza ottenendo degli ottimi risultati con una squadra che chiuse la stagione al sesto posto facendo un’ottima figura e gettando le basi per quello che è accaduto nel biennio successivo in cui si sta tentando il salto di categoria. Matera è una piazza che sta scoprendo la passione per il basket anche se non è facile far amare questo sport in un contesto dove le principali discipline agonistiche sono state altre ma la dirigenza sta facendo un ottimo lavoro anche dal punto di vista di coinvolgimento del pubblico. E Ponticiello ha contribuito alla grande a tutto questo con la sua gestione prima di separarsi nell’estate del 2012.  Per fortuna della Viola, a novembre dello scorso anno era ancora libero da impegni contrattuali ed il presidente Muscolino ed il suo staff hanno colto l’occasione al volo convincendolo a sposare il progetto neroarancio quando si decise di esonerare Domenico Bolignano ed affidarsi ad un tecnico più esperto. Mai scelta fu più azzeccata perché “dittele bridge” si è calato con grande entusiasmo in questa nuova avventura diventando un idolo del pubblico sia per i risultati ottenuti sia per le sue doti umane. Domani tornerà a far visita ad una città dove ha lasciato degli ottimi ricordi anche se ormai Matera è il passato mentre il suo presente si chiama Viola e l’ambizione del prossimo futuro è quello di fare un altro scherzetto alla sua ex squadra come ha fatto nell’inverno scorso. Ancora ventiquattro ore e si alzerà la palla a due di una sfida con il pronostico decisamente a favore dei padroni di casa che però non dovranno fare l’errore di sottovalutare le terribile banda neroarancio. Ecco le sue parole nella conferenza stampa pre gara: “«E’ un campionato segnato da grande equilibrio e da una evidente discontinuità di risultati. A Matera sarà una partita difficile contro un organico di alto livello. Loro sono partiti inseguendo grandi obiettivi, ma questi sono aspetti che non devono limitare la nostra voglia di vincere. Conosco l’ambiente avendo allenato per tre stagioni a Matera, oggi c’è un allenatore reggino con cui ho un rapporto di amicizia ventennale. Conterà moltissimo per vincere fuori casa fare un match di grande impatto. Le prove fornite fino ad oggi da Bell e Hamilton dimostrano che le scelte della società sono state corrette. In generale però diffido dalle graduatorie in merito agli americani, alcuni lo scorso anno erano al college, altri invece sono più navigati. In ogni caso sui primi si può lavorare per farli crescere, sugli altri bisogna forse accontentarsi. Domenica lo staff medico è stato impeccabile, il recupero di Ammannato è frutto del grande lavoro del dottor Calafiore».”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy