Viola, il punto sul mercato neo-arancio

Viola, il punto sul mercato neo-arancio

Commenta per primo!

Alla nona edizione del Reggioacanestroday, la festa del Basket Calabrese c’era anche lui, con una grande voglia di vincere.

Coach Giovanni Benedetto, allenatore nativo di Reggio Calabria ritornato nella passata stagione nella sua terra è stato premiato dal Comitato Organizzativo dell’evento con una targa che testimonia la bontà dell’operato stagionale.

Coach, un premio meritato?

Non lo so se è meritato ma per me vuol dire tanto. Sono tornato nella mia città con tanto entusiasmo e tanta voglia di far bene e vedere che il mio entusiasmo sia stato trasmesso non  mi può far altro che piacere: questo è il premio che mi rende estremamente felice e contento. Dedico questo premio ad una grande Donna che ho avuto la fortuna di conoscere: sto parlando della Signora Enza Sant’Ambrogio che oggi non c’è più. Questo premio lo dedico a tutti i tifosi e soprattutto alla Famiglia Sant’Ambrogio: mi auguro di ottenere una bel risultato in questa stagione che si va ad aprire per dedicarlo a lei.

Che cosa si dice in casa Viola? Che squadra sarà?

Non so ancora che Viola sarà ma sono consapevole che dobbiamo riuscire a far meglio della passata stagione. Lo dobbiamo alla nostra gente ed ai nostri tifosi, proprio la gente che abbiamo ricoinvolto nella passata stagione. Per far questo dobbiamo migliorare il quinto posto della passata stagione ed un posto al PlayOff quasi raggiunto che è sfuggito realmente per poco: dobbiamo provarci, la gente ci chiede questo guardando al passato con il giusto piglio e proiettandoci al futuro con grinta.

La Viola dunque porta pazienza. Giorni caldi nel mercato dei nero-arancio ma ancora nessuna conclusione. Si sondano svariate piste per costruire un roster intrigante che possa volare alto e migliorare i risultati della passata stagione. Sette giorni per la conferma del play Marco Spissu(il cartellino appartiene ai Campioni d’Italia della Dinamo Sassari), giocatore che dovrebbe essere inserito all’interno di un gruppo di play e guardie intercambiabili. Resta aperta la pista che porta al condottiero di Agropoli Marulli. I giorni appena trascorsi sono utilissimi per capirne di più sulla scelta dei due stranieri:dovrebbero essere una guardia ed un ala grande/centro a meno di clamorose occasioni di mercato da prendere al volo. La scelta tecnica dovrebbe ripercorrere quella della passata stagione: non un centro dominante (sfumata fin da subito la pista verso un pallino di mercato come Kuba Wojciechowski, verso Cantù accanto al reggino Marco Laganà). La dirigenza aspetta l’evolversi delle trattative legate a uomini di prima fascia(vedi Kenny Hasbrouck) agendo “di rimessa”. L’unico certo di conferma è l’azzurro Ion Lupusor, pedina cardine della nazionale Under 19 di Coach Capobianco ai Mondiali. Scafati, nel frattempo, firma Spizzichini, Tortona il colpaccio Brooks,Brescia conferma Passera,Ferrara,infinire firma l’ottimo Ryan Bucci in arrivo da Ferentino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy