Virtus Bologna a raduno, 250 tifosi all’Arcoveggio

Virtus Bologna a raduno, 250 tifosi all’Arcoveggio

La Virtus Segafredo è ufficialmente al lavoro. La stagione 2016-2017, che vedrà i bianconeri di Alessandro Ramagli impegnati nel Girone Est della Serie A2 Citroen, è iniziata oggi alle 17, alla palestra Porelli di via dell’Arcoveggio.

Commenta per primo!

La Virtus Segafredo è ufficialmente al lavoro. La stagione 2016-2017, che vedrà i bianconeri di Alessandro Ramagli impegnati nel Girone Est della Serie A2 Citroen, è iniziata oggi alle 17, alla palestra Porelli di via dell’Arcoveggio.

La squadra ha trovato ad attenderla circa 250 tifosi, che si sono accomodati sulle tribune della palestra per far sentire il loro calore e la loro presenza ai giocatori della prima squadra, accolti alla prima seduta di preparazione atletica da coach Ramagli, da tutto lo staff tecnico e dai preparatori atletici. Assente giustificato Kenny Lawson: il centro Usa è in attesa del visto per poter essere a tutti gli effetti parte del gruppo e iniziare a lavorare con la sua nuova squadra.

Prima della seduta, il presidente Alberto Bucci, accanto al presidente di Fondazione Virtus, Pietro Basciano, ha chiamato a raccolta il gruppo negli spogliatoi coinvolgendolo in un importante briefing a cui hanno presenziato i vertici societari (il vicepresidente Giuseppe Sermasi, l’Ad Loredano Vecchi, il Gm Julio Trovato, il Ds Valeriano D’Orta, il consigliere Daniele Fornaciari) e tutto lo staff tecnico.

“E’ fantastico vedere tanti tifosi alla Porelli”, ha commentato il presidente Alberto Bucci, “Hanno sofferto insieme a noi, come noi, e ora sono qui a ricominciare insieme a noi. La Virtus siamo tutti quanti, tutte queste persone, abbiamo un bel passato ma anche un futuro. Ci crediamo e dobbiamo riconquistare il pubblico, se lottiamo in mezzo al campo la gente lo capisce. Abbiamo fatto la squadra anche pensando a questo.
Quando presenteremo ufficialmente la squadra parlerò a tutti questi nostri appassionati tifosi. Intanto, che oggi fossero così tanti è stata una sorpresa piacevole. Venerdì lanceremo la campagna abbonamenti, abbiamo preparato qualcosa di toccante,  che mi ha emozionato. La squadra è nuova di zecca, e Ramagli metterà la colla per creare la chimica prima possibile. Lui è una persona che stimo, io non sono invadente, ma se avrà bisogno di chiacchierare con me ci sarò sempre. E’  una persona di grande cultura e sa cosa vuole e cosa fare. Oggi ci manca ancora un americano, ma non abbiamo fretta, cercheremo  di scegliere bene e ci andiamo con cautela”.

Le prime sensazioni sono molto positive”, ha commentato il Gm Julio Trovato, ” il primo approccio in spogliatoio è stato importante e siamo partiti nel migliore dei modi. L’americano che deve ancora arrivare? I nomi sono tanti, ma non abbiamo ancora tratto una conclusione defiinitiva. La caratteristica principale che deve avere è quella di inserirsi nel gruppo, dal punto di vista tecnico deve battere l’uomo e creare gioco per sè e per  i compagni. Intanto, il clima del primo allenamento è stato bellissimo ed emozionante, siamo entrati in palestra tra gli applausi del pubblico. La società ha una grande tradizione, basta vedere sulle pareti della palestra chi ha giocato e allenato qui, è un onore farne parte”

Sul parquet della Porelli, il gruppo italiano al completo, compresi i giovani promossi da questa stagione in prima squadra (Oxilia, Pajola, Penna, Petrovic) e tre ragazzi delle giovanili che sono stati aggregati al gruppo per la preparazione: Graziani, Carella e Ranocchi. Sugli spalti tanti tifosi, i rappresentanti dei Forever Boys e del Vecchio Stile, la presenza di gente che è nella storia bianconera, come Romano Bertocchi e Dino Costa, e naturalmente tutti i media cittadini.

Alessandro Ramagli dice la sua a fine seduta. “Oggi abbiamo messo il primo mattoncino della ricostruzione. La nostra parola chiave dovrà essere “entusiasmo”, perché si viene da un anno dove per mille motivi è il morale è finito in basso, e il modo in cui staremo in campo e la carica che metteremo nel nostro lavoro dovrà essere contagioso per tutti quelli che ci staranno intorno. Oggi qui sono venuti tanti tifosi, quelli fedeli, che hanno la passione che va al di là di tutto. Dobbiamo ringraziarli, sapendo che se metteremo l’anima in ciò che facciamo loro sono già la nostra base, e tanti altri si aggiungeranno e saranno pronti a spingerci nella direzione in cui dobbiamo andare”.

I NUMERI DI MAGLIA
Ecco i numeri scelti dai giocatori della prima squadra:

0 SPISSU, 6 PAJOLA, 7 SPIZZICHINI, 11 PETROVIC, 13 NDOJA, 14 ROSSELLI, 15 MICHELORI, 19 OXILIA, 24 PENNA, 25 LAWSON

FONTE: Uff. Stampa Virtus Pall. Bologna

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy