XIV Grado BSL: La Reyer non fa sconti, mette al tappeto una grandissima Agrigento e vince il torneo

XIV Grado BSL: La Reyer non fa sconti, mette al tappeto una grandissima Agrigento e vince il torneo

La Reyer Venezia vince il torneo della BSL di Grado battendo una commovente Fortitudo Agrigento che ha tenuto 3 quarti arrivando anche sul +14. Punteggio finale: 86 – 64

Commenta per primo!

Troppa Reyer per la  Fortitudo che esce sconfitta ma a testa alta. È quindi Venezia a vincere il torneo dopo aver battuto Trieste nella giornata di ieri.

QUINTETTI:

Agrigento: Piazza, Bucci, Buford, Ferraro, Bell-Holter.

Venezia: Haynes, McGee, Tonut, Ejim, Hagins.

 

Il primo canestro della gara porta la firma di Hagins, Agrigento entra di prepotenza in partita con i suoi americani, 6-6 dopo i primi 3 minuti grazie al pareggio di Haynes. Continua a regnare l’equilibrio in questa primissima frazione di gioco, Tonut mette a segno il Jumper del sorpasso al quale risponde ancora Bell-Holter, 10-8 in favore dei veneti. Tonut inchioda la schiacciata e lancia il primo mini-allungo veneziano ma Agrigento non molla con Buford. Il primo quarto si chiude sul 24-17  grazie al break firmato Ortner ed Ejim.

Buford è il protagonista dell’inizio del secondo quarto mettendo a segno i punti che portano a -2 Agrigento, Hagins risponde riportando Venezia a distanza di sicurezza, 26-22. I veneti tornano a +7 con la tripla di Haynes alla quale rispondono i 7 punti di un grandissimo Zugno che non ha perso lo smalto di ieri sera, time-out per De Raffaele sul 29-29. Il momento è tutto agrigentino, Bell-Holter e Buford portano avanti di 4 punti la squadra di Ciani, 34-38. Bucci completa un secondo quarto mostruoso dei siciliani, punteggio sul 47-39.

Terzo quarto, la musica non cambia, Agrigento gioca sul velluto e, dopo aver resistito ad un vano tentativo di rimonta da Hagins, allunga ulteriormente con Buford e De Laurentiis sul +14. Ortner e Bramos riavvicinano Venezia a -10. Ancora Venezia, stavolta tocca ad Haynes ed Ejim rendersi protagonisti della rimonta veneta. Cuffaro, giovanissimo prodotto del vivaio agrigentino mette la bomba del +7 ma Ejim non ci sta e con un parziale tutto suo di 4-0 manda a -3 la Reyer prima del pareggio di McGee, 59-59.

Ultimo quarto all’insegna, inaspettatamente, dell’equilibrio. Subito Bucci e McGee con il botta e risposta da sotto canestro, Ortner e Filloy chiudono un parziale di 26-6 che riporta sulla terra Agrigento. Troppa intensità nella difesa veneta, 69-61. La Reyer adesso ha definitivamente messo la freccia, 71-61 con un’impenetrabile difesa che costringe Agrigento ad errori e palle perse. Allungo decisivo sul 77-62 con ancora un super Ejim, la squadra di Ciani adesso cerca di limitare i danni. Il match si conclude sul punteggio di  , grande prova di entrambe le squadre con una citazione particolare per Agrigento capace di restare in partita per 35 minuti contro una squadra strepitosa come la Reyer.

 

REYER VENEZIA – FORTITUDO AGRIGENTO 86-64

Parziali: 24-17, 39-47, 59-59 Umana Reyer: Haynes 10, Hagins 14, Ejim 23, Peric, Bramos 10, Tonut 4, Visconti ne, Jerkovic ne, Filloy 2, Ortner 9, Criconia ne, Viggiano 7, McGee 7. All.: De Raffaele.

Agrigento: Bucci 14, Buford 14, Cuffaro 3, Zugno 11, Evangelisti ne, Ferraro, Chiarastella ne, Delaurentiis 4, Piazza 4, Bell 10. All.: Ciani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy