XIV Grado BSL: Zugno gioca da veterano, Agrigento si aggiudica la finale battendo Udine

XIV Grado BSL: Zugno gioca da veterano, Agrigento si aggiudica la finale battendo Udine

La Fortitudo Agrigento è la seconda finalista della BSL di Grado grazie alla vittoria sulla APU GSA Udine dopo un match molto equilibrato.

Commenta per primo!

La Fortitudo Agrigento si aggiudica la seconda semifinale della Basketball Summer League di Grado,  assicurandosi la finale contro la Reyer Venezia.

QUINTETTI:

Agrigento: Piazza, Buford, Evangelisti, Ferraro, Bell-Holter.

Udine: Delegal, Truccolo, Nobile, Cuccarolo, Ferrari.

Partita iniziata a tinte americane con i canestri di Delegal e Buford, in particolare l’ala bianco-nera autore subito di 7 punti. Dopo il 7-2 iniziale, buon rientro della Moncada che agguanta il pareggio sul 11-11. Si spegne Delegal e si accende Laser, ma un ottimo ingresso di Bucci mantiene l’equilibrio della gara con il primo quarto che si conclude sul punteggio di 23-20 in favore degli uomini di Lardo.

Il secondo quarto inizia con il battesimo del fuoco del giovane Zugno seguito da De Laurentiis,24-24 punteggio di un match sino ad adesso molto equilibrato. Agrigento tenta l’allungo con le mani infuocate di Zugno e De Laurentiis che mandano i siciliani sopra di 4 punti. Nervosismo inusuale per un’amichevole che causa un fallo tecnico sanzionato a Cuccarolo. Agrigento scappa con un parziale di 12-1 nel secondo quarto, la tripla di Evangelisti sigla il nuovo massimo vantaggio sul 32-24. Udine non trova la via del canestro fino al libero realizzato da Delegal ed il parziale di 4-0 che riporta i friulani in corsa, 32-29. Contro-parziale di Agrigento con Bucci e Ferraro, secondo quarto che ha visto gli uomini di Ciani padroni del campo, 41-31.

Udine accorcia con i piazzati di Delegal e Ferrari arrivando a-4. Ciani è costretto a chiamare time-out dalla quale Agrigento esce molto bene con i suoi americani che riportano i siciliani a distanza di sicurezza, 47-37. Ferrari è il protagonista del terzo quarto, 7 punti di fila tengono in vita i suoi che arrivano nuovamente a -4. Udine arriva finalmente al pareggio con il gioco da 3 punti di Castelli ma, con una tripla, Bucci riporta avanti la Moncada chiudendo il terzo tempo sul 54-51.

Ultimi 10 minuti di gioco che iniziano con il botta e risposta fra De Laurentiis e Castelli. Tanti errori in questa fase fino al tap-in vincente di Buford ed al canestro di un ottimo De Laurentiis al quale risponde Cuccarolo. 2/2 in lunetta di Laser ed i piazzati di Castelli portano avanti Udine sul 60-61, grande momento per i friulani. Agrigento torna in gara con i liberi di Piazza, a 3 minuti da termine punteggio in perfetta parità, 62-62. Equilibrio nuovamente rotto dai piazzati di Pinton e Castelli che chiudono un  parziale di 4-0. I siciliani alzano l’intensità difensiva costringendo gli avversari ad un infrazioni di 24 secondi recuperando il possesso. È Zugno il protagonista del finale che vede Agrigento ad un solo punto di distanza. Pareggio di Zugno dalla lunetta che spreca sbagliando il secondo libero e manda la gara all’overtime.

Buford torna alla via del canestro ancora su servizio di un grandissimo Zugno che mette anche Ferraro in condizione di piazzare l’allungo sul +5 grazie ad una tripla. Nobile sveglia i suoi con il primo canestro della sua partita ma Bucci è glaciale dall’arco e firma l’allungo probabilmente decisivo. Truccolo risponde allo stesso modo e riporta Udine a -3. La partita si chiude con il punteggio di 81-76 in favore di Agrigento.

MONCADA AGRIGENTO 81  APU UDINE 76

AGRIGENTO: Buford 10 , Evangelisti 10, Ferraro 8, Bell-Holter 6, Piazza 8, Chiarastella, Zugno 14 , Cuffaro, De Laurentiis 10, Bucci 12.

UDINE: Delegal 17, Ferrari 11, Pinton 10, Castelli 12, Laser 10, Cuccarolo 6, Zacchetti 4, Diop 1, Vanuzzo, Gatto, Nobile 2, Truccolo 3, Maran

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy