OraSì a Jesi per riscattarsi, contro l’Aurora è già scontro salvezza

OraSì a Jesi per riscattarsi, contro l’Aurora è già scontro salvezza

Josh Greene lo scorso anno contro Ravenna con la maglia della Bawer Matera

Sarà una partita da non sbagliare per l’OraSì Ravenna quella che andrà in scena all’UBI BPA Sport Center di Jesi domenica alle 20. I romagnoli infatti si troveranno di fronte a una delle dirette concorrenti nella corsa alla salvezza e hanno sicuramente anche la necessità di far dimenticare la brutta sconfitta patita a domicilio da Ferrara. Partita da lasciarsi alle spalle quella di settimana scorsa, non tanto per il risultato, perchè una sconfitta contro una squadra, seppur non tra le migliori della categoria, comunque ben attrezzata, ci può stare.

Il principale fattore di preoccupazione per i giallorossi sono i pesanti difetti di natura tecnica che il derby ha portato a galla. In primo luogo le rotazioni cortissime, con una situazione già difficile a causa di una panchina incapace di dare un contributo accettabile, aggravata terribilmente dagli infortuni tanto da portare Coach Antimo Martino a schierare appena 6 giocatori nel secondo tempo. In secondo luogo ma forse ancor più importante la mancanza di un gioco offensivo soddisfacente: escluso l’eccellente pick & roll centrale tra gli americani, le azioni offensive sono state mal organizzate domenica e si sono troppo spesso risolte in isolamenti e attacchi statici.

Se per quest’ultimo problema la soluzione potrebbe anche trovarsi nel tempo e nella capacità dei giocatori di conoscersi e cominciare a giocare più di squadra, in quanto il gioco corale è stato il marchio di fabbrica di Martino già l’anno scorso, sta alla società attivarsi per inserire almeno un nome nuovo capace di offrire minuti di qualità durante il riposo degli americani. In settimana si è parlato di contatti per Casini, ma ancora nulla di concreto è stato annunciato, anche se il segnale di rapidità con la quale la dirigenza si è mossa è decisamente positivo.

A Jesi l’OraSì si troverà di fronte un’altra squadra uscita sconfitta nella prima uscita di campionato a Chieti e quindi vogliosa di riscatto. D’altro canto però l’Aurora è, come Ravenna, una squadra costruita con mezzi economici ridotti e giocatori, seppur ottimi, pescati soprattutto da quella che era la Silver dell’anno scorso (come Gueye) o addirittura dalla Serie B (come Paolo Paci, reduce dalla promozione a Siena). In palio ci saranno quindi due punti fondamentali in chiave salvezza, punti che si giocheranno probabilmente nella sfida tra i due americani Deloach, in cerca della forma migliore dopo qualche acciacco, e Greene, che l’anno scorso con la maglia di Matera ha messo in serissima difficoltà Rivali e i suoi a Ravenna, prima di venire escluso dalla partita da due orrendi fischi arbitrali.

Per spuntarla i romagnoli di Coach Martino dovranno certamente portarsi la qualità dell’impegno dimostrato nella rimonta contro Ferrara. Nonostante tutte le difficoltà dimostrate infatti la squadra è comunque rimastra sempre attaccata alla partita, anche grazie al sostegno del pubblico di casa. Un buon numero di tifosi giallorossi sarà presente anche questa volta nelle Marche e Ravenna giocherà questo scontro salvezza per non deluderli, ripartendo proprio dalla voglia di vincere dimostrata settimana scorsa. Appuntamento quindi domenica alle 20 all’UBI BPA Sport Center per Aurora Jesi-OraSì Ravenna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy