A Bologna è Frazier show! La Tezenis espugna il PalaDozza: 78-65

A Bologna è Frazier show! La Tezenis espugna il PalaDozza: 78-65

Comincia con una sconfitta la stagione casalinga della Fortitudo Kontatto che cede 78 a 65 ad una Tezenis Verona che domina per oltre 30 minuti trascinata dallo stratosferico Michael Frazier (27 punti)

Brusco stop dopo i successi in Supercoppa e in trasferta contro Chieti per la Fortitudo Kontatto che alla prima gara casalinga della stagione cede di schianto ad una Tezenis Verona che domina il match in lungo e in largo – più di quanto non dica il finale (78-65) – perforando una difesa biancoblu ancora non ben registrata grazie ad un attacco che gioca in scioltezza e soprattutto allo stratosferico Michael Frazier, appena arrivato in veneto, capace di segnare la bellezza di 27 punti di cui 19 nei primi 20 minuti di gioco. Deciso passo indietro rispetto alle ultime prestazioni per i due americani dell’Aquila che in coppia mandano a referto soltanto 15 punti senza riuscire mai ad incidere nel match.

Dopo un avvio sostanzialmente equilibrato (12-11) la luce in casa Fortitudo si spegne e i padroni di casa prendono un parziale di 11-0 in chiusura di primo quarto alimentato dalle giocate di Portannese, Robinson e Frazier che consentono alla Tezenis di terminare il primo quarto avanti di 10 lunghezze (22-12). La palla nell’attacco fortitudino gira poco e male e di conseguenza arrivano tiri affrettati e troppo lontani che portano a percentuali molto basse specialmente da 3 punti (2 su 11 iniziale). Anche la difesa è una lontanissima parente di quella vista lo scorso anno e così ai gialloblu viene tutto più facile. Neanche il primo mini-intervallo non interrompe il momento di rottura prolungato dei felsinei che a tratti sembrano in balia degli avversari e in fase offensiva non riescono trovare alternative al tiro da fuori, subendo inevitabilmente la furia di una Tezenis che corre, è in fiducia e segna a raffica sospinta da un incontenibile Frazier che in meno di 20 minuti sigla già 19 punti, dando ai suoi un cospicuo contributo per chiudere il primo tempo doppiando addirittura la Kontatto (52-26).

Le cifre all’intervallo sono impietose: la Tezenis tira con il 68% dal campo (56% da tre punti) contro il 31 dei padroni di casa.

L’atteggiamento con cui Bologna rientra sul parquet sembra sicuramente più propositivo e grintoso e subito arriva un 6-0 di break che riaccende le speranze fortitudine (32-52). la Tezenis però non si scompone e, sfruttando tre errori banali e in serie di Raucci e Italiano e ritorna a +26 grazie a Toté e Robinson (60-34). Roberts e Knox faticano ad imporsi, mentre dall’altra parte Frazier continua a segnare e trascinare i compagni. I biancoblu non si accendono neppure con un antisportivo fischiato in favore di Italiano perché i problemi in difesa e a rimbalzo restano grossi e Verona può controllare ritmi e punteggi senza particolari fatiche e chiudendo anche la terza frazione sopra i 20 punti di vantaggio (69-48). L’ultimo quarto non regala particolari emozioni ed è di pura amministrazione per la Tezenis che chiude i conti sul 78-65

KONTATTO BOLOGNA-TEZENIS VERONA 65-78 (12-22, 26-52; 48-69)
Parziali: 12-22, 14-30; 22-17, 17-9

Kontatto Bologna: Roberts 8 (35′, 1/6, 2/8), Mancinelli 17 (28′, 7/9, 0/2, 3/3), Raucci 4 (27′, 2/5, 0/1), Candi 10 (25′, 0/2, 2/7, 4/4), Knox 7 (23′, 3/8, 1/2 tl); Campogrande 3 (18′, 1/2 da tre), Montano 7 (17′, 1/3, 1/5, 2/2), Gandini 2 (14′, 0/1, 0/1, 2/2), Italiano 7 (2/3, 0/1, 3/4). Ne: Costanzelli, Torricelli. All.: Boniciolli.

Tezenis Verona: Robinson 12 (27′, 4/7, 1/1, 1/1), Frazier 27 (34′, 6/8, 2/5, 9/10), Boscagin 4 (31′, 2/5, 0/2), Totè 7 (25′, 0/2, 2/2, 1/2), DiLiegro 8 (16′, 3/5, 2/2 tl); Portannese 9 (27′, 3/5, 0/4, 3/4), Brkic 8 (22′, 1/2, 1/5, 3/4), Basile 3 (16′, 0/1, 1/2), Fall (2′). Ne: Guglielmi, Rovatti. All.: Frates.

Fotogallery a cura di Pierfrancesco Accardo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy