A Matera non basta un super Hubalek,Legnano vince lo scontro salvezza

A Matera non basta un super Hubalek,Legnano vince lo scontro salvezza

Con un gran primo tempo di Laudoni,un gran secondo tempo di Pacher e un Raivio perfetto per tutto il match Legnano batte Matera e conquista due punti fondamentali per la lotta alla salvezza

Commenta per primo!

Per la ventiquattresima giornata del campionato di serie A2 girone est (nona di ritorno) la EuroPromotion Legnano ospita al PalaEuroImmobiliare la Bawer Matera in un vero e proprio scontro salvezza. Legnano,terzultima in classifica,deve vincere per provare ad abbandonare la zona playout,mentre Matera,ultima,deve vincere per provare a guadagnarla.

Lo starting five di Matera vede Chase in regia,Cantagalli guardia,Lestini e Hubalek sulle ali e Corral centro. I Knights iniziano invece il match col quintetto tipo,che vede Palermo in regia,Raivio guardia,Laudoni ala piccola,Pacher ala grande e Maiocco centro.

Si gioca nel consueto tutto esaurito del PalaEuroImmobiliare.

Il match inizia e il punteggio lo sblocca Matera con una tripla di Chase,che poco dopo viene imitato da Lestini. Legnano segna i primi punti con Laudoni da sottomisura,ma un’altra tripla di Chase regala il +7 a Matera (2-9). I Knights da questo punto,in poco più di un minuto piazzano un parziale micidiale di -0, orchestrato da un Laudoni superlativo che prima prende un rimbalzo offensivo e serve Raivio che segna da tre e poi si mette in proprio segnando a sua volta una tripla e poi (sfruttando due palle perse degli ospiti) una gran schiacciata e un canestro appoggiando alla tabella. Chiude il parziale Raivio, con un canestro ad alta percentuale che porta Legnano sul 14-9. Matera ferma l’emorragia con Hubalek che segna da due,ma Legnano con un altro parziale di 6-0 (a segno Maiocco,Laudoni e Raivio. Il parziale totale dei Knights è stato di 18-2)  si porta al proprio massimo vantaggio di +9 (20-11). Gli ospiti nel finale di quarto aggiustano un pò il punteggio e grazie soprattutto a Hubalek chiudono a-4 (21-17). Al primo riposo Laudoni ha già 11 punti con 4/4 da due e 1/2 da tre.

Il secondo quarto inizia con un bel canestro di Navarini in penetrazione,che regala a Legnano il +6 (23-17). Due triple di Lestini e un canestro a testa di Mastraneglo e Chase,uniti alla difesa porosa dei Knights,rovesciano però molto rapidamente il punteggio in favore di Matera,che si porta addirittura a +5 (23-28),facendo segnare un parziale di 17-3. Da qui Legnano non perde contatto,anzi si rifà sotto. Inizia un botta e risposta tra le due squadre,con protagonisti soprattutto Martini per i padroni di casa e Hubalek per gli ospiti. I Knights tornano in vantaggio sul 34-32,dopo una grande circolazione di palla chiusa con una tripla di Palermo. Si continua punto a punto con Pacher,Navarini e Fattori che rispondono ai vari canestri di Hubalek,ispiratissimo e autore di una gran schiacciata. Si va al riposo lungo con Legnano in vantaggio grazie al canestro del 42-41 firmato da un Pacher fin qui piuttosto opaco.

Il gioco riprende ed è Legnano a segnare per prima con Raivio. Matera con due canestri da due,firmati Corral e Lestini si riporta in vantaggio (44-45). Da questo momento inizia un lungo alternarsi di leadership nel punteggio,con le squadre che vanno avanti e sotto nel punteggio numerose volte. In questa alternanza si segnalano un agran tripla di Bertocco e una schiacciata devastante,da cinema,di Pacher,servito da Maiocco che aveva rubato palla a centrocampo. Proprio nel finale di quarto Legnano,grazie a un ottimo Pacher e a Raivio (che segna dalla media distanza proprio sulla sirena di fine quarto) riesce ad allungare e con un parziale di 7-0 va all’ultimo riposo sul 60-53.

L’ultima frazione si apre con Legnano che abbastanza incredibilmente commette due falli nei primi nove secondi di gioco. Matera segna i primi punti del quarto col canestro da due di Hubalek,a cui risponde sempre da due Pacher. Raivio con una tripla regala poi il +10 a Legnano (65-55),ma Hubalek risponde subito con la stessa moneta,e grazie anche a un’altra sua tripla coach Ferrari è costretto a chiamare timeout con gli ospiti che si rifanno sotto sul 69-64 con quasi tre minuti ancora da giocare. Al rientro sul parquet Legnano segna con Pacher prima da sottomisura e poi con 2/2 dalla lunetta,riallungando a +9 (73-64) e costringendo stavolta coach Ponticiello a chiamare time out. Gli ospiti riescono a riportarsi fino a -4 (75-71),ma non vanno oltre,e Legnano vince il match 77-71. Matera non ha demeritato ma ha dimostrato di avere troppo pochi giocatori in grado di fare davvero la differenza,e non è bastato un Hubalek mostruoso da 28 punti. La situazione in classifica per la Bawer è ora davvero molto difficile

Legnano ritrova la vittoria casalinga che mancava dal 6 dicembre ed è al momento fuori dai playout vista la concomitante sconfitta di Jesi. Pacher e Raivio sono tornati a fare meraviglie,ma per vincere a Jesi al prossimo turno servirà più continuità durante il match.

Legnano-Matera 77-71 (21-17,42-41,60-53)

Legnano

Navarini 2 (1/1 da due)

Maiocco 4 (1/2,0/5)

Fattori 2 (1/2 da due)

Laudoni 11 (4/4,1/3)

Martini 6 (3/5,0/2)

Palermo 7 (0/2,1/6)

Pacher 24 (6/11,0/1)

Raivio 21 (6/10,3/6)

rimbalzi 40 (31+9,Raivio 15)

assist 12 (Raivio 4)

Matera

Chase 14 (0/5,4/11

Lestini 14 (1/4,3/9)

Cantagalli 1

Corral 2 (1/2 da due)

Hubalek 28 (10/16,2/7)

Bertocco 7 (2/2,1/2)

Mastrangelo 5 (2/3,0/1)

rimbalzi 38 (27+11,Hubalek 12)

assist 14 (Chase 5)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy