A Ravenna non si passa: cade anche Imola

A Ravenna non si passa: cade anche Imola

L’OraSì, con la vittoria nel posticipo della 27° giornata, ipoteca il quarto posto, e va a giocarsi lo scontro diretto contro Roseto con 4 punti di vantaggio. Migliore in campo Derrick Marks, autore di 16 punti.

di Giuseppe Mele

33107538374_abffbe7406_zL’OraSì, con la vittoria nel posticipo della 27° giornata, ipoteca il quarto posto, e va a giocarsi lo scontro diretto contro Roseto con 4 punti di   vantaggio. Migliore in campo Derrick Marks, autore di 16 punti. E’ però tutta la squadra di Martino a offrire una prova di carattere con cinque elementi in doppia cifra. Per la squadra ospite l’unica nota positiva è quella di Maggioli, autore di 15 punti.

Il primo canestro del match lo mette a segno Marks, con un canestro allo scadere dei 24 secondi, al quale risponde subito Maggioli con una conclusione da sotto. La partita è combattuta da tutte e due le parti, un ottimo Masciadri mette a segno 5 punti di filato. Due palle perse consecutive di Sgorbati aprono il campo ad altrettanti contropiede di Ranuzzi. Nella prima frazione un Maggioli incontenibile si fa sentire, per lui 9 punti nei primi 6 minuti di gioco. Entra nel match anche Tambone, grazie a una sua tripla Ravenna aggancia Imola sul 18 pari. L’ingresso in campo di Chiumenti ha aumentato l’efficacia offensiva sotto canestro, sono suoi gli ultimi 4 punti del quarto che permettono all’OraSì di essere solo sotto di un punto, e la prima frazione si chiude sul punteggio di 23 a 24 a favore di Imola.

Ravenna apre il quarto con una maggiore intensità difensiva e questo le permettere di costruire migliori tiri in attacco. La squadra di casa in questa fase è in pieno controllo della partita, il canestro di Marks porta l’OraSì sul + 10 con un parziale di 12 a 1; è solo un canestro fortunoso di Hassan a fermare l’emorragia dei bianco-rossi. Quando mancano 2 minuti alla fine del secondo quarto la squadra di casa ha un vantaggio di 19 punti, l’Andrea Costa sembra non poter reggere le folate offensive dei ragazzi di Martino. Il punteggio all’intervallo è di 50 a 32 per la squadra di casa.

Imola non reagisce e anche il terzo quarto si apre come i due precenti; ora il protagonista assoluto dell’attacco giallorosso è Smith, autore di 8 punti consecutivi. La squadra di Ticchi, grazie a due bombe consecutive di Cohn prima e Ranuzzi poi, fa in modo che il passivo non sia troppo pesante, ma nell’altra meta del campo l’Orasi non molla nulla e riesce a trovare facilmente la via del canestro. La tripla di Tambone allo scadere fissa il risultato sul 74 a 49 per i ravennati.

L’orgoglio di Imola le permette di fare un buon break di 10 a 3, ma la squadra di casa sembra poter gestire il vantaggio accumulato lungo tutta la gara. Nel finale di gara entra nella festa giallorossa anche Seck con due punti da sotto. Ravenna vince con il punteggio di 90 a 75.

RAVENNA 90 IMOLA 75

ORASI’ RAVENNA:  Sgorbati 5, Chiumenti 15 , Marks 16, Raschi 11, Masciadri 12, Tambone 11, Crusca, Seck 2, Sabatini 5, Smith 10. All. Martino.

ANDREA COSTA IMOLA: Tassinari 6, Cohn 15, Cai, Maggioli 15, Wiltshire, Ranuzzi 11, Preti, Hassan 11, Paci 2, Rogic 12, Dri. All.Ticchi

Fotogallery a cura di Daniele Ricci

OraSì Ravenna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy