Jesi disattenta, Montegranaro conquista il derby

Jesi disattenta, Montegranaro conquista il derby

Deludente la prestazione di Jesi, che inizia con equilibrio ma disputa un terzo quarto disastroso che preclude il recupero degli ultimi minuti. Meritata la vittoria di Montegranaro che porta a casa il Derby delle Marche e sa sfruttare la disattenzione difensiva della Termoforgia.

di Elisa Ortolani, @elifencer

Starting 5 Jesi- Dillard, Baldasso, Jones, Totè
Starting 5 Montegranaro- Simmons, Palermo, Negri, Corbett, Amoroso

Il Derby delle Marche in terra aurorina si apre con un equilibrio che segna tutto il primo quarto, caratterizzato dalla lotta su ogni pallone. Lo stesso attaccamento alla partita Jesi lo riavrà anche negli ultimi pochi minuti, quando ormai sarà troppo tardi per un recupero. Nel frattempo, la prima sirena suona sul 18-17.

Botta e risposta di triple nelle prime azioni dei seguenti dieci minuti. Jesi non sfrutta la temporanea sfortuna al tiro della conterranea per la troppa fretta nelle conclusioni, ma un fischio di Cagnazzo rimette in riga i ragazzi in arancioblù, che pure chiudono il primo tempo con un vantaggio nettamente ridimensionato (41-38).

Il terzo quarto segna un passivo per Jesi di 0-6 dovuto anche all’ex Corbett che manda i suoi in vantaggio e lo conferma con una tripla che costringe il coach aurorino al time out. La situazione sembra peggiorare per Jesi, che non trova il canestro fino al quinto minuto, né dalla media né tanto meno dalla lunga distanza; quanto alla penetrazione, Montegranaro ha alzato un muro a suon di stoppate che l’Aurora non riesce a infrangere. Lo aggira Dillard con una tripla che finalmente sblocca i suoi che riescono a tenersi sul -1 anche grazie al capitano. Non basta Jones da 3 di fronte a triple avversarie e continui errori che la affliggono fino al -10 su cui suona la terza sirena (50-60).

Qualche penetrazione si fa possibile per Jones, ma il gap resta costantemente a favore dell’XL. Rinaldi contribuisce positivamente con una tripla, ma commette immediatamente un fallo che va a sommarsi ai numerosi errori soprattutto difensivi dei suoi compagni. Jesi lascia uomini liberi da dietro la linea e concede a Montegranaro troppi doppi possessi. È Mascolo a far intravedere uno spiraglio di speranza con una tripla e un contropiede con sottomano alla successiva azione che porta la Termoforgia a -5. La partita è ancora aperta, il parziale del quarto si rivelerà positivo per Jesi, ma non sufficiente a portare a casa i due punti in palio. Rinaldi si fa fondamentale in difesa e segna l’appoggio del -3. Due errori consecutivi da 3 dell’Aurora che forza le conclusioni la costringe al fallo. Una serie di falli è intervallata da time out da ambo le panchine, in un clima di tensione che senza il disastro arancioblù del terzo quarto non si sarebbe manifestato. La manciata di secondi che resta è impiegato con il fallo sistematico: Totè infila una schiacciata seguita da un necessario fallo su Traini che mette a segno uno solo dei liberi concessi; sul rimbalzo potenzialmente fondamentale per la Termoforgia i padroni di casa perdono anche questa occasione causa scarsa coordinazione di squadra e disattenzione, e si costringono di nuovo al fallo; quando tocca a Jones stare in lunetta ne va a segno solo uno, il rimbalzo premia la Extralight e una nuova postazione ai liberi si conclude con time out jesino, rimessa ed errore –giustificato dai soli 2” rimanenti- di Rinaldi. Mette fine a questo accanimento la sirena che ferma il punteggio a 79-83.

TERMOFORGIA JESI – EXTRALIGHT MONTEGRANARO 79-83

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy