A2 F G5 – Brescia in delirio! Fortitudo schiacciata, è serie A

A2 F G5 – Brescia in delirio! Fortitudo schiacciata, è serie A

Brescia s’impone in gara 5 contro la Fortitudo e vola in Serie A.

Commenta per primo!

40′ di grande basket aprono a Brescia le porte della Serie A. Cittadini prima, Alibegovic poi, 8-0 dopo 60”, il break in avvio è solo l’antipasto di una gara condotta dall’inizio alla fine, senza che questa eroica Fortitudo dei miracoli potresse opporre l’orgogliosa resistenza di Gara 3 e gara 4. Ma stasera non c’era il PalaDozza a sostegno della Effe, nonostante i 450 irriducibili della Fossa. C’è piuttosto un PalaGeorge di Montichiari tutto in tripudio, tutto in festa per una Leonessa che da Hollis a Moss, da Alibegovic a Bushati (bis promozione per lui dopo quella del 2011), ha stavolta ruggito, cacciato e consumato la preda più grossa. Per ricordare i lombardi in A bisogna tornare al lontano 1988: finito il grande biennio targato Arnaldo Taurisano, la panchina passò prima a coach Fossati e poi ad Alessandro Galeri. La stella era Enrico Gilardi, ma pesò tantissimo l’1-14 iniziale, in una stagione chiusa all’ultimo posto con un desolante 6-24. Ci saranno poi 4 anni di A2, la discesa in in B1 nel ’92 e persino la B2, prima di un lungo pantano: sono le tappe di un declino quasi inesorabile, che si chiude nel 1996, con la cessione dei diritti sportivi a Ferrara. Ci vorranno poi 13 anni, fino all’estate del 2009, per rivedere una nuova, seria, lungimirante avventura cestistica in città. Vengono acquisiti i diritti per la A Dilettanti dalla Juvi Cremona e la costituzione del Basket Brescia Leonessa: un’intuizione che in questa notte riceve il regalo più bello, pronto per finire nelle mani di Matteo Bonetti, di Graziella Bragaglio, di coach Andrea Diana, ma soprattutto di un’intera città. Che stasera festeggia i suoi campioni.

MVP BASKETINSIDE.COM: Damian Hollis

CENTRALE DEL LATTE – AMICA NATURA BRESCIA – ETERNEDILE FORTITUDO BOLOGNA  83 – 59 

PARZIALI: 25-13; 45-33; 64-43

BRESCIA: Passera 2, Fernandez 14, Cittadini 8, Bruttini 6, Alibegovic 9, Speronello, Dell’Aira, Mobio, Moss 12, Totè, Bushati 4, Hollis 21. All. Diana.

BOLOGNA: Daniel 11, Quaglia 3, Candi, Lamma, Campogrande 16, Montano 9, Sorrentino, Raucci 3, Carraretto 2, Amoroso 14, Italiano.: All. Boniciolli.

ARBITRI: Boninsegna, Bartoli, Grigioni

LA CRONACA

Quintetti

Brescia: Fernandez, Alibegovic, Moss, Hollis, Cittadini

Bologna: Candi, Raucci, Carraretto, Italiano, Daniel

Brescia parte e non lascia scampo a nessuno, 8-0 di parziale messo a referto in nemmeno 2 minuti di gioco,: protagonisti Alibegovic due bombe dall’angolo e un appoggio al vetro di capitan Cittadini che firma un inizio da capogiro. Bologna accorcia le distanze sul -5 grazie ad un lay-up di Carraretto e all’ 1/2 dalla lunetta di Raucci (8-5, ma  la Centrale continua a martellare  riportandosi sul +8 a metà frazione (13-5). E’ una vera e propria volata quella dell’Amica Natura, che in meno di un minuto allunga sul +13 grazie ad una bomba in transizione di Juan Fernandez e un sottomano di David Moss (18-5). L’Eternedile tenta di riagguantare la squadra lombarda ma un ottimo Hollis risponde prima con un potenziale gioco da 3 punti (non finalizzato), quindi in chiusura di periodo con una bomba dalla punta d’arco che vale il +12 (25-13). Bologna si avvicina ancora grazie ad un ottimo apporto di Leonardo Candi (2 punti e 2 palle rubate) ma subito per la Centrale risponde il “cobra” Franko Bushati con 2 bombe e un appoggio in campo aperto che valgono il +20 a 4′. La squadra emiliana si riporta sotto di 16 lunghezze e mette in difficoltà il roster di coach Diana, ma come in un replay a rispondere è proprio il numero 70, ancora lui, Franko Bushati che sullo scadere dei 24” piazza una bomba dall’angolo (45-26). La squadra di coach Boniciolli nel minuto finale di secondo quarto diminuisce notevolmente lo svantaggio (-12) grazie ad un 4/4 ai liberi di Daniel e una bomba in transizione di Campogrande (45-33), e al ritorno in campo diminuisce ancora le distanze sul -8 grazie ad un piazzato di Sorrentino e un drive on the glass di Italiano (45-37). La Centrale fatica a rispondere ma mette comunque a referto un parziale di 4-0 che vale una boccata di ossigeno (53-37). Alibegovic prima e poi Bushati da 3 ridanno davvero respiro, +17 dell’Amica Natura su una Eternedile ora in serie difficoltà, solo Italiano tiene a galla la Fortitudo, sotto di 21 lunghezze a fine terzo quarto (64-43). Brescia inizia a prendere il largo portandosi sul + 23 a 7 minuti dalla fine del quarto. L’Amica Natura è ormai in passerella per la gioia del PalaGeorge, Bologna può solo rimanere a guardare, sul +24 a 2’34” dalla fine, anzi dal sogno che alle 22.31 diventa realtà. 83-59 il finale, è Serie A per la Centrale del Latte.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy