A2 OF G2 – La Givova Scafati è 2-0. Adesso la serie si sposta a Ferrara

A2 OF G2 – La Givova Scafati è 2-0. Adesso la serie si sposta a Ferrara

Ferrara accarezza il colpo con l’avvio di Hall e il secondo tempo di Fantoni, la Givova resiste da grande e porta a casa il doppio vantaggio.

di La Redazione

Due falli tecnici nell’ultimo minuto, uno a Moreno e l’altro a coach Andrea Bonacina, condannano una Bondi comunque in gara fino alla fine, ancora una volta nell’infuocato finale del Pala Mangano di Scafati. La Bondi, comunque gagliarda, perde 76-67 ed è sotto 2-0 nella serie, che ora si sposterà a Ferrara: alle ore 20.30 di venerdì si giocherà gara 3.

Mike c’è. In gara 1 non era stato il Mike Hall che conosciamo tutti, ma in gara 2 è tutto un altro giocatore: 7 dei primi 13 punti della Bondi portano la sua firma (8-13 all’8’), come 10 dei primi 16: al 9’ è +7 Kleb (9-16). C’è, Ferrara, che allunga in avvio della seconda frazione sotto i colpi di Panni (da fuori devastante) e Hall. All’11’ la tripla di Panni consegna ai biancazzurri 10 lunghezze di vantaggio (11-21), ma Gabriele Spizzichini e Crow non ci stanno e riportano, in coabitazione con Santiangeli e Ammannato, la Givova in parità a quota 30, completando, in 7’, il controbreak di 19-9. Ferrara sbaglia troppo dalla lunetta (3/10 all’intervallo), errori che hanno fatto sì che il primo tempo terminasse in sostanziale equilibrio.

In avvio della ripresa il Kleb commette decisamente troppi errori, dall’altra parte del campo, in 4’, Scafati con Romeo e Ammannato confezionano il break di 8-0 che riporta avanti la Givova: 40-36. Dopo oltre 4’ Fantoni sblocca la situazione per la Bondi, che però rimedia il nuovo -9 firmato Santiangeli da fuori (45-36 al 25’). Da un break ad un altro, questa volta firmato Hall-Moreno-Rush: 0-8 in 1’ e Ferrara è a -1 (45-44 al 26’). In chiusura di frazione Crow si scatena e Scafati vola sul 56-48. Ferrara non muore mai, capitan Cortese e Fantoni la riportano a -3 al 31’: 56-53. Equilibrio sovrano e difese decisive. Bomba fondamentale di Molinaro, ma Ammannato e Crow non ci stanno e confezionano il mini allungo campano: 63-58 al 35’. C’è bisogno come il pane di Rush: detto, fatto, al 38’ sua la tripla del 67 pari. Finale al cardiopalma: prima Gabriele Spizzichini, poi il libero di Sherrod del 70-67. A -54” dalla fine, l’episodio decisivo: Moreno battibecca con un tifoso di casa e gli arbitri gli fischiano tecnico, tre liberi di Lawrence, altrettanti di Spizzichini dopo il tecnico a coach Bonacina chiudono una gara che alla fine ha visto Ferrara non in grado, anche per colpe non sue, di giocarsi un finale punto a punto.

Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «E’ stata la replica di gara uno, in termini di durezza e fisicità. Ferrara ha avuto nei primi due quarti un Hall stellare, contro il quale abbiamo provato in tutti i modi a difendere, ma è davvero difficile contro un campione del genere, anche se nel finale è calato, mentre noi siamo cresciuti con Ammannato, Crow e nei cambi difensivi. Abbiamo difeso bene, nonostante gli arbitri ci abbiano spesso penalizzato su contatti veniali. Abbiamo però avuto la freddezza nel finale, senza farci condizionare dalla stanchezza o fai fischi arbitrali, vincendo la partita, creando il break decisivo nell’ultimo minuto, a prescindere dal fallo tecnico sanzionato giustamente a Moreno, che ha protestato con arbitri e ufficiali di campo sin dalla palla a due e forse andava sanzionato prima. Abbiamo mantenuto i nervi saldi ed abbiamo giocato fino alla fine di sistema, difendendo sui loro punti di riferimento, senza mettere mai giù le spalle anche quando il vantaggio accumulato è stato ridotto. Abbiamo avuto uno stoico Spizzichini G., che nelle condizioni fisiche in cui si trova attualmente ha fatto cose egregie, stringendo i denti e gestendo bene la squadra e le letture».

Uff. Stampa Kleb Ferrara

Givova Scafati – Bondi Ferrara 76-67 (11-16, 21-18, 24-14, 20-19)

Givova Scafati: Marco Ammannato 22 (8/11, 2/3), Nicholas Crow 18 (4/4, 3/7), Gabriele Spizzichini 10 (2/2, 1/3), Brandon Sherrod 9 (3/9, 0/0), Marco Santiangeli 8 (0/0, 2/5), Gabriele Romeo 5 (1/3, 1/4), Andrew Lawrence 4 (0/2, 0/1), Stefano Spizzichini 0 (0/1, 0/1), Vincenzo Pipitone 0 (0/0, 0/0), Emanuele Trapani 0 (0/0, 0/0), Andrea Esposito 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 42 7 + 35 (Brandon Sherrod 13) – Assist: 16 (Andrew Lawrence 7)

Bondi Ferrara: Mike Hall 17 (4/7, 3/7), Tommaso Fantoni 13 (6/11, 0/0), Erik Rush 10 (2/6, 1/2), Riccardo Cortese 7 (1/4, 1/8), Yankiel Moreno 7 (2/3, 1/8), Lorenzo Molinaro 7 (2/3, 1/1), Alessandro Panni 6 (0/1, 2/3), Alessio Donadoni 0 (0/0, 0/0), Mario Mancini 0 (0/0, 0/0), Davide Drigo 0 (0/0, 0/0), Mirko Carella 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 14 – Rimbalzi: 26 6 + 20 (Tommaso Fantoni 7) – Assist: 18 (Mike Hall, Riccardo Cortese 5)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy