A2 OF G4: Ferrara non molla anzi raddoppia. Scafati ancora battuta

A2 OF G4: Ferrara non molla anzi raddoppia. Scafati ancora battuta

Dopo un primo quarto equilibrato, la Bondi fugge nel secondo dominando contro la Givova

di Andrea Mainardi

Altra prova di grandissimo spessore per Cortese e compagni che non risentono della stanchezza e delle rotazioni più corte rispetto agli avversari, e centrano la vittoria anche in gara 4. L’avvio non è dei migliori per i biancoazzurri ma un grande secondo quarto da 26-13 di parziale indirizza la partita in maniera decisiva. Tutto il quintetto ferrarese va in doppia cifra, su tutti spicca Erik Rush che fa registrare 18 punti e 10 rimbalzi. Consueta doppia doppia anche per Hall (10+12+5 assist). Scafati soffre ancora moltissimo le cattive percentuali al tiro pesante 2/18 da tre e l’assenza ingiustificata di Lawrence (2 punti, 1/7 al tiro e -30 di plus minus). Per la Givova da salvare solo le volenterose prestazioni di Sherrod (10+10) e Spizzichini (9 punti e 6 rimbalzi).

Rispetto a gara 3, Perdichizzi schiera G. Spizzichini in quintetto al posto di Romeo puntando proprio sull’intensità difensiva dell’ex di turno assieme a Pipitone. Scafati prova subito a mettersi in ritmo con Ammannato e Lawrence ma le loro conclusioni non vanno a bersaglio. Ancora Ammannato però attacca bene dal palleggio trovando i primi due canestri per i suoi mentre la Bondi sbaglia dall’arco con Cortese ed Hall (4-4 al 3′). Se in attacco non brilla, la squadra di casa è invece granitica in difesa dove cambia sistematicamente su ogni blocco senza subire alcun mismatch. Come due giorni fa anche questo primo quarto resta a punteggio bassissimo con possessi costellati da tantissimi errori, a sbloccare il tabellone è Moreno che dal pick n’ roll innesca Fantoni per il 6-5 al 7′. Sul possesso seguente un’incomprensione difensiva però porta alla schiacciata con fallo subito di Crow, risponde Moreno che finalmente segna da tre punti seguito dagli appoggi di Ammannto ed Hall (13-12 al 9′). Il quarto termina con Lawrence che batte Moreno dal palleggio chiudendo i primi dieci minuti sul 13-14.

La Givova complessivamente approccia meglio la gara, con maggiore energia e reattività come dimostrano i canestri di Sherrod e S. Spizzichini che si ‘mangiano’ Molinaro per il +5 scafatese che costringe coach Bonacina a chiamare timeout (17-20 al 12′). La Bondi torna a segnare di prepotenza con l’entrata di Rush e l’appoggio di Molinaro su assist di Hall. L’americano poi raccoglie la stoppata sempre di Molinaro e segna il lay up del mini parziale estense per il 21-20 al 13′. Per Ferrara segna finalmente anche Cortese da tre al quale risponde Sherrod, di gran lunga il migliore di Scafati in questa fase battendo dal post basso Hall costretto inoltre a spendere poco dopo il suo terzo fallo (28-25 al 16′). I padroni di casa non si abbattono anzi, allungano sul +8 con il jumper di Moreno e la tripla di Cortese che fa esplodere tutto il Palasport ferrarese. La Givova chiama timeout ma non ne esce bene perdendo palla e ancora Moreno batte Ammannato dal palleggio per il +10, ed il primo tempo si chiude con il canestro di Rush che batte la sirena. Il 26-13 complessivo di questo quarto porta dunque Ferrara avanti per 39-27 al riposo prolungato.

Si riprende con i canestri di Moreno, Sherrod e le due triple di Cortese che fanno scappare subito la Bondi sul +18 (47-29 al 22′). Perdichizzi da fiducia a S. Spizzichini che lo ripaga con molta energia sotto le plance con un importante canestro da rimbalzo offensivo, sono però gli esterni della Givova a non funzionare. Da tre infatti Scafati recita un desolante 0/8 fino ad ora che le impedisce di tornare in gara (51-33 al 26′). Dall’altra parte invece combinano benissimo Hall e Rush con cinque punti di quest’ultimo che si conferma un fattore in questa serie. L’onda lunga estense continua e Fantoni segna in allontanamento subendo fallo, vedendosi così ripagato del grande lavoro sporco in partita (59-34 al 28′). La ciliegina sulla torta arriva con la perentoria stoppata di Cortese su Santiangeli che si rifà poco dopo segnando da tre in faccia a Rush il primo canestro dall’arco per la Givova. Si arriva comunque all’ultimo quarto con i padroni di casa saldamente in controllo sul punteggio di 61-40.

L’ultimo quarto si apre con il parziale di Scafati che con uno 0-9 si riporta a -12 con i canestri di Santiangeli e del giovane Romeo (61-49 al 33′). E’ con lalley oop tra Moreno ed Hall che Ferrara torna a segnare, seguito poi da Rush in penetrazione che riporta a +17 i suoi con la complicità di Fantoni. Il furore agonistico scafatesi esaurisce la sua carica propulsiva e gli ultimi minuti sono di pura accademia, impreziosita dai canestri di Rush e Molinaro (72-53 al 38′). Il punteggio finale vede dunque Ferrara vincere per 77-55 guadagnandosi la possibilità di giocarsi la ‘bella’ a Scafati, per una gara 5 che si preannuncia infuocata.

Bondi Ferrara – Givova Scafati 77-55 (13-14, 26-13, 22-13, 16-15)
Bondi Ferrara: Erik Rush 18 (7/14, 1/3), Riccardo Cortese 15 (0/4, 4/11), Yankiel Moreno 13 (5/6, 1/3), Tommaso Fantoni 12 (5/10, 0/0), Mike Hall 10 (4/5, 0/5), Lorenzo Molinaro 9 (3/3, 1/1), Alessandro Panni 0 (0/1, 0/3), Alessio Donadoni 0 (0/1, 0/0), Mirko Carella 0 (0/0, 0/0), Mario Mancini 0 (0/0, 0/0), Davide Drigo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 14 – Rimbalzi: 44 14 + 30 (Mike Hall 12) – Assist: 13 (Mike Hall 5).
Givova Scafati: Marco Santiangeli 13 (3/4, 1/5), Brandon Sherrod 10 (5/10, 0/0), Stefano Spizzichini 9 (4/7, 0/1), Marco Ammannato 7 (3/5, 0/1), Nicholas Crow 7 (3/7, 0/3), Gabriele Romeo 7 (2/3, 1/4), Andrew Lawrence 2 (1/3, 0/4), Gabriele Spizzichini 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Pipitone 0 (0/2, 0/0), Emanuele Trapani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 16 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Brandon Sherrod 10) – Assist: 11 (Brandon Sherrod 4)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy