A2 Playoff, Ottavi G2 – Treviso di forza stronca Casale e impatta la serie

A2 Playoff, Ottavi G2 – Treviso di forza stronca Casale e impatta la serie

La Treviso di coach Pillastrini resetta alla grande la delusione di Gara1, e con una performance a tutta – trascinata da Powell e Moretti, chiude sul nascere gli spiragli di un colpaccio bis per Casale. Ma ora la serie si sposta in Monferrato, con la Junior ad avere il fattore campo dalla sua.

Commenta per primo!

La Treviso di coach Pillastrini resetta alla grande la delusione di Gara1, e con una performance a tutta – trascinata da Powell e Moretti, chiude sul nascere gli spiragli di un colpaccio bis per Casale. Ma ora la serie si sposta in Monferrato, con la Junior ad avere il fattore campo dalla sua.

DE’ LONGHI TREVISO – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 83-54

PARZIALI: 21-17; 23-12; 18-10; 21-15

TREVISO: Abbott 6, Moretti 13, De Zardo ne, Malbasa ne, Fabi 6, Busetto ne, Fantinelli 9, Powell 24, Rinaldi 5, Negri 12, Ancellotti 8, Gatto ne. All.: Pillastrini.

CASALE MONFERRATO: Johnson 9, De Nicolao, Bray 10, Tomassini 10, Natali 2, Blizzard 4, Denegri ne, Martinoni 6, Ruiu ne, Fall 11. All.: Ramondino.

1° quarto: Subito capitan Fabi di autorità, cicca la risposta Fall. Tripla centrale di Powell a infiammare il PalaVerde. Powell replica in contropiede mentre Casale fallisce il terzo tiro di fila. Treviso indemoniata, altri due punti di Ancellotti: 9-0 a 7’19. Bray trova tre punti per Casale, ma replica con pari peso Abbott in pochi secondi. Casale sembra ritrovare la via del canestro e ne mette 4 di fila: 12-7 a 5.40″. Treviso sparacchia. Bella la sfida sottocanestro tra Martinoni e Ancellotti, col secondo che sfrutta le lunghe leve. Arbitri piuttosto indecisi, con già un paio di decisioni cambiate dopo consulto. Una rubata a terra di Moretti a metà campo con passaggio dietro la testa innesca Powell che schiaccia a due mani: 16-9, timeout Casale. Leggerezza di Powell che si fa soffiare palla da Blizzard e consente a Casale di arrivare a solo 2 lunghezze. Il pareggio a quota 17 è per mano di Ruiu a causa di una lenta rotazione della difesa trevigiana con 11 da giocare. Due liberi e un bel canestro in avvicinamento di Negri consegnano la vittoria del quarto a Treviso 21-17.

2° quarto: Canestro e fallo per Negri: +7. Inizio postivo per il #16 trevigiano. Altri due liberi dello stesso ad incrementare il vantaggio.  Partita decisamente tosta con qualche corpo a corpo ai limiti di regolamento. Davide Moretti scalda ancora il Palaverde con una tripla allo scadere dei 24″ (29-17): Casale boccheggia. Ramondino costretto a rimettere in campo Martinoni al posto di un incolore Johnson.  Treviso non si ferma e due liberi di Rinaldi segnano il +14. Casale ancora al palo. Tomassini schioda i suoi da quota 17 dopo oltre 4 minuti di gioco. Martinoni, Negri, Tomassini in sequenza a muovere il punteggio. Altro recupero da terra, questa volta di Abbott, che ancora una volta Powell premia con due punti (35-23 a 4′). Casale sembra in ripresa, ma Treviso non molla un centrimetro: ancora un 2+1, questa volta per Fantinelli. E ancora Fantinelli con due liberi per il +15 (42-27). Blizzard fa paura alla difesa trevigiana e attira su di se raddoppi che inevitabilmente liberano un suo compagno: è Fall a benficiarne, con alterno successo. La preghiera di Negri da metà campo non va. Finale 44-29. Powell 13.

3° quarto: Abbott con tripla centrale su buon lavoro di Ancellotti. Powell in tap-in, ancora su iniziativa di Ancellotti. Break di 6-0 grazie al canestro di Fantinelli. Casale trova il canestro con Tomassini che fa saltare il difensore (53-31 con 7′ da giocare). Casale colleziona una infrazione di 24″ e una persa con 1′ da giocare. Treviso invece trova lo schiaccione di Ancellotti. Gli ospiti sono un po’ smarriti e provano ad affidarsi a Blizzard che però prima tira sul ferro e poi eccede in agonismo in fase difensiva. Partita che si fossilizza fino al canestro di Bray che vale il 55-35 con meno di 3′ da giocare. Lezione di piede perno da parte di Powell che riporta il vantaggio a + 22. Ancora Powell in appoggio per il 59-35. Completa la dimostrazione Powell col tiro da tre. Segnali di vita da parte di Johnson su sponda piemontese. Ma il finale di quarto è 62-39. Powell 24.

4°quarto: Blizzard inn versione bullo da campetto viene fermato con autorità da Rinaldi. Nel ribaltamento il bocia Moretti segna per Treviso. Sulla schiacciata di Fall che vale il 64-42, Pillastrini chiama timeout. Moretti riparte da dove si era fermato, con una tripla. Ancora Moretti a battere la zona dei rossoblu: 72-46 a 5’12”. Treviso gioca ormai ai 24″, Ramondino chiama timeout. Bray da tre tenta di dare ossigeno ai suoi. Treviso risponde con Rinaldi prima, con Ancellotti poi. Divario che rimane in sostanza inalterato  e comunque con un margine di sicurezza per i padroni di casa (79-54 a 2’40”). La stoppata di Fantinelli che cancella Johnson chiude di fatto le ostilità e lascia il tempo alla curva di osannare ogni singolo giocatore. Finale 83-54. Powell 24, Moretti 13, Negri 12.

Treviso si riscatta dopo la doccia fredda di gara uno, con una prestazione maiuscola frutto soprattutto di concentrazione. Prese le misure col metro dei playoff, la DeLonghi sembra poter competere anche contro squadre ricche di giocatori di esperienza come Casale. la prestazione mostruosa di Powell e la freddezza di Moretti nell’ultimo quarto sono garanzia sufficiente per portare a casa una gara mai in pericolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy