A2 Playoff, Ottavi G3: Novipiù, che rimonta! Treviso KO nel finale

Una pazzesca gara 3. Treviso comanda la gara, poi spegne la luce nell’ultimo periodo. Blizzard la riapre con il tiro da tre e Bray completa l’opera. Tra 48 ore di nuovo sul parquet del PalaFerraris per gara 4.

Commenta per primo!

In un clima da playoff, comincia il terzo round di questa entusiasmante serie. Non si scherza più e lo fa capire Ancellotti, che inaugura la partita con una grande schiacciata. Casale reagisce subito con le giocate di Tomassini, bravo a prendersi la responsabilità di tiri importanti. Fantinelli e Powell sono bravi a far correre gli ospiti, che trovano il primo vantaggio. La tripla di Rinaldi vanifica il tentativo di rimonta della Novipiù. Il ritmo di gioco è molto alto, con la De Longhi che vuole ampliare il margine. I rossoblu rispondono colpo su colpo e, con Johnson e Fall, tornano a contatto (23-27 al 14’). Pillastrini tiene in panchina Powell e la sua assenza si fa sentire. La Novipiù arriva più volte a un possesso di distacco, ma non riesce mai a dare la zampata per impattare. Tomassini è chirurgico con la tripla che vale il sorpasso ma Ancellotti è perfetto in lunetta. Bray non trova la preghiera sulla sirena e all’intervallo lungo è ancora avanti Treviso, 39-40.

La tripla di Bray rompe subito gli indugi nella terza frazione. Gli ospiti trovano in Abbott e Powell le principali bocche da fuoco. Treviso prende il largo con la costanza del suo attacco. Negri e Fantinelli rispondono a ogni tentativo di rimonta imbastito dai padroni di casa. A 2 minuti dalla fine del terzo quarto, la De Longhi comanda la gara 47-57. Tanta la confusione in campo, anche a causa delle tante pause forzate. I padroni di casa non riescono più a trovare continuità in attacco, nonostante Treviso abbia un calo fisiologico in attacco. La De Longhi si blocca, complice un po’ di stanchezza, e la Novipiù torna a contatto. Due bombe di Blizzard, create dalla polvere, e due liberi di Martinoni valgono il pareggio. Il PalaFerraris diventa una bolgia. Il sottomano di Blizzard vale il vantaggio. Rinaldi sbaglia il tiro del contro sorpasso e Treviso spegne definitivamente la luce. Bray chiude la partita dalla lunetta. Tra 48 ore si torna su questo parquet, e la Novipiù avrà il primo match point.    

Novipiù Casale – De Longhi Treviso 72-65 (13-20, 39-40, 51-59)

Casale: Johnson 16, De Nicolao ne, Bray 14, Tomassini 13, Natali 2, Blizzard 20, Denegri ne, Martinoni 2, Ruiu, Melchiorri ne, Fall 5

Treviso: Abbott 7, Moretti 1, De Zardo ne, Malbasa, Fabi ne, Busetto, Gatto ne, Fantinelli 14, Powell 12, Rinaldi 4, Negri 15, Ancellotti 12.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy