A2 Playoff, QF G1 – Treviso inciampa e Ferentino porta a casa la vittoria

Treviso perde ancora una gara uno, questa volta contro Ferentino con il punteggio di 64-72. La squadra laziale è stata guidata alla vittoria dalle prestazioni dei suoi americani: 20 punti per Raymond e 21 per Bowers.

Commenta per primo!

DE LONGHI TREVISO – FMC FERENTINO 64-72

Quarti di finale, atto primo. La corazzata Ferentino ospite del Palaverde di fronte a 5073 presenti: è soprattutto la gara del ritorno a “casa “ di Massimo Bulleri, uno che resterà nella storia del basket trevigiano. E di Angelo Gigli.

Primo quarto in cui Ferentino fa vedere perché sia una delle squadre più accreditate per la promozione: centimetri, chili, organizzazione e tecnica. Treviso soffre e fatica a prendere le misure specie su Raymond, mentre in attacco non è fluida come in gara 5 con Casale. Nel secondo quarto Treviso stringe un po’ le fila: si riporta sotto con una prestazione corale a metà quarto e con una fiammata di Abbott a fine periodo. Ferentino non sembra però subire i colpi, dimostrando consapevolezza dei propri mezzi e mantenendo una media al tiro addirittura migliore da tre (7/14) che da due /15/33). Treviso primeggia in rimbalzi (10 gli offensivi, conseguenza di qualche errore al tiro di troppo) e in assist (13, distribuiti da 6 giocatori). Terzo quarto con squadre più contratte, entrambe concentrate più sul non prenderle che nello scappare via. Ne esce un quarto spigoloso, a basso punteggio, giocato sul punto a punto. Ultimo periodo che prosegue sull’onda del terzo, con molti errori e poco spazio per lo spettacolo. Ferentino mette ancora in mostra una organizzazione eccellente e una varietà di soluzioni che stordisce Treviso. Gli ultimi due minuti hanno una sola squadra in campo: Ferentino, che vince con merito, dimostrandosi squadra più completa e smaliziata di Treviso.

1°quarto

Pillastrini parte ancora una volta col quintetto basso che vede esterni Moretti, Fantinelli e Abbott. Primo canestro di Powell dall’arco dopo errore ospite. Replica identica del pariruolo Raymond. Botta e risposta anche tra i due pivot, col solo Ancellotti però che realizza. Seconda tripla di Raymond per mettere subito in chiaro le cose con Powell. Segna Gigli e subito dopo Powell in una gara che almeno inizialmente si gioca coi lunghi. Raymond a quota otto dopo soli tre minuti e mezzo. Un libero di Fantinelli porta Treviso a -2 (8-10) con 6’ da giocare. Bowers, dall’arco, Treviso un po’ intimorita. Timeout di Pillastrini per tentare di limitare le buone rotazioni laziali. Gli ospiti sono ben disposti anche in difesa e costringono i trevigiani a spendere tutti i secondi a disposizione. Si sblocca Abbott, ma si sblocca anche Raspino, che però si auto elimina temporaneamente dalla gara col terzo fallo personale. Ferentino non si ferma e sfrutta le mani educate di Raymond per incrementare (10-18 a 2’33”). Negri a segno dopo una magia difensiva di Fantinelli che si mette in luce anche in attacco come pivot aggiunto. Un libero di Imbrò chiude il primo quarto sul 16-21. Raymond 10.

2° quarto

Treviso spreca tre tiri nella prima azione, ma difende con grinta e evita l’ulteriore allungo ospite. Fantinelli sblocca il punteggio dopo oltre un minuto. Timbra il cartellino Bulleri con un canestro e fallo che porta solo due punti. Ansaloni rimette in campo Raymond per un poco concreto Benevelli. Treviso però sparacchia con scelte frutto della frenesia. Una persa di Raymond costringe Bulleri all’antisportivo che Treviso capitalizza con i liberi di Negri e un fallo subito da Rinaldi che porta altri due punti (22-23 a 6’52”). Si scalda Imbrò, con la sua prima tripla. Risponde Negri dalla media. Servono te tap-in a Treviso per agguantare il pareggio a quota 26. Treviso comincia a caricarsi di falli . Il primo vantaggio trevigiano è frutto di una tripla di Fabi. Il successivo canestro di Abbott su recuperata di Rinaldi sul lento Raymond porta la DeLonghi a + 4 (32-28va 3’49”). Gigli e Bowers impattano, Raymond dall’arco riporta Ferentino a +3. Punisce Abbott dall’arco su contropiede orchestrato da Moretti (38-37 con un minuto da giocare). On-fire Abbott, concreto Bowers . Punteggio all’intervallo 41-40. Abbott 14, Raymond 13.

3° quarto

Bowers di mestiere in post basso, Ancellotti sopra il ferro a due mani per riaprire la contesa. Abbott e Gigli per ulteriori 4 punti che non modificano il divario. Mini break trevigiano siglato da Fantinelli che sfrutta in velocità la marcatura di un indolente Raymond e da Powell che inchioda in contropiede su assist di Moretti. Treviso allunga ancora con Powell da sotto, Ferentino si fa rivedere con Gigli (51-46). Bowers e Raymond –incredibilmente nel pitturato- riportano gli ospiti a -1, grazie anche a Carnovali che rifila due chiodi a Negri (51-50 con meno di un minuto da giocare). Bulleri riporta avanti i suoi, ma Negri si fa perdonare le sbavature precedenti con una tripla allo scadere. Finale 54-52.

4° quarto

Sorpasso firmato da Bulleri con tripla centrale dopo un minuto di errori da entrambe le parti. Treviso pasticcia, ne approfitta Carnovali con una tripla (54-58 a 8’00”). I primi punti per i bianchi sono di Rinaldi da sotto, il sorpasso è firmato da Negri dall’arco. Una errata rotazione difensiva regala il controsorpasso agli ospiti con la bomba di Bowers. Raymond in entrata porta gli ospiti avanti di 4. Ci mette una pezza Ancellotti con un 2+1. Bowers, dopo un periodo di stasi, riporta Ferentino a +3. Negri perde ancora una volta in confronto con Carnovali e concede palla agli ospiti che la convertono in tripla con Raymond (62-68 a 2’00”). Pillastrini chiama timeout, ma dalla sospensione esce una DeLonghi impaurita e confusionaria. Bowers allunga ai liberi: 62-70 con 1’25” da giocare. La DeLonghi è in bambola e si dimentica di giocare di squadra optando per uno scarica barile che porta a insensate conclusioni personali. Finisce 64-72.

TREVISO: Abbott 16, Moretti 0, Fantinelli 9, Powell 9, Ancellotti 7, De Zardo NE, Malbasa NE, Fabi 3, Busetto NE, Gatto NE, Rinaldi 8, Negri 12.

FERENTINO: Gigli 10, Raspino 3, Imbrò 6, Bower 21, Raymond 22, Bulleri 7, Galuppi NE, Benevelli 0, Datuowei NE, Carnovali 3, Benvenuti 2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy