A2 Playout G3 – Recanati supera ancora Roma, salvezza a un passo

A2 Playout G3 – Recanati supera ancora Roma, salvezza a un passo

Recanati domina sotto le plance e con oltre 2′ da giocare gira a quota 101 con il palas che esplode. Gli ultimi minuti sono solo per le statistiche.

Basket Recanati 102 – Virtus Acea Roma 95
(28-30, 28-20, 25-18, 21-27)

Basket Recanati: Casini 12, Pierini 19, Nwokoye, Traini 18, Procacci 6, Bonessio, Allodi, Amorese, Maspero 5, Lawson 18, Smith 24. All. Sacco

Virtus Acea Roma: Olasewere 21, Meini 12, Maresca 18, Leonzio, Callahan 15, Flamini 2, Benetti 4, Voskuil 14, Casagrande 2, Bonfiglio 7. All. Caja

Si parte dall’1-1 della doppia serie romana dove il Basket Recanati dopo aver giocato gara1 “lontano” dal palas capitolino, ha invece dato battaglia dopo appena 36 ore violando il parquet dell’ACEA Roma con una prestazione superlativa in cui ha giganteggiato Lawson.
Roma affronta le due gare in terra marchigiana entrando in campo con tutta la pressione su stessa visto il blitz dei leopardiani che cercano la conferma nella categoria sfruttando al massimo il fattore “casa”, anche se si gioca al PalaSavelli di Porto San Giorgio per la non omolgazione del palas recanatese.
La società del presidente Pierini ha lavorato tutto intorno al comprensorio sangiorgese per portare quanti più tifosi della zona al PalaSavelli un tempo sede dei fasti della Sutor Montegranaro e ancor prima della Savelli Porto San Giorgio. E con la Dino Bigioni di Montegranaro in lotta per l’A2, e quindi un tifo interessato ad avere un bel derby a tre con Jesi e Recanati nella prossima stagione.
Sugli spaltii uno striscione ricorda “sempre caro mi fu il Palacingolani”..
Bella cornice di pubblico, Recanati si e’ mossa compatta.Da Roma arrivano una 50ina di supporters. PalaSavelli che torna agli antichi splendori con 1500 presenze.
Caja e Sacco confermano i quintettidi gara2.
Grande equilibrio nel primo periodo in cui e’ Roma a tentare una bozza di allungo subito rintuzzato da Recanati.  Caja riesce ad arginare bene Lawson e la coppia Olesewere/Maresca tiene alti i ritmi dei capitolini. Recanati pecca in alcune forzature al tiro ma limita i danni con una prestaziozione di squadra.
Parte subito forte Recanati nella seconda frazione e traccia due solchi importanti (+9) con Roma che non riece ad arginare i movimenti che portano i padroni di casa alla soluzione da tre. Casini, Smith, Traini e Lawson iniziano a colpire. Il bottino personale di Voskuil non basta a Roma per recuperare.
Si va al riposo lungo con Recanati avanti di sei e senza coah Sacco espulso quando mancavano 2′ al riposo lungo.
Sacco chiuso nelll stanzino dei “cattivi” sente vibrare le pareti perche ‘Recanati sta infiammando il palas con un allungo da + 16 che Roma accusa evidentemente. A meta’ periodo Recanati avanti di 16 con Smith in formato NBA.
Roma accusa il colpo e si propone con soluzioni forzate o sporcate dalla difesa recanatese. Il presidente laziale Toti si alza dalla sua postazione e segue in piedi preoccupato da una balaustra. Recanati sta dominando in attacco e difesa.
La squadra gia’ campione d’Italia e con una finale scudetto nel palmares va ai 10′ finali con 13 lunghezze da recuperare e di fronte una squadra lontanissima dalle prestazioni in regular season che l’hanno condannata ai play out.
Nelle fila romane sepeggia il nervosismo ed un fallo di Callahan viene vistosamente contestato dal giocatore con.una scarica nervosa che gli arbitri lasciano scemare senza infierire.
Recanati deve solo amministrare la gara potendo contare su un vantaggio di 16 punti a 7′ dal termine.
Il vantaggio si dilata e il pubblico di casa urla serie A e 100. In campo scintille Smith/Casagrande e tecnico a tutti e due.
Recanati domina sotto le plance e con oltre 2′ da giocare gira a quota 101 con il palas che esplode. Gli ultimi minuti sono solo per le statistiche.
Si va a gara 4 lunedi’ di nuovo al PalaSavelli con Recanati che ha in mano il match ball per rimanerein A2. Roma dovra’ cambiare molte cose e dare vita alla gara della disperazione.
Traini 27 di valutazione e Smith con 24 punti i migliori di Recanati. 24 di valutazione per Olasewere che porta a casa 21 punti per i suoi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy