A2 SF G5 – Brescia gela Scafati, al PalaMangano un ruggito che vale la finale

E’ Brescia ad andare in finale dei playoff di Serie A2. Colpo esterno della formazione di Diana che passa a Scafati 69-74 e raggiunge la Fortitudo Bologna.

Givova Scafati – Centrale del Latte – Amica Natura Brescia 69-74  (15-16,15-20,27-18)

Scafati: Portannese 9, Crow 5 ,Spizzichini 9, Baldassarre 14, Simmons 20, Di Palma ne, Rezzano 2, Melillo ne, Ammannato 2, Mayo 4, Loschi. All Perdichizzi. Ass Di Martino

Brescia: Fernandez 6, Cittadini 16, Moss 15 ,Bushati 3, Hollis 9, Bruttini 10, Passera, Alibegovic 13, Speronello, Totè, Mobio. All Diana. Ass. Giannoni e Cotelli

Arbitri Gianfranco Ciaglia di Caserta, Alessandro Perciavalle di Torino e Christian Borgo di Dueville(Vi)

Salta il fattore campo. La Leonessa Brescia espugna clamorosamente il PalaMangano. L’esperienza di atleti come Alessandro Cittadini e Moss, la grinta di Bruttini,Alibegovic e Fernandez fa la differenza. Scafati paga la “serataccia” di Mayo, davvero irriconoscibile. La squadra di Coach Diana e del Ds Sandro Santoro(memorabile il “Qui non si muore mai ai tempi di Reggio Calabria) vola in finale ed affronterà la Fortitudo Bologna. Scafati, campione di Coppa s’inchina ad una Leonessa davvero incandescente.

I quintetti: coach Perdichizzi si affida a Mayo e Simmons: accanto a loro Portannese,Baldassare e Crow. Brescia parte in quintetto con Fernandez in regia,Bushati e Moss esterni con Hollis da quattro “atipico” affiancato a Cittadini.

Fernandez apre le danze, ma Patrick Baldassarre risponde subito dalla lunga distanza. Simmons per il +3 (5-2) ma Cittadini segna due volte in fila per il vantaggio Brescia. Schiaccione mostruoso di Hollis e Cittadini segna un “long-two” (6-10). Le squadre iniziano ad avere difficoltà nel trovare canestro, ma è ancora uno straordinario Baldassarre a segnare un’altra bomba (13-14). Si va al primo mini-intervallo sul punteggio di 15-16. Il secondo periodo inizia sulla falsa riga del primo visto che le difese prevalgono sugli attacchi. (Da segnalare le bombe di Alibegovic e Spizzichini). Scafati va avanti 30-26 con una tripla di Crow e i liberi di Baldassarre, ma Brescia negli ultimi 2 minuti del quarto piazza un parziale di 10-0 trascinati dal loro capitano Cittadini che segna anche due volte da 3 punti. Si va al riposo lungo con Brescia avanti di 6 lunghezze (30-36).

Il terzo periodo si apre con un 4-0 firmato dal duo Portannese-Baldassarre, ma 5 punti in fila di Moss ricacciano i padroni di casa sul -7 (36-43). Baldassarre e Simmons non ci stanno e riportano i Gialloblè sul -3, ma Moss è Bruttini fanno mantenere alla Leonessa il controllo della partita (42-47). Portannese e Mayo con due bombe costringono coach Diana al time-out e portano gli uomini del Patron Longobardi sul +1 (50-49). Bomba di Bushati, risponde Spizzichini assieme a 5 punti di Simmons che fanno esplodere il PalaMangano. Si va all’ultimo mini riposo sul 57-54.  Crow segna in apertura di quarto periodo, ma Hollis e Moss riportano i lombardi avanti (59-60). Simmons riporta avanti i Gialloblè e la partita si ferma per oltre due minuti sul 61-60 e allora Brescia piazza la zampata decisiva con Alibegovic e Moss. Scafati prova a rientrare, ma è troppo tardi. Finisce in malo modo la stagione Gialloblè, che sciupa il vantaggio di 2-0 nella serie e sfuma così il sogno promozione.

Fotogallery a cura di Alfonso Izzo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy