Al PalaCosta Ravenna batte Lucca e fa sua la partita infinita

Al PalaCosta Ravenna batte Lucca e fa sua la partita infinita

Commenta per primo!

 

Acmar Ravenna 88 – Arcanthea Lucca 76
(20-20, 42-44, 62-58)

Ravenna: Brighi ne, Amoni 13, Cicognani 2, Rivali 12, Bedetti 9, Tambone 2, Foiera 21, Broglia 3, Locci, Sollazzo 26. All.Giordani

Lucca: Deloach 22, Panzini 11, Sgobba 4, Valenti 2, Santarossa 7, Motta, Banti 4, Parente 13, Conger 13, Di Giacomo ne. All.Bernabei

Note: T2: Ra 20/38, Lu 21/41; T3: 7/16, Lu 7/18; Tl: Ra 27/34, Lu 13/18.

Arbitri: Sivieri, Brindisi e Radaelli

4 quarti, 4 blackout di corrente e 2 ore e 28 di gioco sono serviti all’ Acmar per avere la meglio su Lucca. Partita caratterizzata dal grande equilibrio in campo e dai continui blackout di corrente che hanno colpito non solo il PalaCosta ma una parte della città intera durante tutto il secondo tempo, che hanno allungato il match fino all’ultimo di questi avvenuto a circa metà del quarto quarto, dal quale la squadra romagnola è uscita con una marcia in più rispetto a Lucca piazzando il parziale decisivo per la vittoria finale.

La cronaca: parte forte Lucca che sigla subito un 5-0 firmato dal duo americano Deloach-Conger, prima con una bomba e poi con una schiacciata in contropiede. Risponde l’Acmar, prima con Sollazzo che con 5 punti consecutivi pareggia, poi con una bomba di capitan Amoni ed infine una schiacciata in alley-oop di Cicognani su assist di Rivali che aprono il parziale di 10-0 e costringono coach Bernabei al primo time-out della partita. Il primo quarto prosegue con tante palle perse e tanti brutti attacchi, fino alla clamorosa tripla da metacampo di capitan Parente per la ArcAnthea che fissa il punteggio sul 20-20.

 

Secondo quarto comandato da Lucca, che prima riesce ad allungare sul +7 sul 21-28 e poi controlla benissimo la partita per tutto il quarto, con l’Acmar però mai doma che riesce a stare aggrappata alla partita con un paio di miracoli prima di Sollazzo e poi di Foiera, e che chiude il quarto con la tripla allo scadere di Broglia che manda le squadre negli spogliatoi sul 42-44, punteggio che sta molto bene a Ravenna ed invece va molto stretto a Lucca. Nel primo tempo ottime le prove di Foiera e Amoni da una parte e di Parente e di Conger dall’altra.

 

Terzo quarto ancora all’insegna dell’equilibrio, che si trascina fino al 50-50 con Sollazzo che si porta sulla lunetta per tirare il primo dei due tiri liberi appena guadagnati, quando tutte le luci del palazzo si spengono: blackout. L’interruzione di corrente dura quasi mezzora, intervallata da due tentativi di ripresa della partita sempre falliti a causa di nuovi blackout. Le due squadre si mantengono calde continuando a tirare a canestro nonostante il buio regnasse in palestra, finchè dopo circa 30 minuti finalmente si può ricominciare regolarmente. Sgobba segna 4 punti di fila per portare Lucca in vantaggio, prima che Foiera salisse definitivamente in cattedra, prima segnando 4 tiri liberi di fila, poi con una tripla ed infine con due stoppate, che firmano l’allungo dell’Acmar sul 62-55, quando Deloach però segni la tripla che fissa il punteggio al termine del terzo quarto sul 62-58.

 

Ancora Deloach a inizio quarto quarto che con due canestri e fallo consecutivi regala il vantaggio a Lucca sul 62-64, ultimo vantaggio della partita per la squadra toscana. Blackout numero due, di nuovo tutti al buio, e dopo 20 minuti si riparte per l’ennesima volta. L’ Acmar diventa spietata, ancora Foiera segna canestri decisivi che portano l’Acmar sul 74-68 costringendo Lucca al timeout. Deloach tenta in tutti i modi di tenere a galla la sua squadra, ma Ravenna è brava a gestire il vantaggio rispondendo con un’ottima difesa a zona al tentativo di rimonta Lucchese, e la partita scivola via senza troppi patemi, finchè sul +6 a circa 2 minuti dalla fine capitan Amoni piazza due bombe consecutive che fissano il punteggio sul 88-76 finale.

Ottima la prova di squadra di Ravenna in difesa, qualche difficoltà in attacco dove Sollazzo (26) e Foiera (21), hanno più volte tolto le castagne dal fuoco alla squadra di coach Giordani. Per Lucca molta confusione in fase offensiva, dove si salvano solo Deloach e Parente, mentre il resto della squadra non ha impressionato, tirando molto male dal campo.

Ravenna incassa dunque altri due punti fondamentali per l’obiettivo salvezza, e con questa vittoria si porta addirittura al terzo posto in una classifica naturalmente ancora molto corta, mentre una Lucca deludente in questo inizio di stagione si trova attualmente nella parte bassa, con una sola vittoria e due sconfitte all’attivo.

La prossima giornata vedrà Ravenna impegnata sul campo di Chieti, mentre Lucca sul proprio campo contro Treviglio.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy