Alla Bondi non basta il cuore: Montegranaro vince al supplementare

Alla Bondi non basta il cuore: Montegranaro vince al supplementare

di Andrea Mainardi

Vittoria di squadra per i gialloblu chd proseguono nel loro super momento positivo, rovinando la prima di Spiro Leka sulla panchina estense. Ci vuole però un supplementare per l’Extralight per avere la meglio col punteggio di 95-99. Decisivi Traini ed Amoroso nel convulso finale, a Ferrara non bastano i 29 di Campbell.

Ferrara scende in campo con l’atteggiamento giusto e tenta subito di aggredire la partita mettendo pressione difensiva. Gli sforzi nella propria metà campo non fruttano dall’altra parte e il canestro inaugurale della partita è degli ospiti che vanno a segno con Corbett che poi replica l’azione dopo con una tripla.

Finalmente entrano in partita anche gli estensi con due canestri di Swann e Fantoni ma il ritmo sembra averlo preso Montegranaro che si mette al volante della gara.

I primi cambi per i padroni di casa portano forze fresche sul parquet per continuare a rimanere in scia. Continua a reggere la difesa Bondi che riesce ad arginare Montegranaro e Capitan Fantoni con due liberi riduce lo scarto a una lunghezza (11-12 al 8’).

Prima Palermo poi Negri assestano due colpi per ributtare indietro gli estensi ma un Fantoni in grande spolvero si fa ben trovare sotto canestro segnando punti importanti.

Si completa poi la rimonta del Kleb e in volata riesce a chiudere il primo quarto avanti di tre per 22 a 19 con il canestro allo scadere di Calò su rimbalzo in attacco.

Testa si infila subito nella difesa estense per il facile appoggio poi il recupero di Palermo innesca il contropiede, concluso da Simmons, e Montegranaro si riprende subito il vantaggio convincendo Leka a fermare la partita.

Fantoni continua a essere il punto di riferimento in attacco per la Bondi che riesce a tenere alta l’intensità difensiva e a contenere il forte avvio degli ospiti. Un tecnico di Amoroso poi regala un possesso extra a Ferrara e se Swann fallisce il libero Campbell non sbaglia la tripla per il più quattro Kleb.

È poi Corbett a prendersi la scena e guidare i suoi ma sempre Campbell risponde alla guardia americana cominciando un duello tra i due.

Montegranaro torna sopra guidata dal suo talento americano e la tripla di Mastellari aumenta il distacco a due possessi pieni a ridosso dell’ultimo minuto del primo tempo. La Bondi però la affronta a viso aperto rispondendo colpo su colpo. Ganeto trova una provvidenziale tripla di tabella prima della sirena e manda tutti negli spogliatoi sul 42 a 44 per gli ospiti. Morale alto per il Kleb che dopo i primi venti minuti di gioco è sotto solo di due punti con la seconda in classifica.

Scambio di triple tra Negri e Panni in apertura di secondo tempo poi il volo di Simmons chiude l’arcobaleno disegnato da Amoroso con la schiacciata.

Ferrara continua a dar battaglia sui due lati del campo sfruttando l’ottimo avvio di Panni autore di 8 punti con un 2/2 da oltre l’arco.

Corbett e Simmons sembrano incontenibili ma la coppia Campbell-Swann dà prova di non essere da meno confezionando il pareggio (58 pari al 27’).

La Bondi poi regge un’altra spallata di Montegranaro che torna sopra ma non riesce a scappare. Campbell continua a colpire i marchigiani da dentro l’area guadagnandosi più di una volta il canestro e il fallo tenendo in piedi gli estensi.

Amoroso però decide di iscriversi a referto allo scadere di frazione e insacca la tripla del +4 ospite (72-68 al 30’).

Corbett ancora protagonista ad inizio degli ultimi dieci minuti di gioco ma la Bondi risponde e rimane col fiato sul collo agli avversari per non scappar via. Molinaro aiuta la causa con una tripla e con cinque minuti già in archivio Ferrara è aggrappata alla partita a meno due (73-75 al 35’).

Ferrara pecca di killer instinct e fallisce un paio di occasioni per completare la rimonta mentre Amoroso segna un pesante canestro da oltre l’arco per il +5 Montegranaro.

Campbell con l’ennesimo canestro e fallo della sua partita tiene vive le speranze di Ferrara ma ci pensano gli arbitri ad affievolirle sanzionando un fallo tecnico a Calò. La XL Extralight ne approfitta e vola a più 7.

Ferrara non vuole mollare e con la forza della disperazione torna a meno due con la tripla firmata da Panni. 83-83 a 55 secondi dal termine della gara.

Finale vietato per i deboli di cuore Amoroso fa dentro e fuori su un facile piazzato ma Ferrara gestisce male il possesso perdendo palla e mandando in lunetta lo stesso Amoroso. Lo 0/2 ai liberi dà un’altra possibilità alla Bondi che stavolta trova bene Swann vicino a canestro che segna e manda la partita all’overtime sull’ 85 pari.

Tempo supplementare aperto da Corbett con due canestri in fila. Il Kleb trova ancora la forza di rispondere e agguanta nuovamente la parità provocando anche il quinto fallo di Simmons che conclude la sua partita.

Ancora perfetto equilibrio fino a un minuto dalla fine. Anche Fantoni esce per falli e un botta e risposta ai liberi premia gli ospiti che mettono un possesso pieno di distanza. Ultimi nove secondi da giocare e Pancotto decide per fare subito fallo. Campbell segna un libero sui due disponibili poi tocca Amoroso chiudere la partita, il capitano dei marchigiani mette quattro punti di distanza e regala la vittoria ai suoi lasciando a Ferrara il grande rammarico di aver sfiorato l’impresa.

Bondi Ferrara – XL Extralight Montegranaro 95-99 (22-19, 20-25, 26-28, 17-13, 10-14)
Bondi Ferrara: Folarin Campbell 29 (6/11, 2/3), Isaiah Swann 17 (2/6, 3/10), Tommaso Fantoni 16 (5/8, 0/0), Alessandro Panni 15 (3/4, 3/8), Lorenzo Molinaro 7 (0/2, 2/4), Gabriele Ganeto 5 (1/5, 1/5), Ruben Calò 4 (2/2, 0/0), Davide Liberati 2 (0/0, 0/1), Cesare Barbon 0 (0/0, 0/1), Andrea Mazzoleni 0 (0/0, 0/0), Simone Conti 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 30 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Tommaso Fantoni, Gabriele Ganeto 8) – Assist: 17 (Isaiah Swann 7).
XL Extralight Montegranaro: Lamarshall Corbett 27 (7/9, 3/7), Jeremy Simmons 14 (7/10, 0/0), Matteo Negri 14 (2/3, 2/4), Martino Mastellari 14 (1/1, 3/5), Valerio Amoroso 11 (0/3, 2/9), Matteo Palermo 8 (1/3, 0/3), Andrea Traini 6 (1/2, 0/1), Filippo Testa 3 (1/1, 0/1), Danilo Petrovic 2 (0/1, 0/1), Kaspar Treier 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 29 / 39 – Rimbalzi: 39 8 + 31 (Lamarshall Corbett 10) – Assist: 15 (Andrea Traini 6)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy