Allen Superstar, Roseto batte Legnano 100-85

Allen Superstar, Roseto batte Legnano 100-85

Mec Energy ROSETO – Europromotion LEGNANO 100-85

Parziali: 19-27; 40-41; 78-67; 100-85

ROSETO: Allen 36, D’Emilio n.e., Borra 3, Ferraro 7, Papa, Marini 2, Mariani n.e., Trevisan n.e., Bryan 16, Marulli 5, Moreno 19, Weaver 12. All. Tony Trullo
LEGNANO: Navarini 1, Allodi 5, Guidi n.e., Maiocco 13, Frassineti 12, Palermo 9, Martini 6, Sacchettini 2, Pacher 22, Raivio 15. All. Mattia Ferrari

Arbitri: Angelo Caforio, Claudio Di Toro, Alessio Dionisi
Spettatori: 1200
Usciti per 5 falli: nessuno
Roseto degli Abruzzi. La Mec-Energy Roseto ritrova la vittoria dopo due k.o. consecutivi battendo al PalaMaggetti 100-85 l’Europromotion Legnano. Protagonista assoluto del successo del quintetto di Trullo è stato Bryon Allen, autore di 36 punti. Molto positive anche le prove di Moreno e di Bryan. Nella fila ospiti,  Pacher (22+11) brilla più del belga Raivio.

Parte meglio Legnano, a segno con Allodi e Raivio. Moreno segna i primi punti degli Sharks dopo 2’. Bryan schiaccia e firma il primo vantaggio per i locali, sul 7-6. Alla tripla di Frassineti risponde prontamente Moreno. A 5’31” dal termine della prima frazione cala il panico al PalaMaggetti con Weaver che è costretto ad uscire per infortunio: per fortuna di Ferraro e compagni rientrerà qualche minuto più tardi.

Roseto però risente non poco dell’assenza dell’ex NBA e gli ospiti a piccoli passi cominciano a prendere il largo. La bomba di Frassineti porta Legnano sul 14-21. Il 2/2 dalla lunetta di Sacchettini regala al quintetto di Ferrari il + 11(16-27) prima che un siluro di Allen metta fine alla frazione sul 19-27.

La Mec-Energy riparte con un altro piglio e lo stesso Allen con Weaver riportano immediatamente Roseto sul -2 , così il coach dell’Europromotion opta immediatamente per un time-out.
Allen è una furia, ne mette 15 in poco più di un periodo e si fa sentire anche in difesa. L’inusuale conclusione vincente di Borra da 3 (2/2 in stagione) riporta Roseto in parità (31-31), ma Martini e Palermo replicano poco dopo, rispedendo Legnano avanti di sei lunghezze.

Il punteggio si inchioda poi per circa quattro minuti sul 35-37, prima che Bryan segni il canestro della nuova parità al 17’. Legnano va all’intervallo lungo in vantaggio 40-41. Da segnalare da una parte i 19 punti di Allen, dall’altra il 7/12 da 3.
Al rientro dagli spogliatoi, Allodi commette il suo quarto fallo. Roseto firma il sorpasso, 48-47, grazie ad un siluro di Moreno. Raivio torna a segnare, Allen non ha mai smesso: altri cinque in fila per lui, come cinque sono i punti del vantaggio rosetano a 6’30” dalla conclusione del terzo periodo.

Pacher poco dopo il 25’ riavvicina i suoi sul -2, da lì in poi è quasi soltanto Mec-Energy, che tre minuti più tardi vola sul 74-60 con i primi due punti di Marini preceduti da uno stratosferico alley-oop ideato da Weaver e concluso da Allen. Legnano cerca di reagire ma la frazione si chiude sul 78-67 con una tripla di Maiocco allo scadere.

Un gioco da tre punti di Martini accorcia ulteriormente il divario. Al 34’ gli Sharks sono ancora avanti 82-72. Il divario oscilla fra le otto e le dieci lunghezze, fino alla tripla di Ferraro che vale il +11 a 5’dalla fine delle ostilità. Legnano si rifà sotto ma ancora Ferraro trasforma un importantissimo rimbalzo offensivo in un fondamentale canestro dell’89-81.

Al 38′ Frassineti segna il 92-85 ma poco dopo lo stesso n°10 ospite commette un fallo in attacco su Marulli decretando la sconfitta della propria compagine. Uno schiaccione di Allen suggella nel migliore dei modi il successo dei biancazzurri, che regala una grossa iniezione di fiducia in vista dell’attesissimo derby di domenica prossima contro la Proger Chieti.

Fotogallery a cura di Andrea Cusano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy