Altro finale batticuore: Verona la spunta su Recanati

Altro finale batticuore: Verona la spunta su Recanati

Tezenis Verona-Ambalt Recanati 67-66

Commenta per primo!

Tezenis Verona-Ambalt Recanati 67-66

Gara intensa e dai due volti tra Verona e Recanati: alla fine la spuntano i gialloblu di Frates tirando un grande sospiro di sollievo dopo un primo tempo dominato.

Ad inizio gara, la Tezenis cerca con insistenza di attaccare il ferro. Il buon impatto di Totè, Portannese e Diliegro produce canestri facili e una fuga rapida che porta i padroni di casa fino al +13 (20-7). Recanati “contribuisce”, sotto la confusa regia di Sorrentino, peraltro efficace in finalizzazione, e qualche palla persa di troppo. Un fallo antisportivo di Reynolds potrebbe affossare la squadra di Calvani, ma lo 0/2 ai liberi di Diliegro apre una minicrisi veronese che scaturisce nel 7-0 di break che porta Recanati più vicina a fine primo quarto: 20-14 Verona.

L’approccio veronese al secondo periodo è ottimo: Fall lotta, Robinson e Totè mettono una tripla a testa, Recanati continua a far fatica in attacco. Nonostante Frazier sia spento (0 punti a metà partita), la Tezenis si assesta su un vantaggio in doppia cifra. Particolarmente efficace Robinson, che attacca il diretto marcatore e appoggia a canestro approfittando della relativa protezione del ferro della difesa avversaria. I punti di Loschi e un lampo di Reynolds (schiacciata al volo) tengono in gara Recanati, colpita dal canestro sul suono della sirena ancora di Robinson per il +12 Verona (42-30) al 20′.

Si sblocca Frazier nel terzo quarto per Verona, che però in difesa si distrae e favorisce il rientro di Recanati: Reynolds e Sorrentino sono l’anima dei 17 punti ospiti nei primi 5′ che prima dimezzano lo svantaggio (41-47), poi lo riducono ancora dopo il timeout chiamato da Verona. La squadra di Frates incappa in un lungo blackout fatto di errori stupidi e imprecisioni, fino alla tripla di Bader del +1 Recanati (48-47) che completa un parziale devastante. Ci pensa Frazier a fine periodo a dare sollievo ai suoi con un fallo e libero supplementare per il +2 Tezenis (54-52).

Recanati ribalta subito la situazione nel quarto periodo con un paio di canestri di Sorrentino e Spizzichini,Verona ha il braccino e non riesce a segnare, ma Brkic la scuote con una tripla. Il canestro cambia anche l’atteggiamento difensivo della squadra, decisamente più aggressivo. La gara si decide sul filo dell’equilibrio: la Tezenis vola sul +4 (63-59), ma sbaglia ingenuamente il possesso del possibile +6. Recanati ne approfitta e pareggia (63-63). Una palla persa di Sorrentino apre il contropiede di Frazier per il canestro che decide la gara. Nell’ultima azione Pierini e Bader non riescono a piazzare il canestro decisivo.

Tabellini:

Verona: Robinson 13, Portannese 13, Frazier 12, Totè 10, Diliegro 8, Basile 2, Brkic 9, Fall.

Recanati: Sorrentino 14, Bader 7, Pierini 5, Bolpin 2, Maspero 4, Reynolds 14, Loschi 16, Spizzichini 4, Marini

Fotogallery a cura di Andrea Marocco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy