Bari: Altro brutto stop contro Recanati

Bari: Altro brutto stop contro Recanati

Commenta per primo!

 

BARI – La LIOMATIC GROUP CUS BARI incappa nella terza sconfitta casalinga per mano di una caparbia RECANATI. Gli ospiti hanno tenuto testa per tutto il match ai baresi e piazzato la zampata vincente nell’overtime, confermando l’ottima inerzia degli ultimi tempi: bis all’appuntamento dei due punti, è il terzo successo nelle ultime quattro partite e sesto nelle ultime otto.

Alla palla a 2 iniziale BARI, priva dello squalificato Cardillo, schierava Bonfiglio, Ruggiero, Laquintana, Bonessio e Bisconti. RECANATI rispondeva con Gnaccarini, Benedusi, Stefanini, Pierini e Tagliabue con Cantagalli fuori dai 10 a referto per turnover.

Dopo un inizio contratto ci pensa Bisconti a sbloccare la partita subito replicato da un 2/2 di Tagliabue dalla lunetta. Le 2 squadre cercano molto il tiro dal perimetro con poco successo e allora Laquintana con una bruciante penetrazione riporta avanti  i suoi, ma Benedusi, Gnaccarini ed un ½ di Tagliabue dalla lunetta stampano un 0-5 di parziale che porta RECANATI avanti (4-7), subito rimpiazzato da una bomba di un pimpante Laquintana. RECANATI prova di nuovo a scappare rimpiazzando un break di 0-6 firmato Pierini-Benedusi-Gnaccarini, ma 2 bombe consecutive di Laquintana e del neo entrato Didonna rimettono equilibrio tra le 2 squadre. Il punto a punto viene rotto dai marchigiani nell’ultimo giro di lancette della prima sirena con la bomba di Pierangeli ed un canestro di Maganza che chiudono il primo quarto sul 15-20 ospite.

Il secondo quarto si apriva con la pronta reazione barese che con un 6-0 griffato da Bisconti e Barozzi riportavano BARI avanti. La partita saliva di tono e spettacolarità con costanti sorpassi e controsorpassi  nel vano tentativo di dare un impronta al match. Ci provava RECANATI meno sciupona a dare una scossa al match con Perini da 3 e Benedusi a soli 3’’dalla sirena stampavano il 0-5 che mandava tutti all’intervallo lungo sul 33-37.

La nuova reazione barese non si faceva attendere e complice una netta superiorità a rimbalzo dei padroni di casa Ruggiero da 3 ed un Bonessio tutta sostanza rimettevano i biancorossi davanti, Pierini da 3 rispondeva subito, Bonessio replicava nuovamente dall’arco in un festival di triple. Tessitore riportava nuovamente avanti i suoi ed il match scivolava nuovamente sui binari dell’assoluto equilibrio. Capitan Ruggiero e Bisconti si caricavano la squadra sulle spalle e mettevano ben 5 punti di vantaggio al 29’ col punteggio che recitava 55-50, prima che Castelli con un 2/2 dalla lunetta fissasse il 55-52 di fine terzo quarto.

L’ultima quarto si apriva con i fuochi d’artificio con una bomba a testa per Didonna e Benedusi, ma RECANATI perdeva il suo capitano Pierini per 5 falli dopo 1’ di gioco (10 punti in 20’ per lui). Ancora Bonfiglio da 3 imitato da un positivissimo Didonna da 3 intervallati da ½ di Stefanini dalla lunetta portavano BARI al massimo vantaggio +8 al 34’ (64-56). Coach Coen richiamava i suoi all’ordine che dal timeout uscivano più determinati e rientravano prepotentemente in partita grazie ai canestri di Tessitore e Castelli che al 38’ siglava il canestro del controsorpasso 66-67. Si arrivava cosi agli ultimi secondi palpitanti decisi dalla lunetta da Bisconti che portava tutti all’overtime con un 2/2 a meno di 2’’ dall’ultima sirena.

L’overtime si apriva con una grave perdita per i biancorossi che vedevano uscire per raggiunto limite di falli un super Bonessio che chiudeva la sua partita con 11 punti, 10 rimbalzi e 6 assist. Tagliabue spezzava l’equilibrio con una bomba che metteva i suoi avanti sino al termine della contesa con BARI che sparava a slave da 3 nel vano intento di rientrare nel match sporcando le sue ottime percentuali fino a quel momento. RECANATI controllava agevolmente ed incrementava il vantaggio che toccava le 7 lunghezze grazie alla verve di Castelli e di un super Benedusi (18 punti per lui) per coordinati dalla sapiente regia di Gnaccarini che nonostante il suo impiego per tutti  45’ non perdeva lucidità. Finiva sul 78-82 per i giallo.blu che bissavano il successo dell’andata agganciando proprio i cussini in classifica.

BARI perde la sua terza partita di fila complicando un bel pò la sua classifica, in una gara che ha visto i bianco-rossi sempre in affanno e mai capaci di scrollarsi di dosso un avversario tenace. La sconfitta è figlia anche di un calo fisico e difensivo piuttosto preoccupante.Per Bari adesso un vero e proprio fuoco di fila di scontri diretti nei prossimi sette giorni, prima contro Chieti al PalaLeombroni, poi Firenze. Ormai ogni gara, è un incrocio salvezza.

RECANATI sbanca con merito il parquet barese con una gara ordinata e gagliarda, nonostante una netto gap a rimbalzo ma con migliori percentuali al tiro e più cattiveria nei momenti cruciali.Passando al poi degli ospiti, calendario non facile per l’USBR: si torna in casa contro l’Assigeco per l’infrasettimanale, quindi trasferta sulle rive del Lago Maggiore contro Omegna e quindi Mirandola per un pieno scontro diretto.Molto buono l’operato della coppia arbitrale.

 

LIOMATIC GROUP CUS BARI-U.S. BASKET RECANATI 78-82

LIOMATIC GROUP CUS BARI: Bisconti 14, Di Fonzo n.e., Barozzi 5, Laquintana 13, Tomasello, Didonna 9, Iacovelli n.e., Bonessio 11, Bonfiglio 6, Ruggiero 20. All.: Puitgnano.

U.S. BASKET RECANATI: Gnaccarini 10, Pierini 10, Tagliabue 18, Tessitore 7, Maganza 6, Magrini n.e., Pierangeli 4, Stefanini 1, Benedusi 18, Castelli 8. All.: Coen.

Percentuali: BARi: tiri da 2 16/35; tiri da 3 12/36; tiri liberi 10/11: rimbalzi 45 ( Bonessio 10); assist 17 (Bonessio 6); RECANATI: tiri da 2 16/26; tiri da 3 9/25; tiri liberi 23/30; rimbalzi 27 (Tagliabue 7); assist 19 (Gnaccarini 7).

Progressivi: 5’ 07-13; 10’ 15-20’; 15’ 25-24; 20’ 33-37’; 25’ 43-42; 30’ 55-52; 35’ 66-58; 40’ 72-72; 45’ 78-82.

Arbitri: Alessandro LOSCALZO (PZ); Daniele CARUSO (RM).

Note: Usciti per 5 falli Bonessio e Barozzi (BARI), Pierini e Castelli (RECANATI).

Spettatori 400 circa con una decina di tifosi marchigiani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy