Biella supera Treviglio, ma che fatica contro questa Remer

Biella supera Treviglio, ma che fatica contro questa Remer

Commenta per primo!

Biella batte a fatica Treviglio, al termine di una battaglia tutta nervi, in cui ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per avere ragione di un avversario coriaceo e molto determinato a vendere cara la pelle. Era molto importante vincere e portare a casa la prima sfida in una serie ridotta, in cui gli errori possono essere pagati a carissimo prezzo. Non a caso c’è tensione nell’aria, e lo si percepisce anche dallo sguardo nel pre-partita di Alan Voskuil, in panchina, come sempre a tifare e a incitare i compagni per questa prima uscita.

Corbani si affida a Laquintana, Bj Raymond, Johnson, Chillo, Lombardi, mentre Vertemati risponde con Slanina, Marino, Rossi, Marusic, Carnovali. La partenza è subito in salita per Biella, costretta a rincorrere un Marino scatenato, che porta subito Treviglio sul vantaggio in doppia cifra. Lombardi ricuce lo strappo nel primo quarto, ma poi Biella pasticcia in difesa e in attacco e chiude sotto. Corbani nel frattempo ha cambiato le carte in tavola, Berti al posto di Laquintana, e un abulico Johnson viene presto tolto dai giochi. Infante nel secondo quarto suona la carica, sembra che Biella debba travolgere i lombardi, ma Sabatini, Carnovali e Rossi tengono a galla la Remer e i piemontesi vanno al riposo sul 42 a 36. Il terzo quarto è da incubo per Biella: Marino è davvero scatenato, segna da ogni pianella del Forum, alla fine saranno 29 per lui. Biella va sotto ma non scompare, anche se all’ultima sirena – complice un canestro dell’ex Slanina-,  il disavanzo è solo di quattro punti. Gli ultimi dieci minuti sono da tensione pura, il punteggio rimane in bilico fino all’ultimo, la palla scotta tremendamente e pochi si prendono la responsabilità, BJ Raymond su tutti. Si comincia a fare sportellate e fioccano i falli, ma quando De Vico mette la tripla della sicurezza del più sei, si percepisce che i giochi sono fatti e così Biella intasca la vittoria. Domenica al PalaFacchetti sarà battaglia, in fin dei conti siamo ai play off, nulla è mai scontato.

Angelico Pallacanestro Biella – Remer Treviglio 90 – 83 (18 – 23; 42 – 36; 62 – 66)

Angelico Biella: Johnson 0 (0/2), Chillo 4 (1/2, 0/2), Laquintana 2 (1/2, 0/3), Infante 5 (1/2,0/1) , Lombardi 19 (8/8,1 /3), Berti 7 (2/3, 1/5), Raymond 31 (7/11, 4/7), De Vico 14 (4/8, 2/4), Danna n.e., Marzaioli 8 (173, 2/3). All. Corbani.

Remer Treviglio: Sabatini 15 (4/9 2/5), Marusic 2 (0/5), Slanina 8 (3/5), Pasqualin n.e., Marino 29 (6/13, 4/9), Permon n.e., Beretta 0, Carnovali 13 (2/6, 3/8), Rossi 14 (4/7, 1/2), Turel 2 (1/3, 0/1), All. Vertemati.

Tiri Liberi BI 10/18 TR 13/23.

Rimbalzi BI 51 TR 37.

Assist BI 18 TR 9.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy