Bnb, dove sei finita? Anche Chieti fa festa al PalaColombo

Bnb, dove sei finita? Anche Chieti fa festa al PalaColombo

Il bell’arancione fiammante che veniva ammirato da tutto lo stivale da Casalpusterlengo fino giù ad Agrigento sembra aver lasciato il posto ad uno più opaco, quasi arrugginito: la Bnb non è più la stessa che fino a pochi giorni fa era la capolista solitaria di questa Lnp Silver, e crolla per la seconda volta consecutiva tra le mura amiche del PalaColombo contro la Proger Chieti per 79-85. Chieti non ha fatto nulla di eccezionale per portare a casa questo match; le sono bastate le grandi prove di Glover (17 punti e 6 assist), autentico rebus per la difesa di Cadeo, e di Mattia Soloperto (23 punti e 10 rimbalzi), che si mangiava sotto canestro un impaurito Ancellotti.

Nel primo quarto erano Glover e Shaw a tenere avanti Chieti, che con l’aggiunta dell’ottima presenza difensiva di Soloperto provava una minifuga (7-12 al 6′). La Bnb reagiva con un Contento immarcabile e con il cuore del solito ”soldato” Ryan Amoroso. Era solo un canestro a fil di sirena di Glover a spezzare la parità (22-24 al 10′). L’intensità difensiva di Chieti saliva, e costringeva la Bnb a ragionare troppo e di conseguenza a fermare l’attacco: il cecchino Gialloreto (19 punti e 5/12 da 3) firmava due bombe importantissime (39-30 al 15′), prima che l’energia di ”Mr.Energy” (appunto) Darren Moore riportasse sotto gli orange (40-43 all’intervallo). Al rientro dagli spogliatoi sembrava suonare tutta un’altra musica nel PalaColombo, con un antisportivo fischiato a Gialloreto e Ryan Amoroso a chiudere il break di 8-0 che costringeva coach Marzoli a chiamare timeout (48-43 al 23′). Gialloreto e Soloperto ricucivano lo strappo, con il pivot ex-Avellino a siglare il nuovo vantaggio ospite (54-56 al 27′). Chieti tornava in controllo del match, e non mollava un metro nonostante il tecnico per proteste fischiato alla panchina: Glover metteva in difficoltà Contento con una grandissima pressione difensiva e in attacco i teatini giocavano a memoria offrendo sprazzi di buona pallacanestro (56-65 al 30′). Nonostante una bomba di Merletto allo scadere dei 24” che riportava la Bnb sul -7 (65-72), Chieti tirava fuori dal cilindro due giocate mortifere da oltre l’arco con Gialloreto prima e con Glover (di tabella) poi. Quando tutto sembrava finito l’antisportivo fischiato a Shaw riaccendeva un piccolo barlume di speranza, con Darren Moore che con 5 punti in fila riportava a contatto il Nord Barese (75-78 al 38′) che passava addirittura in vantaggio a un minuto dalla fine con Amoroso, prima di una tripla di Shaw a cui i ragazzi di Cadeo non riuscivano a rispondere. La Bnb è ora chiamata a riscattarsi domenica sul parquet di Recanati.

TORREVENTO BNB – PROGER CHIETI 79-85 (22-24; 40-43; 56-65; 79-85)

NORD BARESE: Caldarola n.e., Ancellotti 6, Petrucci 5, Contento 16, Merletto 5, Panzarino n.e., Elliott 15, De Angelis 2, Amoroso 17, Moore 13. Coach: Cadeo.

CHIETI: Glover 17, Bini n.e., Gialloreto 19, Mavelli n.e., Comignani 1, Raschi 4, Agostinone n.e., Diomede 4, Soloperto 23, Shaw 17. Coach: Marzoli.

Fotogallery a cura di Salvatore Romanelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy