Brescia trascinata da Crow vola sul 2 a 0

Brescia trascinata da Crow vola sul 2 a 0

Commenta per primo!

Centrale del Latte Brescia – Liomatic Perugia 74 – 60 ( 18-19; 15-15; 19-14; 22-12)

Arbitri: Bartoli di Trieste (TS) & Attard di Priolo Gargallo (SR)

Centrale del Latte Brescia: Farioli 8, Stojkov 3, Rombaldoni 5, Bushati 9, Rezzano 7, Potì, Gergati  10, Ghersetti 11, Crow 17, Maganza 4. All. Dell’Agnello.

Liomatic Perugia: Chiatti, Musso 10, Caroldi 12, Pazzi 11, Baldi Rossi 6, Cutolo, Poltroneri 3, Cornicchia, Carenza 7, Bonamente 11.  All. Paolini.

Dopo un inizio di partita contratto che costringe le squadre a rimanere appaiate e a punteggio basso è Perugia a trovare l’allungo con le triple prima di Bonamente e poi di Pazzi, a metà frazione i grifoni conducono 11 a 5. Ghersetti tiene vivi i padroni di casa e Rezzano segna il canestro del -5, Brescia insiste e i liberi di Ghersetti le consentono di chiudere il tempo sotto di 1, 19 a 18 per gli umbri. Le squadre rimangono praticamente incollate per gran parte del secondo periodo, i ragazzi di Paolini tentano l’allungo con Carenza e Bonamente ma è ancora Ghersetti a riavvicinare i suoi. Brescia trova il canestro del +1 con Crow ma la Liomatic riesce ad andare al riposo in vantaggio grazie alla realizzazione da sotto di Carenza, Perugia conduce 34 a 33.

Si ritorna in campo con due liberi e possesso per Perugia per un fallo tecnico fischiato a Ghersetti a tempo scaduto. Musso concretizza dalla lunetta e Pazzi porta a +6 i grifoni, i bianco-blu non ci stanno, Crow segna prima da tre e poi subisce fallo antisportivo, altri quattro punti per i padroni di casa che ritrovano il vantaggio dopo due minuti di gioco. Ritmi altissimi in questa seconda gara della serie e nessuna delle due compagini riesce a prevalere nettamente e si va agli ultimi dieci minuti con i padroni di casa avanti per 52 a 48. Ultima frazione intensissima, a cinque minuti dal termine Farioli porta La Centrale avanti di cinque e durante il resto del match Brescia riesce a spostare l’inerzia a proprio favore. Crow  in striscia porta la Leonessa al massimo vantaggio, +12, Perugia tenta il tutto per tutto ma anche gara 2 va a Brescia che vince 74 a 60. Il risultato risulta bugiardo per l’andamento della partita e ora l’attenzione si sposta al Palaevangelisti dove la Liomatic ospiterà venerdì la Centrale del Latte per gara 3 della serie. Queste le parole di coach Paolini, notoriamente pacato e rispettoso di qualsiasi arbitraggio, a fine gara:”Se si mettono le regole per far giocare i giovani e su questi non viene fischiato un fallo, vedi Baldi Rossi su tutti, allora ogni sforzo risulta vano, ogni giocatore deve essere considerato tale e non si devono fare distinzioni tra giovani o anziani, questo avviene soprattutto da quando Salieri ha fatto certe dichiarazioni, e che continua a fare, dopo il match in casa loro vinto da noi sul campo, da quel momento abbiamo tutti gli arbitraggi contro “. I migliori del match sono Crow (17 punti con il 50% al tiro e il 100% ai liberi, 10 palle recuperate per una valutazione di +27) per Brescia, per gli umbri  buona la prova di Bonamente (11 punti e 11 rimbalzi conditi da 8 palle recuperate per una valutazione di +14).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy