Cagliari vede la luce, Jesi cade nel finale

Cagliari vede la luce, Jesi cade nel finale

La Hertz bissa la vittoria di Piacenza

di Matteo Porcu

Fondamentale vittoria per la Hertz Cagliari Dinamo Academy. La compagine sarda allenata da Alessandro Iacozza, non sbaglia lo scontro diretto contro l’Aurora Jesi e dà continuità al successo di Piacenza del turno scorso: il punteggio finale di 89-85 ha pienamente rimesso in carreggiata la stagione cagliaritana che fino a poche giornate fa appariva complicatissima. Ora sono soltanto due i punti di distanza dal folto lotto delle squadre che lotteranno per evitare la retrocessione dalla Serie A2 Est.

LA CRONACA: Gara combattuta sin dal primo quarto con entrambe le squadre trascinate dalle proprie stelle americane; Dillard da una parte e Miles dall’altra, dimostrano di essere particolarmente ispirati in fase offensiva. Dopo i primi 10′ di gara, l’Aurora prova a strappare con le due triple consecutive di un preciso Baldasso: Iacozza interrompe subito l’idillio marchigiano con un timeout e Cagliari si ritrova chiudendo il buco con un Johnson salito di tono col passare dei minuti.

Al rientro dagli spogliatoi c’è la partenza sprint dei rossoblu: Janelidze va per la tripla frontale, seguito subito dopo dall’ala forte del Kentucky che regala uno dei primi vantaggi per i sardi. Jesi esce bene dal timeout e le squadre danno vita a un bel testa a testa che dura per tutto il terzo parziale, chiuso sul +2 in favore dell’Aurora grazie alla tripla di Rinaldi. La Termoforgia deve però fare i conti con i falli: Lovisotto e Dillard sono costretti a un riposo extra per non spendere la quinta infrazione, ma Jesi non sembra soffrire l’assenze dei due e allunga fino al +10, sfruttando una difesa troppo molle da parte dei padroni di casa. Cagliari riesce a ricucire ancora una volta , complice anche l’uscita di Lovisotto dal campo, e si porta addirittura avanti grazie ai liberi di Janelidze, dopo il fallo sul tiro da tre di Jones che prende anche il tecnico per la protesta verso gli arbitri. Il finale è esaltante: Dillard sorpassa da tre, poi Bucarelli gioca bene a due con Johnson per il controsorpasso sardo. Jesi ci prova con i tiri dalla distanza nell’ultimo minuto, ma sia Baldasso che Jones si scontrano col ferro del Pala Pirastu. Fallo sistematico su Bucarelli che fa solo 1/2, ma un fondamentale rimbalzo offensivo di Johnson e i liberi di Miles regalano a Cagliari la terza vittoria in campionato.

Hertz Cagliari Dinamo Academy-Aurora Termoforgia Jesi 89-85

Cagliari: Johnson 20, Miles 21, Bucarelli 7, Picarelli 6, Allegretti 2, Rullo 10, Janelidze 17, Rovatti 2, Gallizzi,Matrone 4, Floridia.

Jesi: Dillard 17, Lovisotto 7, Jones 17, Rinaldi 18, Baldasso 11,  Mwananzita, Valentini, Kouyaté, Santucci, Tote 10, Mascolo 5.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy