Chieti lotta ma Brescia non molla: la Centrale passa in Abruzzo

Chieti lotta ma Brescia non molla: la Centrale passa in Abruzzo

Commenta per primo!

Con coraggio ma con una gara alterna, la Proger incassa la prima sconfitta della stagione. Penalizzata sotto le plance da una partita incolore di Armwood e con un panchina che porta solo tre punti nel carniere, vincere sarebbe stato quasi impossibile. Eppure le Furie ci hanno provato sono in fondo ed escono tra gli applausi di un pubblico che  ha apprezzato la gara tutto cure di Allegretti, grandissimo seppur penalizzato dalgli strascichi di un infortunio che non gli ha permesso di allenarsi mai negli ultimi 10 giorni.

Con un assist di Fernandez per Cittadini è una risposta immediata di Ivan Lilov si apre una contesa  che però vede subito avanti Brescia grazie a una superiorità a rimbalzo che le permette di giocare seconde e terze palle preziosissime. Dopo sei minuti una tripla di Alibegovic scava un divario di otto lunghezze tra i lombardi e le Furie (7-15). Galli chiama timeout e manda in campo Allegretti, Holmes mette a segno però un’altra tripla che amplia ancor più il vantaggio lombardo. La difesa di Brescia legge bene gli attacchi della Proger, che perde ritmo e sbaglia molto, un tiro da tre di Hollis chiude il quarto con un 10-25 del tutto legittimo.

Una stoppata stratosferica di Armwood su Hollis scalda il PalaTricalle in avvio di seconda frazione e subito dopo Lilov da tre sembra dà una forte scossa alla partita. Bushati replica da tre ma anche Allegretti non è da meno. Sul 18-28 Diana preferisce smorzare la spinta rinnovata delle Furie e chiama minuto. Sergio ruba palla ad Alibegovic e non pago va a realizzare un 2+1 che riporta Chieti in scia. Allegretti di forza realizza altri due punti in entrata (21-28), Bushati replica con un canestro ben assistito da Passera. Ancora Lilov da tre (24-30) ma Bushati ancora una volta tiene a galla la barca bresciana, prima bruciando Monaldi in entrata e poi realizzando da sotto.  La supremazia a rimbalzo è schiacciante e Brescia una volta assorbita la reazione della Proger torna a viaggiare con un rassicurante vantaggio in doppia cifra  che torna a crescere fino al 24-39. Alla sirena le Furie vanno al riposo lungo con lo svantaggio pesante di 14 punti.

Chieti non molla, lotta disperatamente per riaprire la partita ma i lombardi, giocando in controllo, non abbassano mai la guardia.  I primi 5′ trascorrono ma Brescia è ancora saldamente avanti di 14 lunghezze (33-47). Le Furie mettono a segno un mini break di 4-0, grazzie a una schiacciata di Armwood e a una palla rubata è concretizzata da Monaldi. Ancora Lilov realizza in entrata e Chieti ritrova energie e speranze che con un tiro libero di Monaldi la riportano a -7 (40-47).  Due bombe di Lilov e Allegretti riportano Chieti a -3 . Bushati non vuole essere da meno e realizza anche lui una tripla ma Allegretti replica ancora da tre. Ormai le Furie sono rientrate in scia e si va alla sirena sul 51-54. Increndibile ma vero.

Si rientra  e gli arbitri fischiano tre falli consecutivi alle Furie, Lilov pareggia con una tripla ma Bushati replica immediatamente ancora oltre la linea dei tre punti. La partita si fa incandescente  Bushati è inesorabile dalla lunga ma esagera non poco negli atteggiamenti “agonistici” e viene espulso. Chieti torna a -2 (58-60) a 6′ dalla conclusione, Brescia reagisce con Bruttini e sfrutta ancora una vilolta la sua superiorità sotto le plance tornando con Cittadini ancora a +5 (58-63). Armwood latita ma  con una schiacciata riporta ancora sotto I suoi, Fernandez è però inesorabile da tre.  Brescia a -2′ è ancora avanti di 6, Chieti sbaglia in almeno due occasioni la possibilità di riaprire ancora una volta la gara ma Cittadini a -1’21” dalla fine realizza il canestro che chiude definitivamente i giochi.

PROGER CHIETI Vs CENTRALE DEL LATTE  (10-25, 27-41, 51-54) 70-73

PROGER CHIETI- Piazza 2, Allegretti  13, Marchetti, Lilov  20,  Sipala , Piccoli , Vedovato  1, Sergio  11, Monaldi  13, Armwood  10. All. Galli

CENTRALE DEL LATTE BRESCIA- Passera , Juan Fernandez 10,  Cittadini 10,  Bruttini  4, Alibegovic 11  , Assoni  , Speronello , Holmes 13, Mobio , Totè , Bushati 14, Hollis. All. Diana.

Fotogallery a cura di Giampaolo Rosati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy