CITROEN SUPERCOPPA LNP – La Fortitudo vince la prima edizione battendo Scafati in un finale emozionante

CITROEN SUPERCOPPA LNP – La Fortitudo vince la prima edizione battendo Scafati in un finale emozionante

La Kontatto si impone su una ottima Givova, grazie alle giocate decisive di capitan Mancinelli ed alza il primo trofeo della stagione.

Commenta per primo!

La Kontatto Bologna si aggiudica la Citroen Supercoppa LNP, battendo per 72 a 70 una mai doma Givova Scafati. La Effe ha condotto per quasi tutta la partita (arrivando fino al +16 nel secondo quarto), soffrendo tantissimo nel finale il ritorno dei campani, trascinati da un eccellente Fischer (23 punti e 3 assist).  MVP della partita e della manifestazione il capitano biancoblu Stefano Mancinelli, autore di una prova da 16 punti (tutti pesantissimi) e 4 palle recuperate, in aggiunta alla solita mole di leadership esercitata sui compagni. La squadra di Matteo Boniciolli, da molti addetti ai lavori considerata come principale favorita per la promozione finale, ha superato un test decisamente complesso contro una realtà che non potrà che migliorare nel corso del campionato sotto la sapiente guida di Zare Markovski.

MVP Basketinside.com: Stefano Mancinelli

Quintetti

Bologna: Candi, Roberts, Raucci, Mancinelli, Knox

Scafati: Panzini, Fischer, Crow, Baldassarre, Ammannato

La Fortitudo mette da subito grande pressione difensiva, costringendo Scafati ad attacchi frenetici e rapide corse verso il proprio canestro: il ritmo alto favorisce le incursioni di Roberts e la fisicità di Knox e dopo 6 minuti e mezzo i campani sono doppiati sul 14 a 7. I rimbalzi offensivi e 6 punti filati di Ammannato permettono alla Givova di mitigare la tempesta biancoblu e di rimanere comunque vicini alla prima sirena (20 – 15). Ora Scafati risponde colpo su colpo, anche nell’intensità, arriva a -2 con la bomba di Fischer, ma subisce poi il controparziale ispirato da Montano e Candi, per il primo vantaggio bolognese in doppia cifra sul 35 a 22 al 17’. La Fortitudo sembra non volersi fermare più e va anche sul + 16 con una tripla di Knox, poi però all’improvviso, si accende Fischer che piazza 9 punti in un amen – break di 11 a 0 – e manda le squadre al riposo sul 40 a 35. Dopo la pausa, l’inerzia rimane dalla parte di Scafati che, con le triple di Crow e Santiangeli, arriva subito al sorpasso (42 – 43 al 22’). In un momento di seria difficoltà, i felsinei trovano una clamorosa tripla di Mancinelli da oltre 9 metri, da cui trovano la giusta spinta per chiudere i primi 30 minuti in vantaggio sul 53 a 52, nonostante un Fantoni in palla. E’ ancora il capitano, assieme a Roberts, a suonare la carica per la Effe, che con il lay-up di Montano ritrova 5 punti di vantaggio (61 a 56 a 6’ dalla fine), costringendo al timeout Markovski. Ora i campani sono asfissiati dal pressing degli avversari ed un’altra bomba siderale di Mancinelli dà un divario ancora più tranquillo alla Fortitudo: 66 – 57 a 6’ e 30” dal gong. Scafati però non vuole arrendersi: Fischer e Santiangeli la riportano immediatamente a – 3 (68 – 65 a 2 e mezzo dalla fine). Lo stesso Santiangeli trova il – 2 sul 70 a 68 a 45” dal termine. Rauca fa 1/2 in lunetta e Fischer con una scorribanda porta i suoi ad un solo punto (71 – 70 con meno di 30” di gioco). Anche Roberts fa 1/2, ma la tripla di Crow si spegne sul primo ferro. E’ festa per la Fortitudo e per i suoi circa tremila tifosi. Finisce 72 a 70.

Kontatto Bologna – Givova Scafati 72 – 70 (20 – 15; 40 – 35; 53 – 52)

Kontatto Bologna: Mancinelli 16, Candi 8, Torricelli NE, Campogrande, Montano 4, Errera NE, Gandini 5, Raucci 5, Roberts 19, Knox 15. All. Boniciolli.

Givova Scafati: Fischer 23, Di Palma NE, Crow 11, Fantoni 7, Baldassarre 3, Ammannato 6, Panzini 6, Perez 2, Matrone NE, Santiangeli 12. All. Markovski.

Fotogallery a cura di Arianna Zani – Pierfrancesco Accardo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy