CITROEN SUPERCOPPA LNP: Scafati doma Treviso dopo due overtime grazie ad uno strepitoso Fantoni

CITROEN SUPERCOPPA LNP: Scafati doma Treviso dopo due overtime grazie ad uno strepitoso Fantoni

Il lungo ex Torino porta in finale la Givova con una prova maiuscola ed il tiro libero decisivo nell’ultimo minuto del secondo tempo supplementare. Treviso spreca troppe opportunità nonostante il +3 a 10” dal termine del primo overtime.

Commenta per primo!

La Givova Scafati è la prima finalista della Citroen Supercoppa di LNP. I campani si sono imposti sulla De’ Longhi Treviso col punteggio di 86 a 85 dopo due overtime, sfruttando la serata clamorosa di Fantoni, autore di una prestazione da 26 punti e 8 rimbalzi. Si è trattato di un match trascinatosi punto a punto senza troppe emozioni per i primi 35 minuti, anche a causa di un ambiente piuttosto freddo. Poi nel finale, l’intensità è aumentata e si sono viste parecchi stravolgimenti. In ogni caso, la condizione fisica delle squadre non è sembrata ottimale. In particolare modo, ci sarà molto lavoro da fare per coach Pilastrini: De Cosey e Perry hanno fatto moltissima fatica a trovare il canestro ed in generale si è vista poca coesione nei momenti topici. Coach Markovski, appena approdato sulla panchina gialloblu, sarà invece soddisfatto dello spirito di sacrificio dei suoi, soprattutto degli italiani Fantoni, Baldassarre, Crow e Santiangeli, in una giornata in cui Fischer e Perez hanno combinato per 12 punti totali. Scafati attende in finale la vincente della seconda semifinale tra Mantova e Fortitudo Bologna.

MVP BASKETINSIDE.COM: Fantoni

Quintetti

Scafati: Panzini, Fischer, Santiangeli, Baldassarre, Fantoni.

Treviso: Fantinelli, Moretti, De Cosey, Perry, Ancellotti.

In un’Unipol Arena per pochi intimi (visto l’orario non c’è da stupirsi), la squadre partono a ritmi bassi e con scarsa intensità: Scafati sfrutta bene la fisicità di Fantoni e Baldassarre, ma soffre le incursioni di De Cousey che mantengono i il punteggio in equilibrio (10 – 10), dopo sei minuti di gioco. L’uscita dalla panchina di Rinaldi aumenta la protezione in area di Treviso, che, sfruttando 5 punti filati di Saccaggi, va alla prima sirena in vantaggio sul 16 – 21. I campani si sbloccano dall’arco con Santiangeli e Panzini, ma ancora uno scatenato Saccaggi (già 12 punti per lui) conduce i veneti sul +6 (26 – 32) al giro di boa del secondo quarto. Con l’inerzia dalla loro parte, i biancazzurri però commettono qualche errore di superficialità, soprattutto con Fantinelli, e permettono agli avversari, trascinati da Santiangeli e Fantoni, di andare all’intervallo lungo con solo 4 punti da recuperare (33 – 37). Al rientro, Scafati torna subito sotto con Crow e il solito Fantoni e trova il sorpasso con un’incredibile bomba di Ammannato (44 – 43 al 25’). Treviso non ci sta e torna davanti grazie a 5 punti consecutivi di Negri, ma un incredibile errore di Perry, oltre ad un altro lay-up di Fantoni, mantengono i gialloblu a contatto: 51 a 53 alla terza sirena. Sull’inizio del quarto periodo, è la Givova a partire forte: la difesa sale di colpi e in attacco un’ottima circolazione di palla permette a Perez e Crow di segnare tiri aperti per il 59 – 55 campano a 6’ dalla fine. Fantoni però manca l’appoggio del +6 e ridà fiducia alla De’ Longhi che torna in parità sul 59 pari (36’) con due bei canestri di Ancellotti. Si accende la partita: Fantoni e Baldassarre riportano avanti Scafati, ma Fantinelli ed uno splendido Ancellotti riportano tutto in equilibrio, 63 a 63 a 2’ dal gong. Dopo un 2/2 dalla lunetta di Baldassarre, è ancora il playmaker ravennate a mettere la tripla del sorpasso (66 – 67 a 1’30” dal termine). Dopo una girandola di tiri liberi si arriva all’ultimo giro di orologio sul 67 pari. Crow, sempre dalla lunetta scrive il +2 Givova, ma poi il gol di Perry pareggia nuovamente a 20” dalla fine (69 – 69). Santiangeli sbaglia in fade-away e l’incredibile canestro di Fantinelli da 20 metri arriva oltre la sirena: overtime all’Unipol Arena. Si è sblocca finalmente Perry: l’ala del Missouri piazza 5 punti in fila e porta in vantaggio i suoi (71 – 74 a 3’30” dalla fine). Fantoni risponde con un 4 a 0 tutto suo, ma altri due liberi di Saccaggi portano Treviso in vantaggio 75 – 76 a 2 minuti dalla fine. Il pubblico della Fortitudo fischia l’attacco veneto e Perry fa solo 1/2 dalla lunetta. Fantino pareggia ma Saccaggi scrive ancora + 2 De’ Longhi (77 – 79 a 30” dalla sirena). Santiangeli sbaglia la tripla del sorpasso. Scafati ha un’atra chance di pareggio dopo l’1/2 di Fantinelli, e la sfrutta con una clamorosa bomba di Crow: 80 pari con meno di 8” da giocare. Un’incredibile infrazione di 5” di Treviso consegna l’ultimo possesso ai campani: Crow trova solo il ferro, secondo overtime sull’80 a 80. I veneti sembrano in condizioni fisiche migliori e vanno a più 4 con Fantinelli e la ferocia di Perry, ma la tripla di Baldassarre e l’appoggio di un sontuoso Fantoni riportano il match in parità, 85 pari a 1’ dalla fine. Un libero di Fantoni porta davanti Scafati, mentre Negri sbaglia l’ultimo tiro per Treviso. Vince la Givova col punteggio di 86 a 85.

Givova Scafati – De’ Longhi Treviso 86 – 85 (16 – 21; 33 – 37; 51 – 53; 69 – 69) d2ts

Givova Scafati: Fischer 3, Di Palma NE, Crow 17, Fantoni 26, Baldassarre 14, Ammannato 3, Panzini 3, Perez 9, Matrone NE, Santiangeli 11. All. Markovski

De’ Longhi Treviso: Perry 10, Moretti 2, Malbasa 4, Barbante NE, Fantinelli 17, Saccaggi 18, Rinaldi 4, Negri 12, Poser NE, Ancellotti 12, De Cosey 6. All. Pillastrini

Fotogallery a cura di Pierfrancesco Accardo e Massimo Casa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy