Deloach stellare, la Viola piega Piacenza nel finale

Deloach stellare, la Viola piega Piacenza nel finale

Commenta per primo!

VIOLA REGGIO CALABRIA – BAKERY PIACENZA 76-68

PARZIALI: 20-19/37-41/ 57-55

VIOLA: Deloach 39, Rezzano 2, Rossi 9, Rush 5, Ammannato 13, Casini 3, Azzaro, Lupusour 3, De meo, Spissu 2. All. benedetto

PIACENZA: Galli, Sorokas 20, Stefanini 2, Gasparini 10, Infante 15, Sebastiani, Ziotti, Di Giorgio, Rossetti 6, Mazzocchi. Coach Sodini

ARBITRI: Cappello di Agrigento, Pierantozzi di Ascoli, Nuara di Padova.

Tredicesima giornata del girone di ritorno per il campionato di Legadue Silver; la Viola è di scena per la penultima volta in riva allo stretto contro Piacenza.

La sfida termina con una bella vittoria della compagine dello stretto che soffre un tempo prima di prendere in mano l’inerzia del match e conquistare una vittoria che fa rimanere i ragazzi del presidente Branca in piena corsa per l’accesso ai play-off promozione; Viola che soffre contro un avversario che cercava punti anti-retrocessione ma che gioca un ultimo periodo da grande squadra.

Settimana di lavoro normale per la Viola che sta facendo l’ultimo sforzo. Altre tre gare per chiudere un’interessante regular season in cui il team neroarancio ha proseguito quel processo di crescita cominciato da quando è diventato proprietario GianCesare Muscolino. Dall’altra parte una matricola ambiziosa di una città che si sta scoprendo amante ella pallacanestro come le altre piazze di una regione storica per questo sport che però dovrà compiere un autentico miracolo se vorrà evitare la retrocessione quando ormai mancano poche gare alla fine e che perde all’ultimo momento l’ex di turno Rombaldoni. La Viola viene dal successo di Matera e dalla consapevolezza che lotterà fino al termie per uno dei quattro posti sfruttando un calendario che vedrà i neroarancio impegnati due volte in un Palacalafiore che anche oggi è gremito di passione da una tifoseria che si fa sentire come poche a questi livelli. .

E si comincia con la Viola che si trova davanti un avversario determinato e, come detto, con l’acqua alla gola; Piacenza comincia bene la gara ma i reggini hanno un Deloach formato extralusso e provano subito a comandare il ritmo della sfida. Primo quarto di studio ma, nel secondo periodo, esce fuori la formazione emiliana che ribalta lo svantaggio e va negli spogliatoi sopra di quattro punti. Reazione dei padroni di casa nel terzo periodo e contro parziale neroarancio anche lo staff tecnico ha poso impatto dalla panchina mentre, dall’altra parte, Sorokas è in ottima serata. Comincia il quarto periodo con il match in equilibrio; più due per i reggini a tre minuti dalla fine. Deloach è scatenato e firma un importante allungo della Viola; Piacenza chiama time-out a 59 secondi dalla fine con il tabellone che dice 72-68 per la formazione dello stretto. L’ex Livorno non sbagli un colpo e sfiora i quaranta punti in un finale che vede i reggini difendere al massimo grazie anche al’impatto di un solido Ammannato che aiuta il suo compagno di squadra a trascinare questo gruppo ad un successo che vuole dire play-off ancora possibili.

Va in archivio anche questa sfida per una Viola che si godrà una  pasqua d’alta classifica ma poi si metterà immediatamente al lavoro per preparare le ultime due gare di questa appassionate regular season. Domenica prossima a Chieti e Ravenna venerdì 17 sono le ultime due tappe di un gruppo che non vuole mollare sul più bello ma non dovrà sbagliare nei prossimi ottanta minuti di gioco.

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy