Delusione Bawer nel match fondamentale, Recanati espugna Matera

Delusione Bawer nel match fondamentale, Recanati espugna Matera

La Bawer manca all’appuntamento più importante della stagione e trova una sconfitta pesante contro la penultima piazza Recanati. Prestazioni insufficienti degli uomini chiave biancazzurri, in particolar modo Chase, che non riesce a mettere punti a referto (0/13 dal campo).

Commenta per primo!

La Bawer manca all’appuntamento più importante della stagione e trova una sconfitta pesante contro la penultima piazza Recanati. Prestazioni insufficienti degli uomini chiave biancazzurri, in particolar modo Chase, che non riesce a mettere punti a referto (0/13 dal campo).

In un PalaSassi di Matera gremito di spettatori – grazie anche all’iniziativa attuata dalla dirigenza materana, che ha deciso di rendere gratuito l’ingresso al palazzetto – va in scena il match fondamentale per la lotta in chiave salvezza fra i padroni di casa della Bawer e il Basket Recanati, con gli ospiti che partono avvantaggiati grazie ai due punti di anticipo rispetto ai lucani ed ai diciotto di scarto con i quali gli abruzzesi si imposero nello scontro diretto del girone di andata.

In un match che risulta decisivo per l’intera stagione, coach Ponticiello decide di schierare il quintetto formato da Chase, Cantagalli, Lestini, Corral e Hubalek, mentre coach Sacco risponde con Traini, Sollazzo, Pierini, Maspero e Lawson.

PRIMO QUARTO

Entrambe le squadre faticano a trovare il ritmo in attacco ed il primo canestro arriva dopo un minuto e mezzo grazie a Kenny Lawson. Hubalek sblocca i materani con una tripla, ma gli ospiti allungano sul 3-9. Ancora Hubalek, questa volta insieme a Corral, riporta i suoi sul -3, ma Pierini colpisce dall’arco (10-16 dopo 6’30”). Sollazzo svolge un buon lavoro in difesa su Chase, che non riesce ad entrare in partita, perciò è sempre Hubalek a mettere a referto i punti biancazzurri. I leopardiani cominciano ad aumentare il ritmo negli ultimi minuti e si portano sul 18-27 grazie a Pierini e Sollazzo.

SECONDO QUARTO

Una tripla di Lawson vale il primo vantaggio in doppia cifra. I materani sembrano in affanno e continuano a faticare soprattutto in fase di costruzione del gioco e il divario comincia a farsi consistente: 20-35 dopo 4′ di gioco nel secondo periodo. Matera non sa più che pesci prendere ed il match sembra già deciso prima della metà di gara, con gli ospiti che si portano sul +22. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 28-49, con il match che ormai sembra indirizzarsi in binari ben delinati. I dati parlano da soli sull’economia della partita, soprattutto per quanto riguarda la precisione al tiro (31% da due per la Bawer, 61% per gli ospiti) ed i tabellini personali, con tre uomini di Recanati che hanno già raggiunto la doppia cifra, mentre Hubalek è il solo della Bawer con 10 punti.

TERZO QUARTO

Il solito Hubalek trova il primo canestro del secondo tempo e Lestini finalmente si sblocca dall’arco, ma arriva puntuale la risposta di Pierini. I materani accorciano di qualche punto lo svantaggio grazie al centro ceco, ma in difesa continuano a soffrire e in un amen diventano nuovamente 22 le lunghezze che separano le due squadre, con i punti messi a segno da Maspero. Gli esterni di Recanati tengono alta la percentuale da tre e Kenny Lawson mette il punto esclamativo con una schiacciata di potenza, che vale il +26. Lestini infila una tripla, ma è Sollazzo ad avere l’ultima parola ed inchioda la schiacciata in traffico sul finale del periodo: 50-73 il punteggio con un quarto da giocare.

ULTIMO QUARTO

La musica non cambia nell’ultimo quarto, con Sollazzo che trova l’ennesima tripla degli ospiti mentre dall’altra parte l’attacco materano si infrange sulla difesa gialloblù. Coach Ponticiello chiama timeout per spronare invano i suoi, che sprofondano sul -33. Si entra ormai nel garbage time ed i coach decidono di dare spazio agli under, tra cui Loperfido per Matera e Forte per Recanati, che riescono entrambi a mettere un punto a referto, mentre continua la serata da dimenticare di Chase. Le squadre pensano al prosieguo della stagione, che si rivelerà diverso per le due compagini, con il Basket Recanati che vede i playout in fondo al tunnel, mentre per la Bawer l’incubo della retrocessione si avvicina sempre di più ad una realtà. Il match che doveva dare la scossa alla lotta per la salvezza si è rivelato un incontro a senso unico: finisce 62-91 tra i fischi del PalaSassi.

MVP Basketinside: Adam Sollazzo (29 pts, 11/16 dal campo, 8 rb, 4 ast)

BAWER MATERA – BASKET RECANATI 62-91 (18-27; 10-22; 22-24; 12-18)

MATERA: Chase, Mastrangelo 6, Corral 9, Cantagalli 9, Santarsia, Lestini 8, Bertocco 6, Loperfido 1, Zaharie 2, Hubalek 21. Coach: Ponticiello.

RECANATI: Allodi 2, Forte 1, Pierini 17, Lauwers 11, Traini 2, Procacci 2, Bonessio 2, Maspero 12, Lawson 13, Sollazzo 29. Coach: Zanchi.

Arbitri: Noce di Latina, Lestingi di Anzio (RM), Raimondo di Roma.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy