Difesa, intensità e talento: Verona batte Treviso e torna a sorridere

Difesa, intensità e talento: Verona batte Treviso e torna a sorridere

La Tezenis torna alla vittoria grazie alla miglior prova difensiva stagionale

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-De’ Longhi Treviso 75-70

La Tezenis batte nel derby Treviso, riprende fiducia dopo cinque sconfitte consecutive e guarda al futuro con più ottimismo dopo il periodo nero. La De’ Longhi non riesce a venire a capo della squadra di Dalmonte, alla miglior prova difensiva stagionale.

Dopo il primo canestro di Candussi, Verona precipita nel vortice della difesa di Treviso, che non brilla in attacco ma domina a rimbalzo e sfrutta l’opaco inizio offensivo dei rivali. La squadra di Menetti cavalca l’onda di un parziale di 12-2 corroborato dalle triple di Lombardi e Tessitori. La Tezenis risale con pazienza e difesa: Severini e Amato attaccano il ferro, Ferguson imbuca la tripla, ancora Severini dalla lunetta raggiunge la parità (15-15) a 30″ dalla fine del primo quarto. Che si chiude sul 17-15 Treviso grazie a un appoggio di Burnett, che sfrutta l’ennesimo rimbalzo offensivo.

Verona inizia il secondo periodo appoggiando bene palla sotto canestro: Poletti e Quarisa sorpassano (19-17). La De’ Longhi riprende a macinare e risponde a Ikangi con i tagli di Antonutti e la tripla di Imbró per il nuovo +3 ospite (26-23). Un inaspettato Ikangi (due triple) guida il contro 10-3 veronese sigillato da Candussi per il 33-29 locale. Treviso si affida a Burnett, che trova un paio di affondi, ma Verona chiude bene l’area, colpisce con Ferguson e Poletti e chiude la prima frazione sul +4 (39-35).

Cinque punti di Amato all’alba del terzo quarto rispondono all’appoggio di Tessitori e lanciano Verona a +7 (44-37). Imbró e Burnett sfruttano qualche amnesia difensiva isolata degli avversari e accendono Treviso, ma Verona c’è: Amato mette un altro canestro pesante, Poletti e Candussi assicurano presenza interna. Severini sigla un gioco da 4 punti e Quarisa la mette sulla sirena del 30′ (62-54) facendo esplodere l’Agsm Forum.

La schiacciata di Lombardi e la tripla di Uglietti mandano un messaggio a inizio quarto periodo: Treviso non molla. Ancora Lombardi aggiunge un’altra affondata e il vantaggio veronese si riduce a +3 (64-61) con 7′ da giocare. La fisicità e la difesa della Tezenis reggono: Ferguson scaglia il tiro pesante del +4 (67-63) a metà periodo. Le percentuali trevigiane restano altalenanti, ma il talento di Burnett non è in discussione: tripla dell’americano, tripla di Imbrò e la De Longhi ribalta (69-67). Verona non ci sta: Ferguson riporta i suoi a +2 (72-70) con 5 punti di platino, cui si aggiunge una tripla avventurosa ma precisa dall’angolo di Candussi per il +5 (75-70): 8-1 di parziale finale e clima del palazzetto veronese infuocato e finalmente vincente.

Tabellini.

Verona: Amato 12, Severini 13, Dieng, Candussi 11, Poletti 8, Ferguson 14, Ikangi 11, Quarisa 6.

Treviso: Imbrò 15, Burnett 16, Alviti 6, Antonutti 2, Tessitori 5, Uglietti 10, Lombardi 10, Chillo 6, Sarto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy