Dinamo Cagliari indigesta per la Gsa Udine: secondo ko interno

Dinamo Cagliari indigesta per la Gsa Udine: secondo ko interno

Sconfitta pesante per i friulani che vengono fermati al PalaCarnera per 68-70. Mvp dell’incontro Powell e Miles con 22 punti ciascuno

di Barbara Castellini

Serata da dimenticare per la Gsa Udine. Nell’anticipo della venticinquesima giornata la formazione friulana è incappata nella seconda sconfitta casalinga della stagione al cospetto di una Dinamo Cagliari che ha dimostrato maggiore determinazione (e che aveva già costretto i bianconeri ai supplementari nella gara d’andata). In una gara “da vincere a tutti costi” sono mancati alcuni dei protagonisti più attesi, Riccardo Cortese e Trevis Simpson su tutti, mentre si segnala un’altra prestazione importante da parte di Marshawn Powell – Mvp dell’incontro con 22 punti, assieme ad Anthony Miles -, sulla falsariga di quella compiuta sei giorni fa contro Jesi. Troppo vulnerabili sono apparsi questa sera gli uomini di Alberto Martelossi, incapaci di far prevalere le superiori doti tecniche e troppo attendisti nei momenti cruciali del confronto. Con questa sconfitta Udine resta, dunque, inchiodata a quota 30, mentre i sardi salgono a quota 16 prendendo (almeno momentaneamente) le distanze dalla zona play-out.

Gsa Udine Hertz Cagliari Dinamo SpangheroCoach Martelossi schiera il quintetto tipo formato da: Penna, Simpson, Cortese, Powell e Pellegrino. Il collega Iacozza risponde con: Miles, Rullo, Picarelli, Johnson e Janelidze. Il primo canestro dell’incontro porta la firma di Simpson, a segno dopo un minuto e 19 secondi di gioco (3-0). Immediata la replica dei sardi con Miles (3-2). La formazione di casa è scesa in campo con maggior determinazione ma attorno alla metà del periodo gli ospiti impattano con Janelidze (8-8) che fallisce il tiro libero assegnato nell’azione per fallo di Pellegrino. Nella seconda parte del quarto, l’Apu fa valere il suo potenziale e prima tocca il +8 con Powell a tre minuti dalla prima sirena, poi implementa ulteriormente il vantaggio negli ultimi due minuti (24-15) grazie a un canestro di Mortellaro su assist di Powell. Bucarelli, poi, sigla il canestro del 24-17 che fissa il primo parziale. In avvio di seconda frazione, Cagliari accorcia le distanze e si porta sul -3 (27-24) grazie alla tripla di Allegretti e dopo tre minuti e trenta secondi di gioco si avvicina ulteriormente ai padroni di casa con Diop (29-28) che realizza uno dei due liberi a disposizione (fallo di Pellegrino). A metà periodo però il capitano Pinton interrompe il break degli avversari (32-48) con una tripla “suggerita” da Powell. Negli ultimi tre minuti la formazione di Martelossi sfiora nuovamente il +6 (36-30) con Pellegrino su assist di Powell. Ma i sardi non ci stanno e a 29 secondi impattano con Miles (38-38). Il canestro di Cortese a 13 secondi dall’intervallo lungo chiude il primo tempo sul 40-38.

Gsa Udine Hertz Cagliari Dinamo Pellegrino La Gsa Udine apre la seconda parte di gara con maggior grinta, ma complice qualche errore di troppo sotto canestro, Cagliari riesce a rimanere in scia fino a metà periodo quando Pellegrino realizza il +8 (53-45). Lo stesso numero 29 bianconero, autore del 55-47 dopo sei minuti di gioco, viene sanzionato al termine dell’azione con un fallo tecnico per un battibecco con Bucarelli. L’Apu sembra comunque avere in mano la partita, ma nell’ultimo minuto e mezzo subisce le triple di Janelidze e Miles che quasi annullano lo svantaggio (57-56). La squadra di Iacozza entra in campo nell’ultimo periodo con la stessa determinazione con la quale ha chiuso la frazione precedente e dopo 25 secondi riesce, per la prima volta a passare in vantaggio (57-58) grazie ai due liberi trasformati da Miles per fallo di Pellegrino. I friulani continuano a subire e metà periodo sono ancora costretti a rincorrere (62-65). A 3 minuti e 34 secondi dalla fine del match Cagliari si porta sul +4 (64-68), subito dopo il gioco viene interrotto per un infortunio al volto ai danni di Cortese. Alla ripresa, Udine dimezza lo svantaggio con Pellegrino (66-68), il quale nell’azione successiva recupera un pallone preziosissimo che consente a Powell di riequilibrare la gara (68-68) a 2 minuti e 11 secondi dall’ultima sirena. Ma a 8 secondi Johnson riporta avanti gli ospiti trasformando uno dei due liberi concessi per fallo di Powell (68-69). Nel finale Cagliari realizza ancora dalla lunetta con Picarelli che condanna i friulani (68-70) al secondo ko interno stagionale.

GSA UDINE – CAGLIARI DINAMO ACADEMY 68-70

(24-17, 40-38, 57-56)

GSA UDINE: Mortellaro 5 punti, Minisini ne, Pinton 3, Cortese 6, Simpson 5, Amici ne, Chiti ne, Penna 6, Nikolic, Pellegrino 19, Powell 22, Spanghero 2. All. Alberto Martelossi.

CAGLIARI DINAMO ACADEMY: Miles 22 punti, Allegretti 3, Rullo 8, Gallizzi, Rovatti, Bucarelli 5, Johnson 13, Picarelli 1, Diop 5, Janelidze 13. All. Alessandro Iacozza.

Uscito per cinque falli: nessuno.

Spettatori: 3.410.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy