DNA Play-Out, Bari fa il contro-break, Latina cede ma non molla

DNA Play-Out, Bari fa il contro-break, Latina cede ma non molla

Playout. Gara 3. Un palaBianchini finalmente gremito di un pubblico molto infuocato che con la sua rumorosa presenza ha accompagnato i ragazzi di Benacquista per tutta la partita.

Ad inizio gara é Cardillo che mette a segno i primi due punti dell’incontro ma in meno di 30 secondi seguono tre realizzazioni, una di Canavesi e due di Tavernelli su due palle recuperate. Il tifo é assordante ed i ritmi concitati. La velocitá sembra essere la medicina di questo Latina Basket. Dopo una realizzazione di Gagliardo al 7 minuto di gioco, il punteggio é di 8 a 4. Il Bari tenta un avvicinamento con Bisconti ed il giovane Laquintana. Ma Gagliardo sistema un bel gancio che porta il Latina in vantaggio +5 ed a 4 minuti dalla fine del tempo, sul punteggio di 13 a 8, coach Putignano chiama il primo timeout. La pressione del gioco influisce molto su alcune azioni dei nerazzurri che si concludono con la perdita del possesso. Bisconti segna i due punti che chiudono il tempo sul punteggio di 15 a 12.

Si rientra in campo con un errore di Potí e Laquintana va a segno grazie ad un’azione di recupero. Fortunatamente, su palla recuperata, Gagliardo realizza due punti e porta il punteggio 17 a 14. Ci pensa Bisconti a piazzare un tiro dai 6 e 75 e portare la gara in paritá 17. Un super Tavernelli, su contropiede, dopo aver intercettato un pallone, appoggia a canestro e regala 2 punti al Latina. Il gioco si fa serrato. I pontini difendono e chiudono il tiro agli avversari, inducendoli in piú di qualche errore e recuperando palle importanti. Arrigoni, con rabbia, si distingue in piú di qualche azione. Ma Bari é sempre incollata al risultato. E con un tiro dell’ex Bisconti, si raggiunge la paritá 20 : coach Billeri chiama timeout a 2 minuti e 40 dalla fine. Alla ripresa, su fallo di Canavesi, Barozzi segna due liberi e determina il passaggio in avanti di Bari. Dopo un brutto errore di Plateo, il bari va di nuovo a segno con Barozzi. E il tempo si chiude 20 a 25.

Si rientra dall’intervallo lungo con una bella tripla di Potí. Risponde Laquintana dall’area e immediatamente Canavesi piazza un’altra tripla. In due minuti di gioco il punteggio é di 26 a 27. Ruggiero allunga le distanze ed il Bari si porta a +6 (26 a 32). Il gioco é confuso. Il punteggio basso. Le squadre si rincorrono azione dopo azione e nessun giocatore é in doppia cifra. Potí realizza due triple consecutive e finalmente raggiunge gli 11 punti personali con 3 su 5 dai 6 e 75, riagganciando il Bari : a 2 e 49 dalla fine il punteggio é di 32 a 36. Anche l’infortunato Gagliardo raggiunge la doppia cifra con un libero, un tiro dall’area ed una tripla in un minuto di gioco recuperando il terreno di scarto e raggiungendo la paritá 38. Emozionante questo terzo quarto che possiamo riassumere con due nomi : Alessandro Potí e Filippo Gagliardo. Dopo un fallo intenzionale di Canavesi su Bisconti, quest’ultimo realizza uno su due. E sulla rimessa Latina, difendendo forte costringe Bari all’infrazione dei 24 secondi. I neroazzurri in attacco, ed il solito Potí segna da due. Il tempo si chiude con il vantaggio nerazzurro 40 a 39.

Il Bari rientra in gioco con una realizzazione da due di Barozzi ed una da tre di Ruggiero. Il numeroso pubblico accorso al PalaBianchini stasera é il sesto uomo. Finalmente si ritrova un clima caldo ad accompagnare quella che oggi ë una gara importantissima. Il solito Bisconti sotto canestro non perdona ma tutte le sue fatiche si perdono con un brutto fallo antisportivo di Laquintana su Carrizo che realizza due su due. Sulla rimessa Arrigoni perde palla ma sul ribaltamento Plateo recupera. I nerazzuri si lasciano sfuggire un altro possesso e Laquintana va a segno. All’improvviso in pochi secondi la situazione precipita. Al termine di un concitato possesso di palla, Plateo aggredisce Laquintana e viene espulso. Un brutto momento in cui la panchina Barese reagisce con rabbia. Dopo i liberi messi a segno 1 su due, coach Putignano chiama timeout. 44 a 49 a 5 minuti e 30 dalla fine. Sulla rimessa Bari perde palla che prontamente Carrizo recupera. Bonessio commette fallo su Potí che realizza 1 su 2. Tavernelli in penetrazione, subisce fallo. Non segna e gli arbitri non lo sanzionano. Bari cerca di partire in transizione ma allo stesso Tavernelli viene fischiato un presunto fallo. Scatta l’ira di coach Billeri che protesta e viene punito con un tecnico. Ruggiero segna i due liberi e Cardillo un tiro dall’area. Coach Billeri chiama timeout. Al rientro in campo ancora Ruggiero che con un due + 1 porta il punteggio a 45 a 56. Il gioco si fa sempre piú serrato. A seguito di un fallo subito da Carrizo, viene fischiato il tecnico alla panchina barese. Carrizo realizza 3 su 4 e poi un tiro da tre. Il punteggio é 55 a 56. Incredibile il tifo, la tensione che si respira. Tavernelli commette un grave errore e commette fallo su Laquintana che, confermandosi il miglior giocatore sul parquet fa 2 su 2. Timeout per Latina sul punteggio di 55 a 58 con trenta secondi da giocare. Sono inutili i tentativi di andare a segno. La vittoria di questa gara 3 é del Bari. Duri gli animi a fine partita. I tifosi non ci stanno ad accettare un arbitraggio confuso, indeciso ed impreciso. I ragazzi del LatinaBasket sono scesi in campo sicuramente con la rabbia accumulata da gara 2, con una voglia di riscatto ed una grinta non positiva che hanno offuscato l’obiettivo. A nulla sono valsi gli sforzi dei piú esperti di controllare l’impeto dei giovani, di contenere comportamenti non molto sportivi di chi, per esperienza e per anzianitá avrebbe dovuto controllare. Il tutto ha contribuito alla perdita del controllo della gara. La vittoria che sembrava ad un passo, é scivolata via dalle mani dei neroazzurri, finendo nelle tasche dei Pugliesi, pronti a recuperare questo secondo vantaggio.
Appuntamento a gara 4 domenica sera, al PalaBianchini alle 20 e 30, sperando di veder giocare la pallacanestro e non assistere piú a comportamenti sconsiderati in campo : questa volta si gioca per la salvezza e non sono ammessi errori.

BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 55 – LIOMATIC GROUP BARI 58

Parziali: 15-12; 20-25; 40-39

LATINA: Pastore, Plateo 2, Tavernelli 8, Potì 14, Giora, Arrigoni 1, Carrizo 10, Cecchetti, Gagliardo 14, Canavesi 6. All. Billeri.

BARI: Bisconti 12, Di Fonzo, Barozzi 6, Laquintana 13, Tomasello, Cardillo 8, Iacovelli, Bonessio 6, Bonfiglio, Ruggiero 13. All. Putignano.

Arbitri: Angelo Valerio Bramante di Verona e Francesco Terranova di Ferrara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy