DNA Playout – Cuore e nervi saldi: Bari batte Latina e fa sua Gara2

DNA Playout – Cuore e nervi saldi: Bari batte Latina e fa sua Gara2

Commenta per primo!

La LIOMATIC GROUP CUS BARI si aggiudica gara-2 nella serie playout contro la BENACQUISTA LATINA spuntandola negli ultimissimi secondi di una partita tiratissima ed avvincente fino all’ultimo.

2 squadre rabberciate dagli infortuni si presentavano al secondo appuntamento; BARI, alla palla a 2 iniziale, priva del lungo degente Didonna e con Bonfiglio a referto solo per onor di firma, si schierava con Laquintana, Ruggiero, Cardillo, Bonessio e Bisconti. LATINA invece, ancora priva di Santolamazza e Milani, schierava Tavernelli, Potì, Carrizo, Canavesi e Gagliardo.

Pronti via e LATINA già scappa con un immediato 0-5 firmato da Canevesi e da una bomba di Tavernelli. BARI fa enorme fatica ad attaccare e si sblocca dopo 3’ con 2 liberi di Laquintana. Ruggiero da 3 impatta, ma la coppia lunghi Canevesi-Gagliardo rimette 2 possessi tra le 2 squadre. La risposta barese non tarda con un controbreak di 8-0 siglato da Bisconti, Ruggiero e Laquintana. Tavernelli comincia ad imperversare diventando un rebus di difficile risoluzione per la difesa di casa siglando 5 punti in fila a cui si aggiunge Gagliardo per il nuovo controsorpasso. Cardillo accorcia, ma Tavernelli è immarcabile e con altri 2 canestri che lo portano già in doppia cifra nel primo quarto riallunga nuovamente. Ancora Cardillo e Plateo fissano il 18-22 con cui si chiude la prima frazione.

Il neo-entrato Barozzi apre il secondo quarto con una bomba accorciando nuovamente, poi per 4 lunghi minuti il punteggio ristagna sul 21-22 complici difese arcigne e molti errori al tiro da ambo le parti. Ci pensa così Ruggiero a sbloccare il risultato con un’entrata delle sue a cui gli fa eco ancora Barozzi. Ma BARI non ha fatto i conti con uno stratosferico Tavernelli che subito impatta con una tripla; Bisconti rimette di nuovo i suoi avanti, ma un contro-break laziale di 0-6 con Gagliardo, Tavernelli e Pastore da 3, danno il + 4 ospite. Laquintana non ci sta e lancia la sfida al suo dirimpettaio Tavernelli piazzando 2 bombe in fila che scaldano ancor più il match con BARI che ritrova il vantaggio. Cecchetti spezza lo show del talentino di Monopoli che realizza 10 punti in meno di 2’ consentendo a BARI di chiudere la seconda frazione sul 40-37.

Diventa cosi la sfida dei due ragazzini terribili, con Tavernelli a quota 19 punti all’intervello, mentre Laquintana a quota 14.

Ma da sempre quando il gioco si fa duro, emerge il talento dei più forti, ed ecco così spuntare dal cilindro Manuel Carrizo da una parte e Antonello Ruggiero dall’altra. Un rapidissimo botta e risposta tra i 2 apre il terzo quarto, ma anche capitan Plateo vuol dire la sua ed ecco scrivere a referto 5 punti in fila che spostano il match nelle mani dei laziali. Tocca a Bisonti replicare per le rime, dando vita così ad un avvincente botta e risposta. Nel frattempo LATINA perde il suo centro Gagliardo, che in lotta a rimbalzo subisce una fortuita (crediamo nella buona fede..) gomitata da Bisconti che gli provoca la rottura del setto nasale. Carrizo ha scaldato la mano ed infila la nuova tripla del sorpasso. Canevesi e Tavernelli allungano dando il massimo vantaggio nero-azzurro al 28’ di 7 lunghezze 47-54. Laquintana da 3 accorcia mentre Carrizo e Tavernelli sciupano un po’ dalla lunetta, consentendo a BARI di portarsi a –1 grazie ad una bomba di Bonessio ed a 2 liberi di Ruggiero, che chiudono il terzo mini-tempino sul 55-56.

L’ultimo quarto si apre con Carrizo che attirando su di sé l’intera difesa barese, porge 2 assist al bacio che Arrigoni sfrutta infilando 5 punti consecutivi che ricacciano giù BARI. Ruggiero e Bisconti rimettono tutto in discussione con un 5-0 immediato. Nel frattempo LATINA perde Potì per 5 falli, e Bonessio dominatore sotto le plance (12 rimbalzi per lui), decide di iniziare a perforare la retina. Cecchetti risponde subito sfruttando l’ennesimo intelligente assist di Carrizo (9 punti e 4 assist per lui). Ancora un botta e risposta tra Canavesi e Bisconti prima della tripla di Carrizo che zittisce con un eloquente gesto il pubblico di casa che lo aveva preso di mira. BARI non si smarrisce e con Bisconti (1/2 dalla lunetta) ed un gioco 2+1 di Ruggiero impatta sul 68-68 a poco più di un giro di lancette dall’ultima sirena. Tavernelli fa ½ dalla lunetta chiudendo la sua prestazione monstre con 23 punti, 86% dal campo e 25 di valutazione. Non fa meglio Laquintana che sul fallo sul tiro da 3 che costringe Plateo a sedersi in panca per 5 falli fa solo 1/3 (20 punti per lui) per la nuova parità a 28’’ dalla sirena. Qui la svolta del match; Tavernelli penetra ma anziché vedersi fischiato un fallo a suo favore (piuttosto netto), vede infliggersi una clamorosa infrazione di passi. A 13’’ dalla fine con palla in mano BARI, fallo su Bisconti che dalla lunetta non tradisce e fa il 2/2 (18 punti per lui) che chiude la gara sul punteggio di 71-69 per la gioia del numeroso pubblico accorso al Pala IZZO, che rinvia il discorso ai 2 match in programma venerdi 24 e domenica 26 in terra pontina.

BARI la spunta con grande fatica, ma con una prova di cuore e carattere degna di chi non può sbagliare un secondo e cruciale appuntamento. Determinante il contributo del trio Bisconti-Laquintana-Ruggiero in fase realizzativi con ben 56 dei 71 punti totali realizzati. Ma anche degna di nota è la prova a rimbalzo del duo Cardillo-Bonessio 22 rimbalzi sui 37 totali che hanno fatto spostare l’ago della bilancia in favore dei baresi.

LATINA recrimina tantissimo per un arbitraggio discutibile nelle battute finali del match e su una condotta di gara poco determinata. La perdita di Gagliardo e di Carrizo (quest’ultimo uscito negli ultimi secondi per una botta alla coscia), preoccupano per il proseguo della serie. Non è bastato un Tavernelli devastante in alcuni frangenti ed un solido Canevesi per avere la meglio. Ora tutto è rinviato ai 2 match interni che si preannunciano infuocati.
Insufficiente l’operato della coppia arbitrale.

QUI LATINA (a cura di Alessandra Ortenzi)

Serata non molto fortunata per i nerazzurri, usciti letteralmente con le ossa rotte da questa gara 2 ma con la consapevolezza di avere dato il massimo in impegno, passione, rabbia e voglia di vittoria. Un Tavernelli superlativo guida i compagni durante tutto l’incontro, riportando 23 punti a referto con medie altissime. I pugliesi, messi con le spalle al muro dalla posta in palio, adottavano un gioco molto maschio facendone pagare le conseguenze a Gagliardo e Carrizo, che abbandonavano il Cus con gli evidenti segni degli scontri subiti. Ci auguriamo che i due esperti atleti recuperino per gara 3 e non vadano a sommarsi ai lungodegenti Milani e Santolamazza. Ora siamo in paritá. Si torna a casa. Venerdí 24 l’ingresso sará gratuito al  Palabianchini e si spera in una grande affluenza. I ragazzi di Coach Billeri attendono il Bari perché vogliono riscattare questa serata fin troppo sfortunata. C’é rabbia per non aver concluso la gara con il risultato meritato. Questa rabbia servirá in campo venerdí sera per gara 3. Non ci saranno sconti per la Liomatic. 

LIOMATIC GROUP CUS BARI-BENACQUISTA LATINA 71-69

LIOMATIC GROUP CUS BARI: Bisconti 18, Di Fonzo n.e., Barozzi 5, Laquintana 20, Tomasello n.e., Cardillo 4, Iacovelli, Bonessio 6, Bonfilgio n,e., Ruggiero 18. All.: Putignano.

BENACQUISTA LATINA: Pastore 3, Plateo 6, Tavernelli 23, Potì, Arrigoni 5, Longobardi n.e., Carrizo 9, Cecchetti 6, Gagliardo 5, Canavesi 12. All.: Billeri.

Percentuali: BARI tiri da 2 16/42; tiri da 3 6/20; tiri liberi 21/30; rimbalzi 37 (Bonessio 12); assist 8 (Ruggiero 4).

LATINA tiri da 2 16/31; tiri da 3 8/22; tiri liberi 13/18; rimbalzi 31 (Canavesi 7); assist 13 (Carrizo 4).

Progressivi: 5’ 08-09; 10’ 18-22; 15’ 27-29; 20’ 40-37; 25’ 47-50; 30’ 55-56; 35’ 62-65; 40’ 71-69.

Arbitri: Maura CERATTO di Castellazzo Bormida (AL); Martino GALASSO di Siena.

Note: Usciti per 5 falli Potì e Plateo (LATINA).
Infortunio occorso a Gagliardo (frattura setto nasale) mai più rientrato.

Spettatori 1200 circa.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy