DNA, Semifinale play off: Agrigento batte Matera e rinvia tutto a gara 5

DNA, Semifinale play off: Agrigento batte Matera e rinvia tutto a gara 5

Commenta per primo!

La Fortitudo Moncada Agrigento fa propria gara 4, battendo la Bawer Matera con il risultato di 78 72 e rinvia il verdetto finale a gara 5 in programma al Pala Sassi di Matera mercoledì 29 maggio, inizio alle ore 21.00. Bella partita giocata al PalaMoncada gremito da un pubblico numeroso  e rumoroso per la durata di tutti i 40 minuti di gioco,  tra due ottime squadre. 

Partita caratterizzata dal grande equilibrio, come tradizione vuole negli incontri tra Fortitudo ed Olimpia, fatta eccezione di gara 3. La squadra di casa mette in mostra il migliore prodotto della casa, la difesa, ma riesce anche ad attaccare con ordine e lucidità la difesa ospite, nonostante i continui cambi difensivi ordinati da coach Benedetto.

Grande prova di Roberto Chiacig, la migliore della stagione ad Agrigento, con 21 punti, 7 rimbalzi, 5 falli subiti e 28 nella voce valutazione, ma sopratutto tanta difesa sotto canestro, vincendo di fatto il duello contro il migliore di gara 3, Antonio Iannuzzi. Altro protagonista della serata è stato Fabio Mian in grande spolvero sia dalla lunga distanza che nelle incursioni a canestro. L’ala goriziana è il top scorer della serata con 22 punti (4 su 9 da 3) e 24 di valutazione. Da parte ospite, solita buona prova di Vico con i suoi 19 punti e 6 falli subiti e  Vitale 17 punti con il 60% dai 6.75 (3 su 5).

Soliti quintetti schierati alla palla a due:  Anello, Di Viccaro, Mian, Chiarastella Chiacig per la Fortitudo Agrigento; Cantone, Vico, Vitale, Rezzano, Iannuzzi per l’Olimpia Matera.

LA CRONACA

I° QUARTO (21-22)

Inizia forte Matera piazzando il 5 a 0 con Iannuzzi con piazzato da post basso ed una tripla di Vico. Anello colpisce dalla lunga distanza, ma Vitale dal campo mette dentro il 7mo punto della sua squadra. Mian realizza la prima tripla della serata e, dopo altro canestro di Vitale, Anello fa 3 su 3 dalla lunetta per un fallo subito  da Cantone in azione di tiro dalla lunga distanza, portando in parità il risultato sul 9 a 9. Iannuzzi con un tap in riporta avanti gli ospiti, raggiunti da 2 liberi realizzati da Chiacig.  Continua in perfetto equilibrio il periodo chiuso con 1 su 2 a cronometro fermo da Iannuzzi sul 21 a 22 per la squadra lucana.

II° QUARTO (17-12)

Il secondo quarto inizia sula falsa riga del primo, dopo un piazzato di Chiacig è la Bawer a realizzare un break di 6  a 0 firmato da Vico Cozzoli e Iannuzzi. Coach Ciani chiama il time out ed alla ripresa del gioco è la squadra di casa a realizzare un contro break di 11 a 0, grazie a Di Viccaro (2/2 dalla lunetta ed una tripla), a due canestri di Chiacig ed uno di Moruzzi che valgono il +6 (34-28). Vico e Cozzoli ricuciono lo strappo riportando in parità il punteggio (34-34), ma Chiacig dalla lunetta e Moruzzi attaccando il canestro in back door chiudono il primo tempo sul +4 (38-34)

III° QUARTO (22-21)

Al ritorno degli spogliatoi le due compagini scendono in campo con gli stessi quintetti iniziali e la ripresa del gioco ci riserva lo stesso copione. Matera parte con un 5 a 0 firmato da Vico e Rezzano a cui risponde Chiacig prima con 1/2 ai liberi, poi con un semigancio. Dopo un batti e ribatti tra Vico e Demartini, si riaccende Vitale con 2 triple consecutive, portando la sua squadra avanti di due possessi (43-47). A rispondere all’ala piccola materana, dopo un piazzato dal post basso di Chiacig, è Fabio Mian attaccando il canestro con una inarrestabile penetrazione in area pitturata conclusa a canestro e con 2 triple consecutive che fanno andare in visibilio il pubblico del PalaMoncada.  Vico e  Iannuzzi riportano la distanza dagli avversari ad un possesso pesante, ma De Laurentiis  da sotto canestro e Mian dalla lunga distanza raggiungono il massimo vantaggio della serata sul +  8 (58-50). Vico accorcia con 2 viaggi in lunetta, ma Mian ribadisce il + 8 con una schiacciata. Il periodo si conclude sul 60 a 55 per i padroni di casa dopo una tripla centrale di Rezzano messa dentro sul suono della sirena.

IV° QUARTO (18-17)

Anche il quarto decisivo inizia con un parziale di 5 a 0 degli ospiti per il 60 a 60: Samoggia da sotto canestro e Cozzoli fa 3 su 3 grazie ai liberi concessi per un fallo subito da Di Viccaro. Chiarastella porta avanti la sua squadra, ma Grappasonni con un fade-away impatta sul 62 a 62 e Cantone con una tripla riporta avanti gli ospiti sul +3 (62-65). A questo punto della partita l’equilibrio viene spezzato dai ragazzi di coach Ciani con un parziale decisivo di 11 a 0. Mian da sotto canestro, Chiarastella realizza 5 punti consecutivi, seguito da una inchiodata e 2 liberi di Chiacig riportando sul +8 (73 -65) la Moncada Agrigento. Iannuzzi guida l’ultimo tentativo di riavvicinamento e Vitale  lo segue con la terza tripla della serata, riportando ad un possesso pesante la distanza dagli avversari a 24″ dalla sirena finale. Gli ospiti ricorrono al fallo sistematico, ma prima Demartini fa 2/2, Vico ribatte con un canestro da sotto, ma Di Viccaro e Moruzzi fissano il risultato finale sul punteggio di 78 a 72.

TABELLINI

Moncada Solar Agrigento – Olimpia Bawer Matera 78-72

Parziali: 21-22; 38-34; 60-55

Agrigento: Demartini 4, Di Viccaro 8, Mian 22, Chiarastella 9, Quarisa n.e, Anello 6, Moruzzi 6, Brown n.e, Chiacig 21, De Laurentiis 2. Coach Ciani

Olimpia Bawer Matera: Cantone 9, Vico 19, Vitale 17, Rezzano 5, Iannuzzi 11, Cozzoli 7, Samoggia 2, Grappasonni  2, Giuffrida n.e, Smorto  n.e. Coach Benedetto

Iannuzzi uscito per falli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy