Esordio vincente al PalaOlimpia: Verona travolge Roseto

Esordio vincente al PalaOlimpia: Verona travolge Roseto

Commenta per primo!

Tezenis Verona – Roseto Sharks 75-55

Nessun problema per la Tezenis all’esordio casalingo in campionato contro una Roseto acciaccata e priva di elementi della rotazione come Ferraro e Borra. Spicca la prestazione di un Rayvonte Rice (mvp della gara) di fuoco, che infila 7 triple ed è autore di 25 punti.

Subito nel primo quarto Verona mette in chiaro le cose: difesa solida, che concede agli avversari un totale di 3/16 dal campo, ottima circolazione di palla e la vena dall’arco dei tre punti di Rice (non la specialità della casa). Ne nasce uno scatto folgorante: 12-3 dopo 5’, 23-7 nei primi 10’ di gioco, conditi dalle tre stoppate di un Chikoko dominante sotto il proprio tabellone e presente anche in attacco.

La storia non cambia nel secondo quarto, quando Cortese fa subito vedere un paio di arresti e tiro dei suoi. Roseto fatica e paga caro l’1/15 combinato di Allen e Moreno al riposo lungo. A parte un flash ad inizio secondo quarto di Weaver (due triple), un paio di movimenti sotto canestro di Bryan a far valere il fisico contro Michelori e un coast to coast di Marini concluso con un sottomano, gi ospiti fanno vedere poco. La Tezenis serve con puntualità Da Ros sotto canestro e scappa via nonostante le cattive percentuali di Spanghero: 45-24 al 20’.

Verona riprende il discorso nel terzo quarto con un 8-0 rapido (Cortese, Rice e Chikoko a segno) che in pratica chiude (se mai fosse stato aperto) il discorso (53-24). Lo show di Rice continua: altre due triple e massimo vantaggio a +34 (59-25). Roseto è tramortita e incapace di costruire qualcosa di decente, segna 1 punto in 6’ prima che Weaver sblocchi una situazione imbarazzante con 4 punti di fila. Roseto riesce a contenere lo svantaggio fino al -28 (35-63) alla vigilia dell’ultimo quarto.

Quarto periodo illuminato dalla super stoppata di Bernardi su Moreno, con successiva tripla dal’angolo che fa saltare in piedi la panchina e il palasport. Non male per il giovane decimo della rotazione scaligera, che peraltro replica poco dopo. Roseto approfitta di un rilassamento generale della squadra di Crespi (che si arrabbia) per rosicchiare qualche punto con Marini, Marulli e Moreno, fino al –20 finale.

Tabellini:

Verona: Spanghero 9, Rice 25, Cortese 12, Da Ros 8, Chikoko 10, Saccaggi, Boscagin, Ricci 3, Michelori 2, Bernardi 6. Petronio, Ba.

Roseto: Allen 3, Marulli 7, Moreno 4, Weaver 16, Bryan 11, Marini 11, Papa 2, Mariani, Trevisani.

Fotogallery a cura di Andrea Marocco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy