F8 A2 QF – Bologna strappa via a Trapani la qualificazione alle semifinali di Coppa

F8 A2 QF – Bologna strappa via a Trapani la qualificazione alle semifinali di Coppa

Una gara equilibrata e sempre in controllo da parte di tutte e due le squadre. Ma Bologna gioca di carattere sul finale e strappa via la vittoria dalle mani di Trapani conquistando la semifinale di domani contro Ravenna.

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

Il gioco inizia immediatamente con un taglio molto fisico, molto di contatto. Il piccolo Jefferson trova spazio per mettere subito il sigillo granata alla gara con una tripla, ma Bologna cerca di farsi spazio sul pitturato e con Gandini cerca di guadagnare qualche possesso importante. Per i primi 5 minuti il punteggio si mantiene al di sotto della doppia cifra (6 a 8) e a canestro rispondono all’appello solo Jefferson, Gandini, Italiano e Perry. Poi improvvisamente la gara scivola in accelerazione: Cinciarini domina con 7 punti e porta la Fortitudo in vantaggio 15 a 13 a 3 minuti dal termine del primo parziale. Trapani contiene Bologna e il tempo si chiude 20 a 18. Le lunghezze sono solo 2. C’è ancora tanta strada da percorrere.

McCamey fa il suo ingresso ufficiale in partita con 2 punti facili facili ma sul ribaltamento trova Mollura che con una tripla riaggancia a -1 Bologna (22 a 21). Bossi non si fa capire da Perry e spreca un possesso importante ma Mollura riesce a trovare la quadra anche questa volta. Trapani viaggia incollata alle spalle degli uomini di Boniciolli ma il destino è nelle mani di Mollura che, da solo, segna 11 punti: il primo assoluto della gara in doppia cifra. A 6 e 37 dal termine la gara viaggia sul 28 a 26. La parità 28 Trapani la raggiunge con Testa e Bologna chiama Timeout. Cinciarini, Testa, Gandini, Mollura e le squadre si giocano la parità fino al sorpasso a firma Bossi (34 a 35) a meno di 4 minuti dall’intervallo lungo. La danza delle due squadre ruota attorno ad un risultato neutro ed una prestazione sostanzialmente equilibrata senza strappi importanti. Mollura domina in campo con una media quasi perfetta. Renzi chiude il quarto 41 a 43 e Trapani va negli spogliatoi con un vantaggio +2.

Quattro da tre! Sono quattro le triple in 150 secondi: Cinciarini, Perry e Rosselli e McCamey. Bologna cerca di strappare 49 a 46 ma Renzi la prende per le spalle e la inchioda all’equilibrio obbligato della linea di condotta della gara 49 a 48. C’è poco da fare quando il gioco ruota tutto intorno alle realizzazioni dalla lunga distanza. Jefferson ci prova ancora e infila la sua personale 3° tripla della serata che però non serve a dare uno strappo: serve solo a galleggiare attorno a quella linea di demarcazione che è diventata una comoda scialuppa. A metà tempo accade l’imprevisto: il fallo tecnico alla panchina di Bologna manda in lunetta Trapani e il possesso aggiuntivo innesca una serie di reazioni che porta Trapani ad illudersi ed arrivare anche a +4 (56 a 59 a 3 minuti dallo scadere del terzo parziale) ma Cinciarini compare sempre quando ci sono da regolare conti e chiude il tempo in vantaggio 61 a 59.

Il gioco delle triple inizia di nuovo con Amici e Ganeto. Alle spalle la percentuale di Trapani nel periodo precedente: ben 52% sulle 11/21 triple realizzate dai granata. Ai Bolognesi non conviene sfidare la sorte. Ma per quanto precisa e produttiva sia al tiro, in campo Trapani si lascia  prendere in fallo da sciocche disattenzioni e Bologna ne approfitta. Lo strappo della Fortitudo giunge con la tripla di Amici a 7 e 30 dal termine: 69 a 62 con una differenza +7 mai raggiunta in partita fino a questo momento. Nonostante Trapani cerchi di avvicinarsi in diverse occasioni, Bologna trova sempre la via e il carattere per fare quel passo in più, quella bracciata che gli consente di prendere il largo. E questa volta le braccia sono quelle di Rosselli che, in due riprese consecutive, regala il vantaggio +10 ai suoi: 78 a 68 con 2 minuti e 16 da giocare. Il tempo che resta serve solo a riportare quell’equilibrio ma ora con 10 distanze di troppo. La gara si chiude 81 a 71 con grande rammarico da parte di Trapani che chiude questa breve parentesi nella Coppa Italia LNP 2018.

 

Lavoropiù Bologna – Lighthouse Trapani 81-71 (20-18, 21-25, 20-16, 20-12)

Lavoropiù Bologna: Daniele Cinciarini 20 (6/10, 2/4), Alessandro Amici 16 (1/2, 3/5), Luca Gandini 13 (3/6, 0/1), Guido Rosselli 10 (2/3, 1/3), Demetri Mccamey 7 (2/4, 1/4), Robert Fultz 6 (1/2, 1/5), Nazzareno Italiano 5 (2/5, 0/6), Matteo Chillo 2 (1/3, 0/0), Giovanni Pini 2 (1/1, 0/1), Sylvere Bryan 0 (0/0, 0/0), Marco Montanari 0 (0/0, 0/0), Pietro Boniciolli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 25 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Luca Gandini 13) – Assist: 10 (Guido Rosselli 3)
Lighthouse Trapani: Brandon Jefferson 20 (0/5, 5/9), Marco Mollura 19 (2/2, 4/5), Jesse Perry 12 (1/6, 2/5), Andrea Renzi 7 (3/7, 0/0), Filippo Testa 5 (1/1, 1/1), Gabriele Ganeto 3 (0/2, 1/4), Kenneth Viglianisi 3 (0/2, 1/3), Stefano Bossi 2 (1/2, 0/0), Nenad Simic 0 (0/2, 0/0), Vincenzo Guaiana 0 (0/0, 0/0), Giorgio Gentile 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 15 – Rimbalzi: 30 5 + 25 (Jesse Perry 9) – Assist: 15 (Brandon Jefferson 6)

 

La sala stampa a cura di Elisa Ortolani

 

Fultz

Gli articoli di Alessandra Ortenzi per la Coppa Italia LNP 2018

Strumenti digitali squadre Serie A2 Coppa Italia 2018

Sala Stampa Trieste vs Tortona

Recap Biella vs Udine

Sala Stampa Casale vs Ravenna

Recap Bologna vs Trapani

Sala Stampa Tortona vs Biella

Recap Ravenna vs Bologna

Sala Stampa Omega vs Cento

Recap Tortona vs Ravenna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy